Tipress
LUGANO
11.04.18 - 13:300
Aggiornamento : 14:39

Perse il carico in galleria: «Fu colpa sua. Doveva controllare»

Il TF ha respinto il ricorso presentato da un conducente. Ai 500 franchi di multa se ne aggiungono ora 3000 di spese

LUGANO - Si è conclusa al Tribunale federale la vicenda del conducente ticinese che il 16 gennaio perse parte del carico dal proprio furgone mentre circolava all’interno della galleria Vedeggio-Cassarate.

Ritenuto colpevole di guida di un veicolo in stato difettoso, lo scorso 19 luglio la Pretura penale aveva condannato l’autista al pagamento di una multa di 500 franchi e al versamento delle spese giudiziarie. Vedendosi respingere un primo ricorso dalla Corte di appello e di revisione penale (CARP) - che il 26 ottobre 2017 ha confermato la decisione presa in primo grado -, lo scorso 5 dicembre il conducente ha impugnato la sentenza con un ricorso in materia penale al Tribunale federale.

A suo favore l’imputato, seppur riconoscendo che i pannelli di polistirolo caduti dal furgone erano stati mal assicurati, ha sostenuto di aver fatto quanto da lui era «ragionevolmente esigibile» per fissarli in modo adeguato, avendo inoltre svolto un «ruolo marginale» nelle operazioni di carico (gestite da un magazziniere, esperto del ramo, delle cui competenze il conducente «non aveva modo di dubitare»).

Giustificazioni poco convincenti per i giudici vodesi, che hanno respinto il ricorso sottolineando come spetti al conducente il compito ultimo di sincerarsi che il carico sia convenientemente assicurato prima di ogni partenza. Conducente che dovrà inoltre sborsare altri 3000 franchi per le spese processuali.

TOP NEWS Ticino
CONFINE
1 ora
A Varese 7 robot made in Italy per assistere chi è in isolamento in ospedale
Servono per monitorare i malati e tener loro compagnia, anche se inizialmente erano stati pensati per fare altro
FOTO
CANTONE
2 ore
Furgone si schianta contro un camion: da ferito esce da solo dalle lamiere
Uno spaventoso incidente quello avvenuto questa sera sulla A2 non lontano da Airolo
CANTONE/ITALIA
4 ore
Emergenza Covid-19: seimila frontalieri hanno perso il lavoro
Si parla in particolare di stagionali attivi nel settore turistico, fortemente colpito dalla pandemia
CANTONE
5 ore
«Abbiamo toccato il picco, ma non è finita»
Il medico cantonale in conferenza stampa dà buone notizie. Ma non è il momento di allentare le misure.
CANTONE
6 ore
Funerali in streaming causa Covid-19
Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote
BELLINZONA
6 ore
Forzata la porta della Capanna Mognone, parte la denuncia
Si presume che gli autori siano escursionisti che, trovato chiuso causa Covid-19, hanno deciso di entrare con la forza
CANTONE / GRIGIONI
7 ore
Si intensificano i controlli per le festività pasquali
La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta
CANTONE
9 ore
Gobbi: «Appello inascoltato, i Confederati sono venuti in Ticino»
La chiusura del San Gottardo durante il weekend di Pasqua è un'opzione esclusa
BODIO
9 ore
A 185 chilometri orari sul 100, automobilista nei guai
Un 20enne del Locarnese è stato fermato ieri pomeriggio sull'A2.
CANTONE
10 ore
Droga: sequestri, denunce e vittime nel 2019
Sequestri in calo nel 2019, ma aumentano le denunce e le morti per overdose
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile