Ti Press
ASCONA
11.10.18 - 15:540

La passerella sul Verbano? «Un'idea folle»

Alcuni enti hanno inoltrato al Consiglio di Stato diverse osservazioni critiche in merito all'installazione di una struttura galleggiante fra Ascona e le Isole di Brissago

ASCONA - Heimatschutz Svizzera, la Società ticinese per l’arte e la natura (STAN) e la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio hanno comunicato le loro osservazioni critiche all’indirizzo del Consiglio di Stato, in merito alla procedura aperta per modificare il Piano cantonale dei percorsi pedonali e sentieri escursionistici (PCSE), variante voluta per creare una base legale all’idea-progetto di un gruppo di promotori privati, di costruire una passerella sul Verbano da Ascona alle Isole di Brissago.

«Un progetto del genere non dovrebbe mai essere approvato poiché non corrisponde a un interesse preponderante né turistico né della popolazione locale. Con un simile progetto si deturperebbe uno dei più attraenti siti panoramici del Ticino e si distruggerebbe l’atmosfera di un’isola che, di fatto, affascina proprio per la sua immanente condizione insulare», argomentano i tre enti.

Numerosi sono peraltro i punti giudicati ancora oscuri del progetto. Inoltre, per più motivi giuridici, «la struttura galleggiante proposta non può essere spacciata per un sentiero».

TOP NEWS Ticino
BELLINZONA / BIASCA
2 ore

Rissa sul treno e volano bottiglie: «Abbiamo avuto paura»

La polizia conferma il ferimento di una persona sul treno tra Bellinzona e Biasca. Le indagini sono in corso per far luce sull'accaduto

CANTONE
3 ore

Addio ad Antonio Snider

L’avvocato locarnese è stato stroncato nella notte da un male incurabile. Aveva 96 anni

CANTONE
4 ore

Finanze cantonali in nero, il preconsuntivo fa ben sperare

Dal Consuntivo 2019 potrebbe risultare un avanzo di 73.3 milioni di franchi. Incidono (anche) i 9.6 milioni di franchi di restituzione da parte di AutoPostale

SANT'ANTONINO
7 ore

Doppio tentativo di furto a un bancomat, in manette un 35enne

L'uomo, che per due volte non è riuscito nel suo intento, si era dato alla fuga ma è stato arrestato dalla Polizia cantonale. Ancora latitanti i suoi complici

CANTONE
8 ore

Ricercato in Italia, pacificamente in Ticino: «Come mai?»

Fiorenzo Dadò e Giorgio Fonio interpellano il Governo sulla vicenda del 42enne italiano che nonostante un ordine di carcerazione pendente ha ricevuto per almeno 10 mesi l'assistenza nel nostro Cantone

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report