tipress
CANTONE / BERNA
11.06.18 - 15:570
Aggiornamento : 17:35

Stazioni di servizio in Ticino, scatta l'interrogazione sul mancato salario minimo

Carobbio, Pantani e Quadri chiedono che la disparità di trattamento venga meno

BELLINZONA / BERNA - Tre consiglieri nazionali ticinesi hanno interrogato oggi il governo durante la consueta "Ora delle domande" sulla decisione del Consiglio federale di escludere il Ticino dall'applicazione del contratto collettivo di lavoro (CCL) per quanto riguarda i salari minimi dei negozi delle stazioni di servizio.

Marina Carobbio (PS/TI) ha chiesto al Governo se intende garantire anche in Ticino salari dignitosi e soprattutto che passi l'Esecutivo intende intraprendere per introdurre un salario minimo in questo settore anche nel cantone a sud delle Alpi come in tutta la Svizzera.

Dal canto suo, Roberta Pantani (LEGA/TI) ha domandato al Consiglio federale se non pensa che questa mancata applicazione dei salari minimi previsti dal CCL alimenti fenomeni di dumping salariale, in particolare nelle zone di frontiera.

Infine, Lorenzo Quadri (LEGA/TI) ha chiesto al Governo se non prevede di rivalutare la situazione dopo l'intervento del consiglio di Stato ticinese, il quale si è detto preoccupato del fatto che la non applicazione in Ticino del salario minimo nel CCL dei negozi della stazioni di servizio possa fomentare il dumping salariale.

«Non è nostra competenza» - In una risposta congiunta ai tre parlamentari, il ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann ha spiegato che la questione dei salari minimi in un determinato CCL è di competenza delle parti sociali e non dello Stato. Secondo il consigliere federale, durante la consultazione diversi rappresentanti ticinesi hanno sottolineato che i salari minimi previsti nel contratto collettivo erano troppo elevati.

Rischio licenziamenti o chiusure - Dopo aver attentamente esaminato la situazione, il Governo è giunto alla conclusione che l'accordo trovato tra i partner sociali non prendeva sufficientemente in considerazione gli interessi regionali del canton Ticino, ha aggiunto Schneider-Ammann. A suo avviso, un salario minimo troppo elevato nel cantone a sud delle Alpi avrebbe potuto provocare licenziamenti o chiusure delle stazioni di servizio.

La palla, ha proseguito il consigliere federale, è però nelle mani delle parti sociali. Queste ultime potrebbero adattare il CCL e trovare una nuova soluzione per il canton Ticino. Se non dovesse essere il caso, il Governo rivaluterà la situazione dei negozi situati a sud delle Alpi.

Commenti
 
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
17 min

Amianto: le FFS si difendono

I vertici dell'ex regia federale sui decessi dei collaboratori in pensione: «Casi noti, monitoriamo la situazione»

FOTO E VIDEO
LUGANO
29 min

L’androide Sophia che interagisce con gli umani è sbarcato a Lugano

È in grado di rispondere alle tue domande. Si è presentata durante la seconda edizione del Forum innovazione Svizzera italiana, da oggi al LAC

FOTO
BELLINZONA
2 ore

Ecco il nuovo volto della Posta di Giubiasco

La rinnovata filiale di via Bellinzona 6 è stata inaugurata questa mattina: «Questa sede è apprezzatissima dalla clientela. Siamo orgogliosi di averla rimessa a nuovo»

LUGANO
5 ore

L'impresa di Nicole: campionessa del mondo a 50 anni

Trionfo di una ticinese ai Mondiali Master di judo in Marocco: «Che emozione il salmo svizzero per me»

LUGANO
5 ore

Lavorereste così, a sette piani dal suolo?

In Ticino gli infortuni sul lavoro sono il calo. Ma quelli più gravi, tra cui le cadute dall'alto, restano un problema

FOTO E VIDEO
LUGANO
8 ore

Auto in fiamme nella notte

La vettura è andata completamente distrutta nei pressi della pompa di benzina di Pazzallo

CONFINE
9 ore

L'accordo sui frontalieri si è (ufficialmente) impantanato

Sono passati quattro anni dalla firma da parte elvetica. Settimana scorsa, l'ennesimo incontro al Pirellone. Franscella: «Pazienza al limite»

FOTO E VIDEO
MEZZOVICO
18 ore

Centra la rotonda e si ribalta sul tetto

Un conducente proveniente dalla Spagna ha perso il controllo della sua Citroen all'entrata di Mezzovico questa sera. Nell'incidente ha riportato ferite apparentemente non troppo gravi

LUGANO
19 ore

Festeggia il compleanno al bowling: gli rubano tutti i regali

Singolare furto in uno dei più noti locali ricreativi del Luganese. La mamma del bimbo: «Video sorveglianza scadente». La replica: «Non siamo baby sitter»

CANTONE
21 ore

Solo qualche pioggia all'orizzonte

Prosegue questa tendenza a giornate miti e sostanzialmente prive di precipitazioni, a parte una parentesi tra martedì e mercoledì

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile