Fotolia
CANTONE
29.03.18 - 17:530
Aggiornamento : 18:24

Bambina maltrattata, processo concluso con quattro condanne

Ventidue mesi alla madre affidataria, diciotto mesi al padre, sedici mesi per il tutore e tredici mesi per l'assistente sociale. Pene tutte sospese

LUGANO - Sono state condannate tutte e quattro le persone a processo per i maltrattamenti inflitti a una bambina dalla famiglia affidataria. La madre affidataria è stata condannata a ventidue mesi di carcere, sospesi per due anni. Il padre affidatario a diciotto mesi, sospesi per due anni. Condannati rispettivamente a sedici e tredici mesi, sospesi condizionalmente, il tutore e l’assistente sociale della bambina. La decisione della Corte, presieduta dal giudice Mauro Ermani, è stata comunicata per iscritto alle parti.

Si conclude pertanto con quattro condanne il processo che ha chiamato alla sbarra la coppia per «indicibili maltrattamenti» commessi sulla bambina tra il 2010 e il 2013 - quando lei aveva meno di 10 anni -, nonché il tutore e l’assistente sociale per non avere affrontato la situazione, lasciando la piccola in quella casa.

I reati contestati - I reati contestati ai genitori affidatari - davanti alle Criminali di Mendrisio, riunite a Lugano - erano di coazione, violazione del dovere d’assistenza o educazione e lesioni semplici. Alla donna, inoltre, era stato rimproverata anche l’esposizione a pericolo della vita altrui. Violazione del dovere di assistenza o educazione, in alternativa favoreggiamento o negligenza, invece, per il tutore e l’assistente sociale.

Richieste di accusa e difesa - Nella sua requisitoria la procuratrice pubblica aveva chiesto una pena di due anni e dieci mesi (di cui dieci mesi da espiare) per la madre affidataria, due anni sospesi per il padre e dieci mesi sospesi sia per il tutore, sia per l’assistente sociale. Per la difesa, invece, gli operatori dovevano essere prosciolti da tutti i reati contestati, in quanto «non potevano sapere» e «si sono attenuti alle risultanze della rete». I legali dei genitori affidatari avevano chiesto la riduzione della pena a non più di diciotto mesi sospesi per la madre affidataria e una pena corretta per il padre, commisurata al contesto in cui si sono svolti i fatti.

Pena superiore per tutore e assistente sociale - Il tutore e l'assistente sociale sono stati accusati di favoreggiamento e la pena inflitta è superiore a quella proposta dall'accusa. 

Le scuse pubbliche - Gli imputati - che all’epoca dei fatti erano residenti nel Mendrisiotto - hanno voluto chiedere scusa in aula. «Mi dispiace - aveva detto tra le lacrime la madre affidataria -, è una colpa che mi porterò dietro per sempre». La donna aveva inoltre spiegato di avere capito di essersi comportata così - in merito ai maltrattamenti inflitti alla bambina - «a causa del passato» e a «situazione traumatiche infantili», per cui era stata chiesta la scemata imputabilità di grado lieve.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE/BERNA
2 min
«Il DATEC penalizza il Ticino di proposito?»
Lorenzo Quadri punta il dito contro FFS e la Consigliera federale Sommaruga per aver difeso la cancellazione delle concessioni ai bus Ticino – Malpensa
CANTONE
42 min
Museo di storia naturale, un trasferimento problematico
La deputata Diana Tenconi propone di ripensare all’ipotesi di Faido per ridurre i tempi di concretizzazione del progetto
CANTONE
1 ora
«In queste zone i benzinai spennano la gente»
Marco Romano, consigliere nazionale, osserva da mesi la situazione delle stazioni di rifornimento sparse per il territorio. Ecco cosa emerge dal suo “diario”
LUGANO
13 ore
Le multe fioccano su Piazza Luini
La Città è in cerca di soluzioni contro le soste abusive. Il progetto per i dissuasori mobili è ancora bloccato da un ricorso
BERNA/BELLINZONA
15 ore
Treni più stretti? «Sì, ma più comodi»
Nuovi Giruno: il Consiglio federale invita a guardare il lato positivo...
CANTONE
16 ore
Il governo "stizzito" dal ricorso
Ballottaggio per gli Stati. Troppo mediatico, secondo il Consiglio di stato
FOTO
CANTONE
18 ore
All'incanto la Vespa che incanta
In ottime condizioni il classico di casa Piaggio degli anni '60. Base d'asta? Mille franchi
CANTONE
19 ore
Esami pratici di guida con il tablet? Ora si può
Nel corso del mese di dicembre è stato implementato e introdotto il sistema digitalizzato per gli esami pratici di guida: una prima in Svizzera
CANTONE
20 ore
Attenti al vento
Da questo pomeriggio a domani sera raffiche previste fino a 80 chilometri orari in pianura. Ecco come comportarsi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile