Tipress
BELLINZONA
14.09.18 - 18:050
Aggiornamento : 18:43

SNL e Sindacati: è scontro sui salari

Ancora nulla di fatto nelle discussioni. Ma i sindacati sbottano: «Un accordo salariale con decurtazioni di oltre 1'000 franchi al mese è semplicemente inaccettabile»

BELLINZONA - La Direzione della Società Navigazione Lago di Lugano ha incontrato oggi a Bellinzona i Sindacati, affrontando il tema delle negoziazioni relative alle condizioni salariali dei dipendenti della Società Navigazione Lago di Lugano attivi sul Lago Maggiore.

La SNL «ha avanzato proposte concrete, costruttive e praticabili per giungere rapidamente a un accordo comune che sia soddisfacente per tutte le parti, equo e sostenibile da SNL, nell’ottica della salvaguardia dei posti di lavoro» ha fatto sapere la stessa Società.

Nell’incontro odierno, che non ha ancora portato ad una conclusione definitiva della vertenza, SNL ha ribadito il proprio «totale impegno e la massima volontà di pervenire ad una soluzione».

SNL auspica un accordo «che rispetti i principi della sostenibilità finanziaria e della reciprocità sui due laghi, come previsto dalle nuove Concessioni ministeriali, rispettivamente dal Memorandum d’intesa sottoscritto tra le parti, escludendo qualsiasi disparità salariale tra i due bacini».

«Accordo semplicemente inaccettabile» - Se i vertici della SNL appaiono tranquilli, i sindacati lo sono meno. E anzi sono sul piede di guerra per la proposta ricevuta dalla SNL. «Riteniamo semplicemente inaccettabile un accordo salariale con decurtazioni di 1'000 franchi al mese rispetto al precedente stipendio percepito a Locarno», sbottano Sev, Unia e OCST. Per questo motivo i sindacati e le maestranze - adirati - intendono appellarsi all'Ufficio Cantonale di Concilliazione.

TOP NEWS Ticino
CANTONE / GRIGIONI
14 min

Il Passo del Lucomagno è stato riaperto

Sono stati sgomberati i grossi massi caduti sulla strada settimana scorsa. E per Corpus Domini, dopo un lungo letargo invernale, tornerà transitabile anche la Novena

VIDEO
CAPRIASCA
3 ore

Cade da un muretto, interviene la Rega

Al momento non sono note le condizioni del ferito

CAMPIONE D'ITALIA
3 ore

«I debiti di Campione li paghi l'Italia»

Ignazio Cassis ha risposto a una domanda di Marco Romano specificando come non sussista alcun legame tra i debiti che l'enclave ha con il Ticino e i ristorni. «Sono due dossier diversi»

CANTONE
4 ore

«La dott.ssa Lesmo non è contraria ai vaccini. Ha vaccinato i suoi figli»

Il medico replica dopo l'interrogazione di Galeazzi sui dottori contrari ai vaccini: «Queste terapie di massa non tengono conto del rapporto rischio/beneficio»

BIDOGNO
7 ore

Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia

Fine della corsa per il 42enne, ricercato dal 2016 per questioni legate al traffico di stupefacenti. Qualche mese fa aveva piazzato le sue macchine senza targhe in una proprietà privata del Luganese

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report