GIUBIASCO
14.06.18 - 14:190

L’Azienda cantonale dei rifiuti sposa il progetto del Campus Formativo Bodio

L’ingresso è stato formalizzato ieri sera a Giubiasco, nel corso della seduta del Consiglio del CFB

GIUBIASCO - L’Azienda cantonale dei rifiuti è entrata a far parte del gruppo delle aziende promotrici del Campus Formativo Bodio, assieme all’Azienda Elettrica Ticinese, Imerys Graphite&Carbon SA, Tenconi SA e Tensol Rail SA.

L’ingresso è stato formalizzato ieri sera a Giubiasco, nel corso della seduta del Consiglio del CFB. L’Azienda cantonale dei rifiuti (ACR) aderisce al progetto del Campus Formativo Bodio (CFB), il centro di formazione interaziendale per apprendisti operatori in automazione e apprendisti polimeccanici, nato nella primavera del 2016 da un’intraprendente iniziativa delle principali industrie attive nella regione delle Tre Valli.

Con l’ingresso dell’ACR, dal prossimo mese di settembre il Campus sarà responsabile della formazione di 23 apprendisti provenienti dalle aziende promotrici: 12 operatori in automazione e 11 polimeccanici.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
16 min

Ricercato in Italia, pacificamente in Ticino: «Come mai?»

Giorgio Fonio e Fiorenzo Dadò interpellano il Governo sulla vicenda del 42enne italiano che nonostante un ordine di carcerazione pendente ha ricevuto per almeno 10 mesi l'assistenza nel nostro Cantone

CASLANO
32 min

Incendio nel villino, rinvio a giudizio per il nipote della vittima

L'81enne era stata trovata semicarbonizzata, morta dopo avere subito molti colpi alla testa. Il 24enne è in detenzione dal 6 luglio 2018

VIDEO
CANTONE
1 ora

Arrivano le vacanze, ma i ladri non vanno in ferie

La Polizia cantonale fornisce alcuni consigli per non rimanere vittima di furti con scasso nella propria abitazione

LUGANO
2 ore

Divieto di fumo in stazione, anche sul binario 4

Questa mattina è stato dipinto il simbolo che vieta ai fumatori di accendersi una sigaretta nell'area della stazione

VIDEO
LUGANO
2 ore

Per reggere l’esame, mi “sparo” un energy drink

Bevande stimolanti ancora sotto accusa dopo recenti studi americani. Il video tra gli studenti universitari ticinesi. E il parere di due specialisti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report