Immobili
Veicoli
Galleria di base del Ceneri, installato più del 30% della tecnica ferroviaria
Tipress
CANTONE
24.10.18 - 12:180
Aggiornamento : 16:17

Galleria di base del Ceneri, installato più del 30% della tecnica ferroviaria

Come da programma, il tunnel sarà pronto per la messa in esercizio nel dicembre 2020

VEZIA - I lavori alla Galleria di base del Ceneri sono a buon punto. Complessivamente, fa sapere AlpTransit, è stato installato più del 30% della tecnica ferroviaria. In particolare si sta procedendo alla posa della catenaria rigida – una novità rispetto alla Galleria di base del San Gottardo.

Dopo aver terminato i lavori di costruzione grezza della Galleria di base del Ceneri sono iniziati, nel mese di luglio 2017, i lavori per l’installazione della tecnica ferroviaria. La prima importante tappa di queste attività si è conclusa a fine maggio 2018 con la posa dei binari.

Attualmente si procede con la posa della linea di contatto (catenaria rigida), degli impianti elettrici per l’approvvigionamento di corrente elettrica delle attrezzature di tecnica ferroviaria e di galleria, degli impianti di telecomunicazione, di tecnica di guida e di sicurezza. In totale sono stati installati oltre il 30% di questi impianti di tecnica ferroviaria.

Catenaria rigida al posto di catenaria classica - Le attività di posa della linea di contatto portano una grande novità. Dai tempi della progettazione della Galleria di base del San Gottardo, le FFS hanno infatti aggiornato gli standard per la linea di contatto in galleria. Per questo, unicamente alla Galleria di base del Ceneri è prevista la posa della catenaria rigida in entrambe le canne. In confronto a una linea di contatto con catenaria classica come nella Galleria di base del San Gottardo, questo sistema offre diversi vantaggi, secondo AlpTransit:

«La catenaria rigida permette di evitare le oscillazioni della linea di contatto. In questo modo sono possibili costruzioni più facili e compatte e altezze minori. La potenza della corrente di regime della catenaria rigida è maggiore rispetto alla catenaria classica».

Pertanto, in funzione della forza corrente necessaria, le linee di alimentazione di rinforzo possono essere soppresse.

La catenaria rigida dispone di una elevata resistenza alle correnti di corto circuito maggiore ed è più resistente al fuoco.

L’usura consentita è inoltre maggiore. Il filo della linea di contatto all’interno della catenaria rigida ha una durata di vita maggiore.

Fine dei lavori - I lavori di posa saranno terminati entro primavera/estate 2019 e in seguito si procederà ad una prima fase di test da parte di AlpTransit San Gottardo SA atta a controllare tutti i sistemi all’interno della Galleria di base del Ceneri. Successivamente, le corse di prova saranno effettuate sotto la responsabilità delle FFS. Come da programma lavori, la Galleria di base del Ceneri sarà pronta per la messa in esercizio nel mese di dicembre 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
2 ore
Veicolo in fiamme, chiusa la A2 in direzione sud
Lo comunica la polizia cantonale su Twitter.
FOTO
CANTONE
3 ore
Ecco chi sono i nuovi laureati dell'USI
La Facoltà di comunicazione, cultura e società ha celebrato i neolaureati durante la cerimonia ufficiale di questa sera.
LUGANO
6 ore
Pandemia e autogestione, spina nel fianco per la polizia
Secondo le statistiche 2021, Lugano resta comunque il centro urbano più sicuro della Svizzera
FOTO
MELIDE
8 ore
Carpa gigante pescata nel Ceresio
Il pesce è stato catturato ieri dal 23enne Roberto Pacia nell'area del ponte-diga di Melide.
CANTONE
13 ore
Altri 173 contagi e un decesso nel fine settimana
Gli ospedali ticinesi accolgono attualmente 68 pazienti.
LUGANO
13 ore
Dopo l'accoltellamento, l'arresto
È finito in manette un cittadino svizzero di 32 anni residente nella regione
LUGANO
17 ore
«A Lugano non c'è mai niente da fare!»
Hai tra i 14 e i 25 anni e abiti in riva al Ceresio? Allora partecipa al sondaggio promosso per “rianimare” la città
CANTONE
17 ore
In Ticino "per sbaglio", sono in un limbo
Il caso di un nucleo famigliare ucraino ospitato a Lamone-Cadempino. E l'appello del padrone di casa Giuseppe Akbas.
FOTO
LUGANO
1 gior
Grande giornata di festa per Raiffeisen Walking Lugano
Tra i vari percorsi non è mancato l'appuntamento tradizionale con il City Trail fino al Monte Bré
FOTO
PORLEZZA
1 gior
Un capriolo nel Ceresio
Brutta avventura finita bene, oggi pomeriggio, nelle acque a largo di Porlezza
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile