Tipress
CANTONE
06.07.18 - 09:240

Ecco il nuovo regolamento per la caccia

Stabilito il regime venatorio valido per la stagione 2018. La caccia alta avrà luogo nel mese di settembre, dal 1° al 15 e dal 17 al 23

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha stabilito il regime venatorio valido per la stagione 2018. Le modifiche saranno pubblicate sul Foglio ufficiale e distribuite a tutti i cacciatori al momento del rilascio della patente. La caccia alta scatterà il primo settembre e proseguirà fino al 15, per poi riprendere dal 17 al 23 dello stesso mese.

Il prelievo di camosci e caprioli sarà in particolare soggetto a nuove modalità, basate su un contingentamento delle catture, allo scopo di salvaguardare le popolazioni dell’ungulato che da oltre un decennio mostrano una lenta ma continua diminuzione, tendenza preoccupante peraltro riscontrata in gran parte dell’arco alpino. Il Piano di abbattimento per il camoscio prevede nel dettaglio la cattura di un massimo di 350 maschi, 350 femmine e 100 anzelli.

Per quanto concerne i cinghiali, le catture saranno invece illimitate durante l’intero periodo di caccia alta. È stata inoltre confermata la tassa di 2 franchi al chilogrammo in di cattura di una femmina di peso superiore ai 55 kg (eviscerata), allo scopo di sensibilizzare i cacciatori a prelevare prioritariamente gli esemplari più giovani.

Durante la caccia tardo autunnale e la caccia invernale è stato introdotto l’obbligo, per motivi di sicurezza, di indossare indumenti ad alta visibilità. Altre novità includono inoltre l’introduzione della possibilità per i cacciatori di usare il veicolo a motore su tutte le strade normalmente aperte alla circolazione dalle ore 12.00 alle ore 24.00 del 31 agosto (vigilia dell’apertura della caccia alta) e l’abolizione dell’obbligo dell’invio della mascella dei cervi e dei caprioli abbattuti.

Il regolamento nel dettaglio

Camoscio

Modalità di prelievo per camoscio e capriolo: 4 capi per cacciatore (massimo 3 camosci, dei quali non più di 2 adulti), dei quali al massimo:

  • 1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, il 4 ed eventualmente l’8 e il 13 settembre; oppure 1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni dal 1° al 9 settembre per colui che ha abbattuto una femmina di camoscio non allattante di almeno 2,5 anni prima del raggiungimento della quota di maschi stabilita dal Piano di abbattimento; oppure 1 maschio di capriolo di almeno 1,5 anni il 4, 8 e 13 settembre; oppure 1 maschio di capriolo di almeno 1,5 anni dal 1° al 13 settembre per colui che ha precedentemente abbattuto una femmina di capriolo non allattante di almeno 1,5 anni;
  • 2 femmine di camoscio non allattanti di almeno 2,5 anni, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, dal 1° al 13 settembre;
  • 1 femmina di capriolo non allattante di almeno 1,5 anni dal 1° al 13 settembre;
  • 1 camoscio di 1,5 anni (anzello) maschio o femmina, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, dal 1° al 13 settembre.
  • Colui che cattura un maschio di camoscio di almeno 2,5 anni quale primo capo di camoscio non ha più diritto al terzo capo di camoscio. Colui che cattura un camoscio maschio di 1,5 anni (anzello) con corna superiori ai 15 cm (fa stato il corno più corto) non ha più diritto al camoscio maschio di almeno 2,5 anni d’età e viceversa.
  • Chi ha intenzione di cacciare l’anzello sarà tenuto a informarsi, a partire dal 3 settembre 2018, il giorno che precede ogni giornata di caccia a partire dalle ore 14h00 per telefono (numero 1600) o sul sito www.ti.ch/caccia in merito alle modalità di caccia in vigore. 
  • Chi ha intenzione di cacciare il maschio adulto e la femmina adulta non allattante dovrà informarsi nel medesimo modo a partire dal 5 settembre 2018, dalle ore 14h00 in avanti.

 Cervo

  • 1 maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 15 settembre, ad eccezione del maschio con corona su ambedue le stanghe che sarà cacciabile solo sino al 13 settembre;
  • e 3 femmine non allattanti dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre;
  • e 2 femmine allattanti, dal 17 al 23 settembre, a condizione che prima sia stato abbattuto il loro cerbiatto nel corso della stessa azione di caccia;
  • e 2 cerbiatti (cervi dell’anno) dal 17 al 23 settembre;
  • e 1 maschio con palchi senza diramazioni (fusone) di lunghezza non superiore alle orecchie (fa stato il palco più corto) dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre.
  • Colui che cattura una femmina non allattante ha diritto a un secondo maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 15 settembre, ad eccezione del maschio con corona che è cacciabile solo sino al 13 settembre.

Cinghiale

  • Catture illimitate dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre.
  • Confermata la tassa di 2.- CHF al chilogrammo in caso di cattura di una femmina di peso superiore ai 55 kg (eviscerata), allo scopo di sensibilizzare i cacciatori a prelevare prioritariamente gli esemplari più giovani.

Marmotta

  • Due marmotte per cacciatore dal 3 al 4 settembre.
  • Nel distretto di Locarno la caccia sarà aperta in Valle Verzasca a nord dei confini comunali di Mergoscia e Vogorno.

Caccia bassa

  • È stato reintrodotto il giorno fisso (domenica) per le lepri, concedendo un sabato (17 novembre) supplementare alla lepre variabile;
  • È stato fissato un numero annuale massimo di catture per la beccaccia a 15 esemplari.

Caccia acquatica

  • Le modalità di prelievo rimangono invariate rispetto alla scorsa stagione.
TOP NEWS Ticino
LAVENA PONTE TRESA
6 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
9 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
9 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
10 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
11 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
12 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
12 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
CANTONE
14 ore
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
FOTO E VIDEO
CHIASSO
15 ore
Tamponamento in via Rampa, conducente ferita
L'incidente è avvenuto attorno alle 10 di questa mattina. Sul posto soccorsi e polizia
LUGANO
15 ore
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni shock da parte della mamma
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile