Immobili
Veicoli
CANTONE
12.11.18 - 10:040

Altri 21 milioni per la mobilità nel Locarnese

Si tratta del terzo pacchetto di opere per concretizzare il Programma di agglomerato di seconda e di terza generazione della regione

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha approvato la richiesta di un credito lordo di 21,1 mio. di franchi per attuare una ulteriore serie di misure destinate al miglioramento della mobilità nel Locarnese.

Si tratta del credito per l’allestimento del progetto stradale ai sensi della Legge sulle strade per il nodo intermodale di Locarno-Muralto e il tratto conclusivo della pista ciclabile della Vallemaggia tra Riveo est e Someo Il credito di costruzione interessa in particolare: la riqualifica multimodale della via Locarno a Losone; la strada di raccordo e il nodo di interscambio di via Pascolo/via Ferrera ad Ascona per i trasporti pubblici urbani; la realizzazione di nuove fermate e la sistemazione di fermate esistenti della rete dei trasporti urbani e regionali e la nuova fermata ferroviaria TILO di Minusio.

Con questi interventi si compie un nuovo passo nella concretizzazione dei due Programmi di agglomerato del Locarnese, l’ultimo dei quali è stato approvato dal Consiglio federale lo scorso 14 settembre ottenendo una buona valutazione e un contributo complessivo del 40%. Il finanziamento, dedotto il contributo della Confederazione, è assicurato di principio dal Cantone (65% dell’importo totale dedotti i contributi precedenti) e dai Comuni (35%) del comprensorio della Commissione intercomunale dei trasporti del Locarnese e Vallemaggia, con un contributo complementare dei Comuni direttamente interessati nei casi di una forte valenza locale

L’orizzonte temporale di realizzazione di queste misure - conclude la nota del Governo - è previsto nel periodo 2020-2023, a seconda del grado di maturazione dei rispettivi progetti e dei vincoli dettati dalle procedure necessarie.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
In primavera si punta di nuovo sul lungolago (chiuso)
Lo scorso anno la chiusura domenicale è stata un successo. L'iniziativa sarà riproposta a partire da Pasqua
CANTONE
1 ora
Una fattura dal medico del traffico, più di cinque anni dopo
Decine di persone si sono viste richiedere il pagamento dell'IVA (entro 10 giorni) per le prestazioni ottenute nel 2016.
CANTONE
11 ore
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
14 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
15 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
MINUSIO
17 ore
Santo Domingo, i dinosauri e quella pallina
TiShot è un simulatore di golf davvero particolare. Con la realtà virtuale ti porta in giro per il mondo. E non solo.
FOTO
CANTONE
19 ore
La moglie faceva il palo, lui contrabbandava prosciutti
Il Tribunale amministrativo federale ha fornito nuovi dettagli sul modo di agire di un contrabbandiere fermato nel 2017.
CANTONE
21 ore
Meno positivi, ma quattro i decessi
I nuovi positivi sono poco più di mille. Cala anche il numero dei ricoveri, ma non nelle terapie intensive.
CANTONE / SVIZZERA
22 ore
Il Tavolino Magico torna a pieno regime
Dopo un 2020 complicato, l'anno scorso l'associazione ha salvato e distribuito 5'182 tonnellate di cibo in Svizzera.
CANTONE
23 ore
«Si controlli l'effettivo pluralismo dei media»
Una mozione dei comunisti chiede al Cantone di monitorare annualmente TV, radio e le testate giornalistiche ticinesi.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile