CANTONE
24.04.18 - 18:330
Aggiornamento : 21:42

Quanto è pericoloso un tuffo nell'acqua fredda?

Le temperature estive di questi giorni hanno spinto molti a trovare refrigerio in laghi e fiumi. Ma c'è pure chi, dopo essere entrato in acqua, non è più uscito 

SONDAGGIO

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Sole, cielo senza nuvole e temperature estive: con un picco di 28 gradi, questo fine settimana è stato caldo come accade solitamente in luglio. Molti non hanno perso l'occasione per un tuffo nel lago o al fiume. Nonostante temperature dell'acqua inferiori a 15 gradi.

Ogni anno, per questo motivo, ci sono numerosi incidenti. Come quello dell'eritreo 18enne che sabato è affogato nella Limmat, vicino a Baden. Nonostante il grande impiego di forze, le ricerche sono state interrotte senza aver ritrovato il corpo del giovane. 

Ma un tuffo nel fiume o in un lago può essere davvero così pericoloso? Secondo Philipp Binaghi, responsabile della comunicazione presso la Società Svizzera di Salvataggio (SSS), intervistato da 20 Minuten, è possibile. «Al momento, l'acqua è molto più fredda dell'aria, quindi bisogna prestare attenzione. La temperatura del Walenstadt, questo fine settimana, era di soli 8 gradi. Il discorso ovviamente è individuale. C'è chi sopporta bene certe temperature, chi meno. Ma il pericolo c'è». 

Cosa intende? 
«Se ci si tuffa accaldati nell'acqua fredda, si rischia un tremendo stress per il corpo a causa della differenza di temperatura tra l'aria e l'acqua. Si possono verificare spasmi muscolari e problemi circolatori».

Perché è pericoloso? 
«Quando le vene si restringono improvvisamente, il sangue non può più circolare correttamente. Ciò porta, nel peggiore dei casi, a uno shock da freddo, uno svenimento o un infarto. Con un adulto, hai circa 2 minuti per tentare il salvataggio. Nei neonati solo 20 secondi».

Cosa si dovrebbe fare se si osserva una situazione del genere? 
«La cosa più importante in un salvataggio è l'autoprotezione. Le persone che combattono per la propria vita possono sviluppare una forza enorme e trascinare sott'acqua anche chi cerca di soccorrerli. Se non è disponibile alcuna attrezzatura di soccorso, è possibile improvvisare con palloni, taniche o bottiglie in PET che offrano una galleggiabilità sufficiente».

Cosa raccomanda alle persone che non vogliono rinunciare a rinfrescarsi nell'acqua? 
«Per rinfrescarsi, è sufficiente tenere i piedi nell'acqua. Se si vuole nuotare è meglio cercare una spiaggetta dove sia facile entrare e uscire dall'acqua. A tali temperature si dovrebbe anche restare non troppo tempo a mollo o si rischia l'ipotermia».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Indagine su cinquemila aziende per capire l'effetto Covid
Il progetto nasce su incarico del Cantone ed è stato sviluppato dalla SUPSI
FOTO
CANTONE
2 ore
De Rosa: «Eravamo pronti», Vitta: «Saranno anni difficili»
Pronzini parte subito all'attacco, ora tocca ai consiglieri di Stato prendere la parola.
CANTONE
4 ore
Ascensione impegnativa per la Rega
Gli equipaggi della Guardia aerea sono decollati 150 volte in Svizzera, di cui sedici in Ticino
CANTONE
7 ore
Un nuovo caso e un decesso nelle ultime 24 ore
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi al Covid-19 registrati nel nostro Cantone sono 3'306. 348 i morti.
CANTONE
7 ore
La collaborazione tra ospedali pubblico-privato è stata esemplare
Ma poi la critica: "La Svizzera ha reagito in modo eccessivo alla pandemia"
CANTONE
9 ore
I ticinesi in bici per fuggire al Covid
Negozi di biciclette presi d'assalto. ProVelo: «Mai visti tanti ciclisti, sta succedendo qualcosa»
CANTONE
10 ore
Lugano capitale per tre giorni
Il Gran Consiglio ritorna a riunirsi dopo due mesi
LUGANO
19 ore
«Siamo rimasti all'estero per proteggere i nostri cari»
Il più grande rimpatrio della storia ha riportato in Svizzera quasi 7.000 persone a bordo di 33 voli.
CANTONE
21 ore
«Una legge sbagliata spalancherà la via all’assistenza»
Gli effetti del coronavirus su un mercato già malato nella lettura di Bruno Cereghetti
FOTO E VIDEO
CANTONE
22 ore
Le sponde della Maggia attirano numerosi bagnanti
Complice la giornata semi-estiva, le distanze sociali non sempre sono state rispettate.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile