Tipress
CAMPIONE D’ITALIA
14.08.18 - 10:190
Aggiornamento 14:51

«Annessi alla Svizzera? Bisognerebbe chiederlo ai ticinesi»

Il sindaco Roberto Salmoiraghi parla di un piano di risanamento globale e boccia l’idea della cooperativa per riaprire il Casinò: «Gestione temporanea diretta e poi facciamo una gara d’appalto».

CAMPIONE D’ITALIA - «È chiaro che ormai il “sistema” Campione deve cambiare. Si devono fare dei tagli forti per rimettere in equilibrio l’economia del paese e quella amministrativa». Non ha paura di assumere posizioni impopolari, anzi rivendica la necessità di farlo, il sindaco dell’enclave Roberto Salmoiraghi. E anche se qualcuno potrebbe pensare che con il paziente in coma (il comune è in dissesto e il Casinò chiuso) la medicina arriva tardi, lui ribatte: «Basta indugi. Entro una settimana, al massimo dieci giorni, sarà pronto un piano di risanamento globale che presenteremo al Ministero dell’interno». A quanti gli chiedono un passo indietro, il sindaco ribatte: «Io il passo lo faccio in avanti. Perché sono stato democraticamente eletto. Certo ho anche dei detrattori, ma questo è normale. Giro tranquillamente in paese e partecipo al presidio. E in molti ci spronano a non mollare».

Signor sindaco, rispetto alla dieta imposta, cioè alla messa in mobilità di 86 dipendenti comunali, questo piano su cosa si fonda?

«Premetto che la delibera sui dipendenti non è ancora stata assunta, ma dovrà esserlo nel giro di poco tempo. Il piano di risanamento parte invece dal fatto che se viviamo nel contesto di un’economia svizzera, i lavoratori di Campione d’Italia debbono essere paragonati a quelli del vicino Ticino. Lo stesso per i dipendenti comunali. I salari andranno rapportati all’economia in cui si vive. Altrimenti il sistema salta per aria e verrà qualcun altro con la scure».

Quindi un messaggio ai campionesi o a Roma?

«Nessun messaggio. Qui si tratta solo di rimettere in equilibrio un paese e un’azienda. L’unico sistema è quello dei tagli salariali. Altri non ce ne sono. Anche visto da fuori non è più concepibile pensare di vivere in una nicchia. Campione che ha vissuto di consuetudine, ora ha bisogno di regole fisse. Regole che vanno riscritte».

Anche perché l’abbassamento delle pretese sembra imposto… O no?

«Ormai il sistema è saltato. Torniamo a fare i pescatori o ci rimbocchiamo le maniche per rimettere in equilibrio l’intero sistema. Ci sono campionesi che lavorano in Svizzera con stipendi ticinesi e vivono qui in modo decoroso. Basta invece agli squilibri».

Come verranno scelti i sedici dipendenti comunali che non finiranno in mobilità?

«Innanzitutto c’è una norma di legge che ci obbliga a fare questo. La legge dice che quando un Comune è in dissesto bisogna avere un dipendente ogni 138 abitanti. I residenti a Campione (tolti gli Aire) sono 1995 che fanno 16 sugli attuali 102. A parte che con 16 dipendenti non è possibile gestire la macchina… Abbiamo chiesto al Ministero di fare una deroga a questa norma che non tiene conto della nostra particolarità. Da un esame fatto ne servirebbero una cinquantina. Deroga o meno, oggi siamo obbligati a rispettare la legge, pena una denuncia alla Procura della corte dei conti».

E la scelta su chi resta?

«Noi individueremo il numero minimo di persone per singola area o ufficio. Dopodiché ci sono i criteri dettati dalla legge, come l’anzianità, i figli a carico, etc. Poi ci sarà una trattativa sindacale. Sappiamo però che così in pochi il Comune non potrà garantire gli attuali servizi. Da qui la richiesta di deroga».

Per il Casinò invece che ricette avete? Cosa pensa di questa proposta di creare una cooperativa di dipendenti?

«La legge oggi dice che il Casinò può essere gestito da una società pubblica a totale partecipazione del Comune. La società pubblica è fallita ma la legge è rimasta. Non si possono fare altre cose. Io vedrei certo una modifica della norma di legge, che consenta di dare in appalto la casa da gioco attraverso una gara di tipo europeo. Smettendo di fare il socio unico, che è la cosa più deleteria possibile, il Comune darà in affitto il Casinò. Nel frattempo potrebbe anche esserci una gestione temporanea diretta da parte del Comune».

Quando sente i suoi compaesani che dicono vorremmo essere annessi alla Svizzera…?

«È un’ipotesi folcloristica e dettata dall’attuale sconforto, ma bisognerebbe chiedere agli svizzeri cosa ne pensano (ride, ndr). Comunque una grande solidarietà da parte dei ticinesi l’abbiamo trovata».

L’architetto Mario Botta ha scaricato un po’ sui committenti campionesi il gigantismo della sua creatura… Che si fa di quest’enorme struttura?

«L’architetto Botta si è sempre lamentato di questa sua opera incompiuta perché priva della parte a lago. Certo oggi come oggi l’edificio andrebbe rivisto in un’ottica di struttura polivalente con altre funzioni. Penso che sia anche questo il pensiero dell’architetto con cui mi trovo d’accordo».

Commenti
 
Nicklugano 1 mese fa su tio
Per i 500 disoccupati nessun problema, Salmoiraghi avrà già pronto il progetto per una nuova azienda forestale di Campione d'Italia, anche la sede di prestigio (sic..) c'è già. Una settimana di formazione in Calabria e tutto è risolto :-)))
Blobloblo 1 mese fa su tio
Il Sud è già Italia
samarcanda 1 mese fa su tio
Di ecomostruosità da sottoculturati è pieno zeppo il Ticino: perché prendersene un altro? Soffriamo di sotto cultura, è grave, ma nessuno fa niente per migliorare la difficile situazione. È triste che le autorità non sappiano distinguere il bello dal brutto, perché significa anche che non sanno distinguere il bene dal male.
samarcanda 1 mese fa su tio
Demolite l'ecomostro e tutto migliorerà. Ha in sé una forte connotazione negativa.
rojo22 1 mese fa su tio
E continuerebbe a chiamarsi Campione d’Italia.... hahaha
seo56 1 mese fa su tio
Assolutamente NO!! A meno che i campionesi vadano a Como, Varese o dintorni!!
centauro 1 mese fa su tio
@seo56 Un'enclave dove le auto (comprese quelle della Polizia Locale) sono targate TI, si paga in franchi, la telefonia è a gestori svizzeri e le unica cose italiane sono i Carabinieri e la Posta non mi sembra che cambi molto nel caso di annessione! e poi in questi tempi per Campione rimanere un'enclave italiana o diventare ticinese.............non mi sembra ci sarebbe una gran differenza!!!!!!
limortaccituoi 1 mese fa su tio
@seo56 Cos'hanno che non vanno i campionesi?
Flavio Zana 1 mese fa su fb
comodo caro mio citare il rispetto delle leggi e poi l’impossibilità di praticarle. tutt’italia ce la fa con 1/138 personale comunale.. tu chiedi deroghe ad un ministero degli interni che al governo hanno vietato pubblicità di giochi d’azzardo. ora ti inginocchi ai fatti dopo che ammetti la completa esagerazione scellerata della gestione dell’enclave. ti difendi pure dicendo che sei stato eletto democraticamente.. non è un mio sogno, sia chiaro, ma non so se tutti i tuoi 1995 cittadini stravedono per il tuo operato.. poi parli di vita dignitosa per i campionesi.. poliziotti in porsche e paghe comunali da 1 milione di euro al mese (più di 10mila di media al mese per più di 100 persone) per mandare avanti un paese da 1995 anime.. “dignitosamente“.
Bär 1 mese fa su tio
luganese spaccone
francox 1 mese fa su tio
Era una fabbrica di soldi, tanto che i cittadini in parte vivevano di rendita e a nessuno è mai venuto in mente di aggregarla alla Svizzera. Naturalmente adesso che tutto è diventato un debito la vogliamo parte del Ticino...
Frankeat 1 mese fa su tio
"Certo oggi come oggi l’edificio andrebbe rivisto in un’ottica di struttura polivalente con altre funzioni. " - Traduzione: minarlo e farlo implodere. PS: che scocciatura che il blog non riconosce il ritorno a capo. Veramente fastidioso. Adesso provo inserendo le righe che vedete, giusto per dare un taglio tra una frase e l'altra.
Frankeat 1 mese fa su tio
@Frankeat Cornuto e mazziato. Avesso una serie di - (trattini) prima "Traduzione" e prima del PS, ma se li è mangiati. Facciamo un'altra prova: - - - - - - (trattini con spazi)
Thor61 1 mese fa su tio
@Frankeat Concordo al 100%. In Italia e Francia (Che io sappia) per questa cosa rischierebbero di pagare salato questa cosa del modo di scrivere "Permesso" su questo blog, in cui si scrive a coppola di cane. Saluti ;o)))
Frankeat 1 mese fa su tio
@Thor61 in che senso pagherebbero salato?
Thor61 1 mese fa su tio
@Frankeat In quelle nazioni se lo scritto non è come dovrebbe essere, cioè corretto, scattano delle sanzioni/ multe salatissime, in francia poi è vietato per legge usare termini anglofoni, infatto loro non usano il termine PC (Personal Computer) ma ordinatore, tanto per fare un esempio. Saluti ;o)))
pontsort 1 mese fa su tio
@Thor61 In francia c'é molto rispetto per la lingua. Non sono cosi convinto per l'italia, almeno per gli anglicismi. Visto che li usano dappertutto. Ora non é nemmeno raro sentirli chiamare premier il loro presidente del consiglio. Per non parlare del nome dato alle ultime importanti riforme fatte....
Thor61 1 mese fa su tio
@pontsort Per l'italia il discorso è valido solo quando i comuni vogliono far cassa, non certo per patriottismo verso la lingua italiana. ;o))) Saluti
Frankeat 1 mese fa su tio
@Frankeat Questo sembra funzionare :-) Ok, la smetto
Max Realini 1 mese fa su fb
Mi sembra che di casino' ce ne siano anche troppi in svizzera
Ade Gheiz 1 mese fa su fb
E chi dice che si debba per forza riaprire il casinò?
Manuela Quattropani 1 mese fa su fb
no di certo!!!!
Foxdilollo78 1 mese fa su tio
Non abbiamo già abbastanza problemi??
axl 1 mese fa su tio
No grazie
navy 1 mese fa su tio
Le idee vengono avanti e questa dell’annessione è tanto fuori di testa quanto il volume e dimensione del Casinò costruzione. Hanno visto in grande, grandissimo ai tempi senza farsi problemi ad “infastidire” il casinò di Lugano. Ora puntano all’annessione..... Il sindaco ha zero autocritica ed è grave. Un colpo a Roma ed un colpo a Berna! Quando si dice aver la faccia di c..o. Una cittadina come Campione d’Italia ha puntato tutto sulla casa da gioco. Era folle già negli anni ottanta....poi è diventata demenza pura. Un po’ come se la Fiat, la Ford, la Mercedes (tanto per) puntassero la propria produzione su un solo modello. Un altro esempio di approssimazione pura con i soldi di altri. Vergogna.
Biagio 1 mese fa su tio
Quindi un dipendente ogni 20 abitanti, compresi anziani e bambini. Complimenti..... Quancuno di Campione sarà responsabile. Le aziende cambiano CEO, qui il sindaco dopo avere in comune 100 impiegati...... Questa la dice tutta.
rexlex 1 mese fa su tio
@Biagio 100 voti in più? Ahah
Thor61 1 mese fa su tio
@Biagio Quindi secondo il suo calcolo i giocatori del casinò sarebbero i cittadini campionesi?!? Suvvia ci pensi meglio!
Biagio 1 mese fa su tio
@Thor61 È indicato nell'articolo. Cmq, ognuno vede solo quello che vuole vedere. 1995 residenti e 102 dipendenti? Mah, rifaccio i conti
Thor61 1 mese fa su tio
@Biagio A quanto mi risulta 102 sono i dipendenti del Comune/Municipio, 500 ca. invece i dipendenti del casinò e i clienti arrivavano da tutto il mondo. P.S. I residenti a campione NON possono giocare al casinò e se non sbaglio nemmeno i parenti. Essendo un enclave (Quindi fuori dal territorio nazionale) deve avere tutte le strutture di una città italiana pur non potendo contare realmente, un esempio è l'ambulanza che nell'enclave non esiste e credo nemmeno un qualcosa di simile ad un ospedale e quindi in caso di bisogno si devono recare in "Svizzera". Saluti ;o)))
Thor61 1 mese fa su tio
@rexlex Questo direi che è quasi certo, ma a favore di chi andavano o sono andati realmente i voti???
limortaccituoi 1 mese fa su tio
Siete i benvenuti fratelli campionesi!
Nicklugano 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Certo, magari Salmoiraghi compreso… mes compliments !
Nicklugano 1 mese fa su tio
@limortaccituoi Ci serve giusto qualche persona perbene...
Ul Cunili 1 mese fa su tio
Quando intascavano milioni andava tutto bene e adesso che hanno toccato il fondo anche grazie alle loro megalomani idee, la Schwizzera allora va bene. Possiamo barattare il nostro accordo fuffa dei ristorni con Campione. Mi sembra uno scambio alla pari alla fine??
noci 1 mese fa su tio
Prima vita da nababbi grazie al casinò poi da quando hanno fatto la megalomane costruzione, caduta libera fino a toccare il fondo. Bene, si può discutere l'adesione al Ticino a patto che venga demolito l'obbobrio a loro spese e una pulizia dei magna magna, il tutto a condizioni e regole ti/ch.
Nicklugano 1 mese fa su tio
Annessione alla Svizzera ?? Mi ricorda il vitello che cambia tetta quando la mucca non ha più latte… ma par piasé !!
Danny50 1 mese fa su tio
Annettiamoli ma obblighiamo loro ad abbandonare il passaporto italiano e a fare il servizio militare a chi é sotto 30 anni e il civile tra i 30 e i 50 anni. Diritto di voto solo fra 10 anni. Nessuna assunzione di debiti se non quelli verso il Ticino. Indennità all’Italia 1 franco.
Evry 1 mese fa su tio
Sarebbe da valutare la creazione di un nuovo Stato tra il Ticino, intendo chiaramente il Sotto Ceneri con Campione. Sicuramente sarebbe un dei Stati, finanziarriamente più forti i Europa: Menmtre oggi in Ticino, nel sotto Ceneri sa SÜDA e nel NOrd SÜSIDI !
pontsort 1 mese fa su tio
@Evry Al süd sa rüba
Bibo 1 mese fa su tio
@Evry Sì...si suda per il caldo... Per il resto inutile commentare...sarebbe uno degli stati più forti? hahahahahahahahahahaahahahahahaha
curzio 1 mese fa su tio
Nell'800 ci sono state delle trattative per annettere Campione alla Svizzera e di cedere Indemini all'Italia. Non se n'è fatto nulla. Forse adesso è la volta buona. Indeminesi, cosa ne pensate?
gokyo66 1 mese fa su tio
Salmoiraghi get the fu.. out hai rotto i maroni e mandato in rovina il tutto con la tua gestione scellerata... Ma riesci a guardarti anche allo specchio???
Thor61 1 mese fa su tio
@gokyo66 Scusa la franchezza, premetto che non difendo chi non conosco e, questo è il caso. Ma tu hai idea di quando il sindaco è tornato in carica? Sai chi ci fosse (A me risulta una sindaca del PD, mi sbaglio?) prima al comando del comune? Pensi forse che i danni all'enclave dipendano davvero solo da lui? Una cosa è certa, ed è quella che il danno è stato fatto da chi era prima di lui a "Gestire" il comune e che non ha mai versato un centesimo al comune di Como, proprietario del casinò. .... .... Non è il tuo caso, ma leggo di alcuni "Moralisti" a cui il casinò di campione non piace, ignorano forse che in linea d'aria nel giro di 30 Km. ci siano almeno 3 (TRE) case da gioco in cui le persone dilapidano i propri (O magari altrui) risparmi!?! Saluti ;o)))
gokyo66 1 mese fa su tio
@Thor61 Buongiorno Thor61, no problem, la franchezza è una qualità che apprezzo. Come ho scritto in altri post su questo argomento, se uno pensa solo all'ultimo mandato può correttamente supporre che non sia colpa sua. Io in particolare mi riferisco al suo precedente mandato (anni 80/90 se nn sbaglio) ed è li che ritengo che ci sia stata la più evidente malagestione... vacche grasse e quindi approfittiamone... ma alla fine l'oste arriva a chiedere il conto... e siccome molti se non tutti pensavano "To big to fail".. che tradotto in questo caso è "una macchina che da soldi non si può fermare" poi si sono scontrati con la dura realtà e con cavilli burocratici...
Thor61 1 mese fa su tio
@gokyo66 Dalle mie informazioni comunque è la gestione a guida "PD" che non ha MAI versato i soldi al proprietario del casinò, cioè il comune di Como, quindi di questo non si deve responsabilizzare l'attuale sindaco, rivendicare poi le boiate (nessuno è perfetto) fatte ca. 30 fa dall'attuale sindaco non è applicabile. I veri danni sono stati creati negli ultimi (Non saprei dire quanti sindaci si sono succeduti nel frattempo e chi fossero) anni e ancor prima dell'attuale chiusura aveva già fatto notevoli danni ai dipendenti che dopo 30 anni di lavoro prendevano MENO di quando li hanno assunti. Saluti ;o)))
gokyo66 1 mese fa su tio
@Thor61 cmq io nn ne facevo una questione politica, me ne guardo bene, semplicemente di gestione economica o meglio non gestione economica... quello che penso della politica italiana e non solo non lo vuoi sentire e non è questa la sede
Thor61 1 mese fa su tio
@gokyo66 Nemmeno il mio voleva essere un discorso politico, ma di pura conoscenza e fare un pò di chiarezza dei luoghi e dei fatti. [] Il danno arrecato a campione, ai suoi cittadini e lavoratori non può dipendere dall'ultimo arrivato/ tornato dopo 30 ANNI di assenza dal comando del comune (Poi chi sia o cosa faccia nella vita non lo so ;o) ) ed è per questo che trovo ingiusto "Crocifiggere" appunto "l'ultimo" arrivato e lasciare libero (Di fare altri danni) chi REALMENTE ha creato un simile disastro all'enclave, di cui molti parlano senza nemmeno sapere come questo funzionava, dico funzionava, perchè TUTTO girava intorno al casinò, chiuso quello non c'è più NULLA che rimarrà aperto e centinaia di persone a spasso a far cosa??? Saluti ;o))) P.S. A quanto mi risulta il problema finanziario non dipendeva tanto dal casinò, ma dal municipio.
Nmemo 1 mese fa su tio
Prima bisogna chiedere a Roma. Scommettiamo ... saranno subito d'accordo.
KilBill65 1 mese fa su tio
@Nmemo E come no!!....Loro si tolgono una rogna e la prendiamo noi!!... Non mi pare uno scambio vantaggioso!!.....Casomai che la risolva il loro caro sindaco di Campione!!....
Daniele76 1 mese fa su tio
Mai e poi mai!!!
Bandito976 1 mese fa su tio
Io darei tutto il ticino all'italia, tanto lo é giá adesso
mats70 1 mese fa su tio
Stiamo scherzando? Sono in un mare di debiti!
Pepperos 1 mese fa su tio
semprE il piede in due staffe
jena 1 mese fa su tio
solo il territorio si.. tutto il resto no.
GI 1 mese fa su tio
in cambio dell'annessione.....la distruzione dell'obbrobrio...!!
Potrebbe interessarti anche
Tags
dipendenti
comune
legge
casinò
campione
sistema
svizzera
sindaco
ticinesi
piano
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report