Ti Press
CUGNASCO-GERRA
10.06.18 - 10:020
Aggiornamento : 13:55

«Un danno d'immagine non da poco, siamo delusi»

Il Comitato del Riarena si distanzia dal comportamento avuto dai propri giocatori domenica scorsa

CUGNASCO-GERRA - «Siamo delusi e scandalizzati dal comportamento avuto da allenatore e giocatori. Per noi è un danno d’immagine non da poco». Non usa mezzi termini il membro del Comitato dell’AS Riarena Marco Rapp per condannare i fatti avvenuti domenica scorsa al campo di Gordola, quando alcuni suoi tesserati hanno pensato bene di inscenare un carosello per “sfottere” i cugini, arrivati dietro di loro nella corsa al primo posto in Terza Lega (Gruppo 2) e alla promozione nella categoria superiore.

Il Comitato, che ha già presentato le proprie scuse al Gordola, vuole dunque dissociarsi da quanto successo: «Naturalmente eravamo a Dongio a seguire la squadra, ma per scaramanzia non avevamo preparato nulla per festeggiare. Terminata la partita siamo rientrati in sede per prepararci ad accoglierli. Eravamo ignari di quello che avevano deciso di fare».

Cosa fare? - Ora per la società è tempo di decisioni. Una delle ipotesi avanzate da Marco Rapp (a titolo personale) è addirittura quella di rinunciare alla promozione «per dare un segnale forte di fair-play». Di concreto non c’è nulla, ma sarà un argomento che verrà trattato durante la prossima seduta, anche perché, ammette lo stesso Rapp, «se non ci fosse stata la penalizzazione per l’errore nel trasferimento e se il Brissago non avesse ritirato la squadra, il Gordola avrebbe meritato forse anche più di noi di salire di categoria».

Una scelta decisamente impopolare e che non farebbe l’unanimità all’interno della compagine di Cugnasco-Gerra. Un’eventuale rinuncia a salire comporterebbe infatti un’inevitabile spaccatura fra squadra e società e all’interno dello spogliatoio stesso. Un discorso simile vale per le possibili multe o sospensioni che la società potrebbe assegnare ai giocatori e al mister.

Da noi contattato, il presidente del Riarena si distanzia dall'ipotesi avanzata da Marco Rapp.

 

1 anno fa Tentativi di pace fra Riarena e Gordola
1 anno fa Vincono e vanno a festeggiare a casa dei secondi, zuffa in Terza Lega
Commenti
 
Idayet Rramanaj 1 anno fa su fb
Noooooooo ?
Mario Bernasconi 1 anno fa su fb
uno "zuccherino" per quelli di Gordola .... m.youtube.com/watch?v=_gM01Hjft1s
Alessio Giovanoli 1 anno fa su fb
Bisogna anche saper vincere però.
Um999 1 anno fa su tio
Rinunciare alla promozione? Non mi interessa di calcio ma penalizzare tutti (tifosi, giocatori, sponsor, volontari etc.) per il comportamento di qualcuno per giunta fuori campo .... boh? Mi sembra che l‘altruismo estremo sta contagiando un mare di persone (e per certi versi ipocrita). Mandate via queste persone che ritenete causa della perdita d’immagine. Domanda: non salire di categoria ma rigiocare con le stesse persone la prossima stagione che hanno causato questo, non è perdita d’immagine? E come dice prima anche poco logico se non da ipocriti.
Lokal1 1 anno fa su tio
@Um999 Ragione da vendere!
Gus 1 anno fa su tio
@Um999 Purtroppo in questo Ticino di arrabbiati non c'è nemmeno più spazio alla goliardia. Pensa positivo .....
Frankeat 1 anno fa su tio
@Um999 Un applauso per Um999. Ma tanto adesso arriva l'estate, le vacanze e tutto il polverone finirà a boccalini di rosso e salametti.
Diablo 1 anno fa su tio
@Gus certo che detto da te che sputi solo quando si cita Lugano la cosa ha davvero del ridicolo........
BarryMc 1 anno fa su tio
@Diablo Concordo in pieno
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
23 min

I congressisti abbandonano l’aeroporto di Lugano

Cavalli: «L’evento oncologico sopravvive anche senza». Mentre secondo il presidente di HotellerieSuisse lo scalo va mantenuto, «ma in mani private per evitare le polemiche»

FOTO
LUGANO
1 ora

«Così si ricostruisce una città distrutta dalle bombe»

Yves Ubelmann è specializzato nella riproduzione virtuale del patrimonio a rischio. Prossimamente sarà ospite di una mostra dell’USI: «Vi spiego i danni fatti dalle guerre in Siria e Iraq»

CANTONE
11 ore

Settimana bagnata, ma senza allarmi

Precipitazioni e temporali dovrebbero intervallarsi per i prossimi giorni almeno fino al weekend

FOTO
LUGANO
11 ore

Via un pino dal Ciani: «Poteva precipitare da un momento all'altro»

La pianta, di circa 80 anni, è stata recisa in mattinata. Strappata dal suolo dopo l'ultimo temporale era diventata «assolutamente pericolosa»

AIROLO / GÖSCHENEN
13 ore

Sfida a volano nel tunnel (bloccato) del Gottardo

Traffico paralizzato da ore in seguito a un grave incidente. C'è chi inganna il tempo come può. La testimonianza di un ticinese: «Nessuno ci dice nulla»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile