Una cimice e servizi igienici all'interno del centro.
CAMORINO
27.08.18 - 17:300
Aggiornamento : 18:03

Nel bunker dei profughi: «La notte escono a dormire»

È polemica sul centro sotterraneo di Camorino, dove vivono al momento 44 rifugiati. L'avvocato: «Condizioni non decorose». Oggi un incontro con la Croce Rossa e il Dss

CAMORINO - Nel “bunker degli asilanti” a Camorino tira una brutta aria. Letteralmente: i rifugiati durante l'estate hanno lamentato caldo, scarsa areazione, poca pulizia e cimici nei materassi (vedi foto). Sabato la protesta: oggi pomeriggio una delegazione dei manifestanti ha ottenuto un incontro con i rappresentanti del Cantone e della Croce Rossa, che gestisce il centro dopo lo scandalo Argo 1.

Le critiche - «La situazione all'interno del centro non è decorosa» spiega l'avvocato Immacolata Iglio Rezzonico, che assiste alcuni dei rifugiati. «Parliamo di una struttura sotterranea, dove a causa delle elevate temperature e delle condizioni igieniche diversi rifugiati non riescono a prendere sonno. Escono all'esterno, la notte, per dormire. Rischiando per questo di essere sanzionati».

Già due disinfestazioni - I responsabili del centro ribattono alle accuse punto per punto: «E’ vero che qualcuno cerca e in parte trova, tramite conoscenti, delle alternative per non dormire al centro. La struttura a molti non piace» spiega la direttrice di Croce Rossa Ticino Josiane Ricci. Quanto alle cimici «abbiamo già chiesto due interventi di disinfestazione nel mese di agosto, ne stiamo valutando un terzo» aggiunge: «Per la pulizia personale, gli ospiti vengono forniti di prodotti igienici quando lo chiedono». 

«Trasloco impossibile per ora» - Resta il problema della struttura «non ideale di per sé» perché sotterranea: lo riconosce Renato Bernasconi, direttore della Divisione azione sociale e delle famiglie (Dasf). Ma un trasloco degli ospiti (44 a oggi) non è possibile: «Non prima che vengano realizzati degli alloggi in superficie. Il progetto – dice il funzionario – è già allo studio». Fino ad allora, agli asilanti toccherà aspettare. 

TOP NEWS Ticino
AGNO
2 ore
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il deputato Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
4 ore
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
4 ore
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
CANTONE
5 ore
«Mergoscia non odia gli svizzero-tedeschi»
La sindaca si difende dagli attacchi seguiti alle multe comminate per posteggi irregolari
LUGANO
5 ore
Bertini non esclude una Lugano marittima "light"
Il problema resta sempre lo stesso: «Temiamo che possa diventare ingestibile il flusso di visitatori»
MENDRISIO
7 ore
Caos sugli orari del pronto soccorso pediatrico
I tre granconsiglieri PPD del Mendrisiotto interpellano il governo sulla paventata diminuzione d'orario all'OBV
BELLINZONA
8 ore
Christian Paglia non si ricandida
Il municipale PLR ha deciso di non ricandidarsi alle elezioni dell’aprile 2021
Berna/LUGANO
10 ore
L'UFAC rimette le ali all'aeroporto Città di Lugano
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha approvato oggi i cambiamenti necessari a far partire la nuova gestione
CONFINE
10 ore
Riapertura della Lombardia: la data chiave potrebbe essere l'8 giugno
La dichiarazione arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
CANTONE
11 ore
Un weekend tra sole e bagnato
Già nel corso della giornata di oggi potrebbero arrivare i primi rovesci
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile