tipress
BLENIO
02.08.18 - 09:370

«Chi vive tra le montagne è abituato a lottare»

Nella propria allocuzione Elia Frapolli ha evocato il passato «illustre» della Valle di Blenio e espresso fiducia per il suo futuro

BLENIO - È evocando la propria infanzia nella Valle di Blenio che il direttore di Ticino Turismo, Elia Frapolli, ha esordito ieri nella sua allocuzione per il 1° agosto a Blenio.

«Sono cresciuto a Camorino - in quella che oggi è la grande Bellinzona - ma è da quando sono bambino (un “fant” mi si diceva nel dialetto di qui) che, con i miei genitori, trascorriamo le vacanze nella Valle del Sole, poco lontano di qui, a Sommascona. Tutt’oggi per me non esiste luogo più bello, magico e riposante», ha spiegato.

Frapolli non ha potuto che decantare «la bellezza del Sud delle Alpi». «Ogni regione ha le sue caratteristiche, i suoi simboli. Il Cervino è per certi versi il simbolo della Svizzera. Il Sosto è l’emblema della Valle di Blenio. I bleniesi hanno sempre rivendicato la propria autonomia tanto che il patto di Torre del 1181 stipulato con i leventinesi viene da qualcuno indicato come il predecessore del Patto del Grütli del 1291. Come molti svizzeri i bleniesi hanno partecipato al servizio mercenario dell’esercito Napoleonico. Profondamente svizzeri. Profondamente bleniesi».

«La Valle di Blenio è un territorio splendido, ricco di tradizioni e dalle grandi potenzialità turistiche - ha quindi aggiunto -. Il settore turistico in questo territorio ha potenzialità enormi in virtù della gente che lo abita. Voi bleniesi. Voi che spesso, nel corso della storia, avete dimostrato di essere un passo avanti agli altri».

Quindi il direttore di Ticino Turismo ha voluto rendere omaggio alla Valle prendendo spunti da sei parole «chiave» fortemente interconnesse con il settore turistico: innovazione, gastronomia, arte, natura, storia e accademia.

Con "innovazione" ha evocato la storia della famiglia Gatti partita nell’800 alla conquista di Londra. «Hanno costruito un impero nella capitale britannica introducendo il concetto di ristorante e caffè come luogo polivalente di socialità e di svago. Ma come ben sapete non si sono fermati alla ristorazione, sono stati precursori anche in altri ambiti come la produzione di ghiaccio (rinomati a Londra i loro gelati) e la fornitura di energia elettrica».

Con "gastronomia" ha ricordato «il più grande cuoco del Rinascimento», il famoso Maestro Martino, originario di Torre.

Con "arte" ha quindi snocciolato nomi quali quello dello scultore Giovanni Genucchi e del fotografo Roberto Donetta.

Con "natura" si è invece fatto riferimento al botanico e scienziato Mosè Bertoni, nato a Lottigna.

Con "storia" Frapolli ha definito i bleniesi «dei combattenti» ricordando come, da sei anni, le feste tradizionali delle Milizie Storiche figurino sulla «Lista delle tradizioni viventi in Svizzera».

Con "accademia", si è infine concludo il percorso evocativo con Piero Martinoli, cresciuto ad Acquarossa e che nel 2006 ha preso le redini dell’Università della Svizzera Italiana.

Frapolli ha quindi rivolto lo sguardo al presente su una valle «pronta a guardare al futuro». «Chi vive tra le montagne - ha concluso - è abituato a salire, a lottare prima di raggiungere la vetta. Lo sono i bleniesi, lo sono gli svizzeri».

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
FOTO E VIDEO
CHIASSO
2 ore
Tamponamento in via Rampa, conducente ferita
L'incidente è avvenuto attorno alle 10 di questa mattina. Sul posto soccorsi e polizia
LUGANO
2 ore
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni shock da parte della mamma
POSCHIAVO (GR)
3 ore
In Italia è polemica sulla pasta poschiavina
Coldiretti, l'associazione italiana degli agricoltori, si è imbestialita dopo un servizio televisivo su un pastificio grigionese
CANTONE
5 ore
Torna la neve: allerta di livello 4 nel Sopraceneri
Forti nevicate in arrivo tra domani e venerdì. Limite in calo fino a 200 metri nei distretti più a nord
LUGANO
7 ore
Come è facile ordinare sushi "di contrabbando" dall'Italia
Boom di ticinesi nei ristoranti oltre confine. E alcuni non disdegnano le consegne di pasti a domicilio: in barba alle regole doganali. Abbiamo fatto un test
CANTONE
14 ore
Una petizione per salvare i bus per Malpensa
È stata lanciata un paio di giorni fa in vista dell'interruzione dei collegamenti su gomma prevista per la fine di quest'anno
ORSELINA
18 ore
«Con l'omeopatia seguiamo il malato di cancro»
Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»
LUGANO
19 ore
Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città
L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli
MENDRISIO/LUGANO
20 ore
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile