Ti Press
CUGNASCO-GERRA
10.06.18 - 10:020
Aggiornamento : 13:55

«Un danno d'immagine non da poco, siamo delusi»

Il Comitato del Riarena si distanzia dal comportamento avuto dai propri giocatori domenica scorsa

CUGNASCO-GERRA - «Siamo delusi e scandalizzati dal comportamento avuto da allenatore e giocatori. Per noi è un danno d’immagine non da poco». Non usa mezzi termini il membro del Comitato dell’AS Riarena Marco Rapp per condannare i fatti avvenuti domenica scorsa al campo di Gordola, quando alcuni suoi tesserati hanno pensato bene di inscenare un carosello per “sfottere” i cugini, arrivati dietro di loro nella corsa al primo posto in Terza Lega (Gruppo 2) e alla promozione nella categoria superiore.

Il Comitato, che ha già presentato le proprie scuse al Gordola, vuole dunque dissociarsi da quanto successo: «Naturalmente eravamo a Dongio a seguire la squadra, ma per scaramanzia non avevamo preparato nulla per festeggiare. Terminata la partita siamo rientrati in sede per prepararci ad accoglierli. Eravamo ignari di quello che avevano deciso di fare».

Cosa fare? - Ora per la società è tempo di decisioni. Una delle ipotesi avanzate da Marco Rapp (a titolo personale) è addirittura quella di rinunciare alla promozione «per dare un segnale forte di fair-play». Di concreto non c’è nulla, ma sarà un argomento che verrà trattato durante la prossima seduta, anche perché, ammette lo stesso Rapp, «se non ci fosse stata la penalizzazione per l’errore nel trasferimento e se il Brissago non avesse ritirato la squadra, il Gordola avrebbe meritato forse anche più di noi di salire di categoria».

Una scelta decisamente impopolare e che non farebbe l’unanimità all’interno della compagine di Cugnasco-Gerra. Un’eventuale rinuncia a salire comporterebbe infatti un’inevitabile spaccatura fra squadra e società e all’interno dello spogliatoio stesso. Un discorso simile vale per le possibili multe o sospensioni che la società potrebbe assegnare ai giocatori e al mister.

Da noi contattato, il presidente del Riarena si distanzia dall'ipotesi avanzata da Marco Rapp.

 

11 mesi fa Tentativi di pace fra Riarena e Gordola
11 mesi fa Vincono e vanno a festeggiare a casa dei secondi, zuffa in Terza Lega
Commenti
 
Idayet Rramanaj 11 mesi fa su fb
Noooooooo ?
Mario Bernasconi 11 mesi fa su fb
uno "zuccherino" per quelli di Gordola .... m.youtube.com/watch?v=_gM01Hjft1s
Alessio Giovanoli 11 mesi fa su fb
Bisogna anche saper vincere però.
Um999 11 mesi fa su tio
Rinunciare alla promozione? Non mi interessa di calcio ma penalizzare tutti (tifosi, giocatori, sponsor, volontari etc.) per il comportamento di qualcuno per giunta fuori campo .... boh? Mi sembra che l‘altruismo estremo sta contagiando un mare di persone (e per certi versi ipocrita). Mandate via queste persone che ritenete causa della perdita d’immagine. Domanda: non salire di categoria ma rigiocare con le stesse persone la prossima stagione che hanno causato questo, non è perdita d’immagine? E come dice prima anche poco logico se non da ipocriti.
Lokal1 11 mesi fa su tio
@Um999 Ragione da vendere!
Gus 11 mesi fa su tio
@Um999 Purtroppo in questo Ticino di arrabbiati non c'è nemmeno più spazio alla goliardia. Pensa positivo .....
Frankeat 11 mesi fa su tio
@Um999 Un applauso per Um999. Ma tanto adesso arriva l'estate, le vacanze e tutto il polverone finirà a boccalini di rosso e salametti.
Diablo 11 mesi fa su tio
@Gus certo che detto da te che sputi solo quando si cita Lugano la cosa ha davvero del ridicolo........
BarryMc 11 mesi fa su tio
@Diablo Concordo in pieno
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
BELLINZONA
3 ore

«Morti a chi? Ecco la mia rivoluzione»

La nuova presidente dei commercianti, Claudia Pagliari, ha le idee in chiaro su come risollevare le sorti dei negozi del centro. Intanto, tra la gente c'è chi invoca più dinamismo. Ecco il video

LUGANO
4 ore

Qualcuno fermi i monopattini, a Lugano

In parte ci ha pensato già il mercato. Ma la Polizia comunale vuole dare una "regolata" ai nuovi veicoli elettrici

CONFINE
13 ore

Con l'auto svizzera dichiara il falso. E viene denunciato

L'italiano pizzicato a Crevoladossola ha cercato di eludere i controlli affermando di essere residente all'estero. Peggiorando la situazione

CANTONE
16 ore

Kering è pronta ad andarsene. Via 300 posti di lavoro

La multinazionale del lusso avrebbe iniziato a smantellare. Atteso a breve l'annuncio ai dipendenti

CANTONE
17 ore

Marina Masoni: «Imposta sugli utili giù al 6%. O sarà tutto più difficile»

La presidente di Ticinomoda rispolvera i suoi cavalli di battaglia e sulla Fashion Valley dice: «Non possiamo pensare di imporre l’immobilismo a chi ha scelto il nostro Paese»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report