Stesso traffico, ma effetti dimezzati: «Così si vive meglio»
Foto Davide Giordano
CANTONE
04.09.18 - 06:000
Aggiornamento : 10:16

Stesso traffico, ma effetti dimezzati: «Così si vive meglio»

Da Minusio, a Magadino e Gerra, i primi riscontri dopo la posa dell’asfalto fonoassorbente. E vi spieghiamo perché è efficace anche con le auto elettriche

BELLINZONA - «Si sente una netta differenza. Adesso si dorme molto meglio». Sono le prime impressioni, captate tra chi vive a pochi metri dalla strada, trafficatissima, che dal centro di Minusio porta a Tenero. Da alcuni giorni gli abitanti possono misurare l’efficacia del nuovo manto stradale, un asfalto fonoassorbente. Un po’ in silenzio, senza troppo clamore, il Cantone da qualche tempo sta concretizzando la sua battaglia contro l’inquinamento fonico causato dal traffico veicolare. I primi cantieri, come quello a Minusio, oppure a Cugnasco-Gerra e Magadino, sono da poco terminati con la posa della speciale miscela in grado di ridurre il rumore causato dalle auto.

Rumore dimezzato - Ridurre il frastuono, ma di quanto? «Nei piani di risanamenti fonico elaborati - spiegano al Dipartimento del territorio (DT) - viene preso in considerazione un tipo di asfalto (definito SDA 4-12) grazie al quale, in base a test e monitoraggi effettuati in altri cantoni, si può ottenere un beneficio fonico di 3 decibel (ciò che equivarrebbe a un dimezzamento del volume di traffico)». Ma, sottolineano dal Cantone, «in base alla esperienze fin qui fatte subito dopo la posa si potrebbe avere una riduzione del rumore fino a 6 decibel».

Il catasto delle priorità - La strategia ammazza decibel passa da un credito quadro di 11 milioni di franchi stanziato nel 2016, ma anche dai sussidi federali. Tra i primi interventi quelli citati. «Le priorità sono stabilite in funzione della gravità della situazione fonica» spiegano sempre dal DT). Un precatasto cantonale è stato elaborato partendo dalle strade più trafficate (più di 2.000 veicoli al giorno): ciò che ha permesso di identificare per categoria le priorità d’intervento.

Dove serve: finestre - In prima battuta la Sezione protezione aria, acqua e suolo ha deciso di concentrarsi sui comuni e le località di priorità 1 e 2, dove si riscontrano i maggiori superamenti dei valori limite dell’Ordinanza federale contro l’inquinamento fonico. La precedenza oggi va a questi progetti di risanamento fonico. Da notare che, in base al principio costi-benefici, non sempre si procede con la posa del nuovo asfalto, ma in posti poco densamente abitati può essere sussidiato l’acquisto di finestre insonorizzate.

I costi e la durata - Per lo Stato si tratta di un investimento importante, ma non da urlo: «Il costo della posa di un asfalto fonoassorbente è di poco superiore, di circa 5-6 franchi al metro quadrato, rispetto alla pavimentazione standard. La durata di vita, prima della sostituzione, è di principio di 10 anni». Costi il linea con l’asfalto tradizionale e nessun problema di integrazione nel paesaggio, ecco perché la lotta al rumore passa da un asfalto di grana più fine, differente per elasticità e posato con tecniche particolari.

Auto elettriche, ma rumorose - L’uomo della strada potrebbe chiedersi se il parco veicoli sempre più a trazione elettrica, dunque silenziosa, non renda in definitiva inutili o frettolosi questi investimenti... La risposta è che in realtà il rumore prodotto dal rotolamento degli pneumatici sovrasta quello del motore tradizionale già dai 25 km/h. «Le auto elettriche - sottolineano dal DT - sono certo meno rumorose in fase d’accensione, ma con velocità superiori ai 25-35 km/h la loro rumorosità è paragonabile a quella dei veicoli con motore a combustione. Di conseguenza la pavimentazione fonoassorbente costituisce una misura efficace anche per i veicoli elettrici».

Lo smaltimento dell’asfalto - L’ultima è invece una nota dolente e riguarda lo smaltimento del vecchio asfalto (croste bituminose e fresato). Non tanto per il Cantone: «Da anni stiamo decisamente puntando al riciclaggio e al riutilizzo di questo materiale». Ma ai cantieri gestiti dal Dt, si aggiungono quelli autostradali e molto del materiali che finisce nei depositi ticinesi proviene dai lavori dell’Ustra (Ufficio federale delle strade). E per questo ancora si deve fare capo a piattaforme per l’esportazione dell’asfalto vecchio: «L’obiettivo - dicono al DT - è di avere una sufficiente capacità di smaltimento interna al cantone. Ecco perché il Dipartimento si adopererà nella sensibilizzazione degli altri enti affinché adottino misure analoghe alle nostre». Sperando che, trattandosi di fonoassorbente, a Berna ci sentano.

Foto Davide Giordano
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
donzella 3 anni fa su tio
Auto elettriche rumorose? ma quali quelle cinesi.. ma per favore...
daniele77 3 anni fa su tio
@donzella Si parla di rumore delle ruote sull'asfalto, che come indicato sopra una certa velocità sovrasta quello del motore. Per questo che le auto elettriche fanno rumore.
gabola 3 anni fa su tio
Ti do ragione,prima a piangere per abbassare il.prezzo per il rumore di varie cose,stazione,strade o aereoporto,poi piangere per i sussidi per i vetri antirumore,mo anche le strade...se non vi piace il rumore esiste la campagna o le valli
Equalizer 3 anni fa su tio
I dati di questo articolo mi sembrano un po' confusi, a scuola ci hanno insegnato che ogni 10 decibel in più raddoppia l'intensità del suono/rumore, ora qua si vuol far credere che con 3 decibel in meno dimezza l'intensità precedente? Ci sono forse delle formule ticinesi che non conosco?
Bandito976 3 anni fa su tio
D'accordo l'asfalto, ma ci sono vie dove il traffico é notevolmente aumentato. Dove vivo io non é il traffico a dare fastidio ma moto e auto con l'impianto di scarico manomesso e pertanto assordante e fastidioso.
Ecthelion 3 anni fa su tio
Scandaloso che questi investimenti siano finanziati dallo Stato. Uno si acquista una casa vicino alla strada e la paga poco (oppure riceve un indennizzo per esproprio quando viene costruita la strada), e poi gli sussidiano anche le finestre insonorizzanti o l'asfalto. Scandaloso
daniele77 3 anni fa su tio
@Ecthelion da quando una casa vicino alla strada costa poco? non dire fesserie. inoltre se ti costruiscono una strada davanti casa mica ti danno un indennizzo. ma dove vivi? scusa ma è scandaloso invece che ci sia chi ragione come te.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
4 ore
Ragazzo preso a calci, l'appello della madre
L'episodio risale alla serata di sabato. Il branco che lo ha aggredito sarebbe recidivo.
ZURIGO
5 ore
«Sono giovane e sano, non ho paura». Ecco perché è un errore pensarlo
Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.
Vacallo
5 ore
Da otto anni, Edo Pellegrini chiede spiegazioni al Municipio sul fondo 451
Ci sono un sentiero impraticabile, una costruzione di utilità non specificata e delle domande rimaste senza risposta
STABIO
9 ore
Non accetta il salario fuorilegge: licenziata
Alle dipendenze della sua azienda da cinque anni, la donna è stata messa alla porta.
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
«Spostarli nel Luganese non è una soluzione»
Simonetta Sommaruga ha risposto a Marco Romano, che si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei comuni momò.
FAIDO
15 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
15 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
16 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
17 ore
In Ticino oltre 400 casi e tre decessi nel weekend
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 77.
CANTONE
18 ore
Controlli e multe in vista per chi è al telefono alla guida
L'operazione della Polizia cantonale ha il via già da questo mese.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile