TiPress
CANTONE
07.11.18 - 11:080

Abrogazione LIA: «Ora si oscuri il sito internet»

Per Andrea Genola nella creazione della "LIA bis"bisognerà coinvolgere la maggioranza degli artigiani. Altrimenti sarà «ricorso subito»

BELLINZONA - La LIA è stata abrogata. Lo ha deciso ieri il Gran Consiglio ticinese con 47 voti a favore. Ora, c'è chi esulta e chi invece è deluso, nonostante sia già stata depositata l'iniziativa parlamentare per un nuovo albo.

Andrea Genola - primo firmatario della petizione che ha raccolto 4'602 firme per l'abrogazione - chiede ora che «il sito della LIA venga immediatamente oscurato perché pubblicizza circa 1000 aziende estere che sono ben felici di entrare in Ticino a fare concorrenza ai ticinesi».

In merito a una "LIA bis" Genola auspica la creazione di «uno strumento poco oneroso e utile al Ticino e non solo a pochi intimi», assicurando il suo sostegno, anche se ritiene che «pensare di farlo senza coinvolgere seriamente la maggioranza degli artigiani» sia «un’impostazione sbagliatissima». In tal caso la conseguenza sarebbe solo una: inoltrare subito ricorso. «Una cosa dalla LIA gli artigiani l’hanno imparata - scrive Genola -, è meglio rivolgersi immediatamente ai tribunali che confidare nell’ascolto o nel buon senso di chi dovrebbe rappresentarci».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bandito976 1 anno fa su tio
Se proprio deve nascere la LIA bis, la quota la devono versare SOLO le grandi imprese. Una parte di quota versata dalle grandi imprese invece deve essere versata tramite LIA al piccolo artigiano.
albertolupo 1 anno fa su tio
@Bandito976 Una tassa è molto probabilmente una di quelle cose tra le tante che non è legale...
TOP NEWS Ticino
LUGANO
10 ore
«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»
Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid
FOTO
CANTONE
12 ore
"Verso l'ospedale senza fumo", anche a Bellinzona
Nella "Giornata mondiale senza tabacco", l’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli offre un contributo concreto
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
13 ore
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
16 ore
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
18 ore
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
CANTONE
20 ore
Coronavirus: zero contagi e nessun nuovo decesso in Ticino
I dati sull'evoluzione dell'epidemia si confermano incoraggianti.
CANTONE
21 ore
Apprendistato: qui i posti ci sono
In settimane delicate per chi cerca la propria strada, ci sono due settori che assicurano opportunità «affascinanti».
AGNO
1 gior
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il municipale Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
1 gior
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
1 gior
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile