tipress
LUGANO
21.05.18 - 10:420
Aggiornamento : 13:50

Dai post su Facebook alle denunce

Polemica sul Mat. Il direttore Mirko D'Urso minaccia una querela alla presidente dell'Udc luganese Sassi Ceresola

LUGANO - Non si placano le polemiche attorno al Mat di Lugano. Il direttore dell'associazione, Mirko D'Urso, è entrato in rotta di collisione nei giorni scorsi con l'Udc luganese, dopo la notizia dell'imminente trasloco "coatto" del centro culturale dalla sua sede storica a Pregassona. 

Il diverbio è degenerato fino ad esiti inattesi, in un'escalation di post su Facebook. Nell'ultimo, pubblicato stamani, D'Urso ha annunciato l'intenzione di denunciare per diffamazione la presidente Udc Simona Sassi Ceresola, madre di una sua ex allieva. 

«Per tutelare la mia persona e per tutelare soprattutto la scuola, domani mattina denuncerò la signora in questione per diffamazione» ha scritto D'Urso. All'origine della decisione, le dichiarazioni rese sui social dall'esponente Udc, riguardanti la figlia. Dietro la scelta della bambina di lasciare la scuola ci sarebbero dei motivi «di partito», legati all'orientamento politico (di sinistra) del direttore, secondo quest'ultimo.   

Sassi Ceresola adduce invece altri motivi: «Mia figlia era una tua allieva finché ha scelto di esserlo» si legge in un post su Facebook. «Poi, vuoi che a 10 anni preferiscano cambiare attività, vuoi che perdevi facilmente le staffe, picchiavi i pugni sul muro, davi in escandescenze e dicevi un sacco di volgarità alla fine ha voluto smettere». Affermazioni «diffamanti» per D'Urso che, annunciando la querela, ha ammesso di potere essere «talvolta severo ed esigente» perché «i corsi di teatro non sono un posto dove si piazzano i figli per comodità. Per i miei allievi però - conclude - ho sempre dato l'anima». 

 

 

 

 

TOP NEWS Ticino
VIDEO
CADENAZZO
57 min

«La Posta deve darsi una mossa»

Il nuovo direttore generale parla di «tirare la cinghia». E promette nuovi posti di lavoro a Bellinzona

VIDEO
CONFINE
1 ora

Trovano un pitone sotto la sdraio in giardino

I Vigili del fuoco hanno catturato il serpente di un metro e mezzo di lunghezza e lo hanno affidato a una struttura idonea

CANTONE
2 ore

«Non può usare quel posteggio!». Ma ha una figlia disabile

Lo sfogo della madre di una bimba di 4 anni con un disturbo neurologico: «Rinuncio al contrassegno». Pro Infirmis: «Disabilità non è sinonimo di muoversi in sedia a rotelle»

CANTONE
5 ore

La Legge a luci rosse rischia il cortocircuito 

La normativa è ufficialmente in vigore. Anzi, no. Dalla riscossione delle tasse a nuovi limiti d’orario, i principali aspetti su cui gestori e prostitute sono pronti a battagliare in tribunale

CAPRIASCA
7 ore

Basta con l’autostop, va di moda la panca colorata

Introdotto da Brè-Aldesago circa un anno fa, il sistema sembra raccogliere un certo entusiasmo. Tanto da avere fatto scuola. Il test video di Tio/ 20 Minuti si è comunque rivelato un flop

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile