tipress
CANTONE / BERNA
20.08.18 - 14:590

"Società ombra": spetta alle autorità controllarne il funzionamento

Risponde così il Consiglio federale ad un'interpellanza del consigliere nazionale Giovanni Merlini

BERNA - Spetta alle autorità di ogni Cantone controllare, se necessario, le iscrizioni al registro di commercio ed eventualmente intervenire quando vi è il sospetto di trovarsi di fronte a una società finanziaria "ombra" o "bucalettere" che agisce in modo opaco oppure non rispetta determinati obblighi. È quanto si deduce dalla risposta scritta odierna del Consiglio federale ad un'interpellanza del consigliere nazionale Giovanni Merlini (PLR/TI).

Di fronte al proliferare di società "bucalettere", specie nel Moesano (GR) ma con attività anche in Ticino, Merlini si chiedeva se non fosse il caso di intervenire per mettere un freno ad attività talvolta fraudolente (truffe o riciclaggio).

Non di rado, poi, queste società vengono pilotate verso il fallimento onde ottenere indennità di disoccupazione e prestazioni assistenziali. Per il deputato ticinese, al fine di arginare il fenomeno, si potrebbero obbligare gli Uffici del registro di commercio (URC) ad informare l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) e l'Organismo competente di autodisciplina in materia di antiriciclaggio in caso di iscrizione di società finanziarie.

In alternativa si potrebbe condizionare l'iscrizione alla prova dell'avvenuta affiliazione all'autorità di vigilanza, oppure esigere un estratto del casellario giudiziale di chi intende procedere a tale iscrizione.

Ciò che serve per l'iscrizione nell'URC - Nella sua risposta, il governo rammenta che le imprese che si fanno iscrivere nell'URC devono indicare un domicilio legale. L'impresa deve essere fisicamente raggiungibile per le autorità e i clienti: una semplice bucalettere o una casella postale non bastano.

L'esecutivo giudica poi superfluo un obbligo di notifica delle autorità dell'URC alle autorità di vigilanza o agli organismi di autodisciplina dal momento che il registro è pubblico, quindi consultabile in rete dai Cantoni, che possono far fare ricerche secondo determinati criteri, selezionando le società che rientrano nella loro competenza.

L'estratto del casellario giudiziale eventualmente necessario per ottenere l'autorizzazione per una determinata attività va esaminato dalla pertinente autorità di autorizzazione e non dall'URC, aggiunge il Consiglio federale. Sarebbe inoltre sproporzionato a suo avviso esigere un estratto da ogni persona che intende iscriversi all'URC.

TOP NEWS Ticino
Berna/LUGANO
1 ora
L'UFAC rimette le ali all'aeroporto Città di Lugano
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha approvato oggi i cambiamenti necessari a far partire la nuova gestione
CONFINE
1 ora
Riapertura della Lombardia: la data chiave potrebbe essere l'8 giugno
La dichiarazione arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
CANTONE
3 ore
Un weekend tra sole e bagnato
Già nel corso della giornata di oggi potrebbero arrivare i primi rovesci
CANTONE
4 ore
Tre nuovi contagi, ma nessun decesso
Prosegue il trend positivo per ciò che concerne il numero di vittime da coronavirus
CANTONE
7 ore
Arriva la fattura... «Ma è pagabile entro oggi»
Nuovo problema con Swisscom che ammette: «Un disguido. Ma il termine di pagamento è stato prorogato»
CANTONE
7 ore
Il verde alle luci rosse: «Le ragazze scalpitano, ma...»
Berna consente ai locali erotici di riaprire. Le ragazze premono, ma il settore si interroga se varrà la pena
CANTONE
15 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
BELLINZONA
18 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
TENERO
20 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
20 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile