CANTONE
28.02.18 - 16:270

Prima seduta per la piattaforma Cantone-Comuni

La prossima riunione è prevista per mercoledì 25 aprile 2018

Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni
BELLINZONA - La Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni ha tenuto oggi a Bellinzona la prima seduta ordinaria del 2018 – la 46. dalla sua costituzione – alla presenza del Consiglio di Stato, accompagnato dal Cancelliere dello Stato Arnoldo Coduri e dal capo della Sezione enti locali Elio Genazzi, e dei rappresentanti dei Comuni ticinesi.

La riunione ha anzitutto permesso di fare il punto sul progetto di riforma «Ticino 2020», per la riorganizzazione dei rapporti istituzionali fra Cantone e Comuni. I rappresentanti degli enti locali nella Piattaforma hanno ricevuto il rapporto allestito nel corso del 2017 dalla Direzione di progetto, che sarà ora condiviso con i Municipi. È stato inoltre anticipato che nei prossimi giorni sarà trasmessa una presa di posizione al Consiglio di Stato, in risposta alla comunicazione governativa dello scorso 22 novembre.

Il Dipartimento delle istituzioni ha in seguito fornito alcuni aggiornamenti in merito all’introduzione, a livello comunale, del modello contabile armonizzato di seconda generazione (MCA2), impiegato a livello cantonale dal 2014. È stato confermato l’obiettivo di completare il passaggio al nuovo sistema entro i prossimi tre anni, adottandolo a partire dai preventivi 2020, tenendo tra l’altro conto delle esigenze di formazione degli addetti ai lavori. Sono inoltre state presentate alcune modifiche alle modalità di accertamento del gettito d’imposta cantonale dei Comuni, nell’intento di aumentare l’affidabilità delle previsioni sulle risorse fiscali disponibili, tramite il ricalcolo del gettito degli anni precedenti.

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport ha poi informato sulla recente sentenza del Tribunale federale, secondo la quale il principio di gratuità della scuola dell’obbligo deve valere anche per le attività collaterali obbligatorie, come uscite di studio e gite scolastiche. È stato spiegato che, dopo una prima verifica giuridica, il Cantone ha già proceduto a una raccolta di informazioni fra i Comuni: per il momento, non è tuttavia possibile quantificare l’impatto economico delle nuove disposizioni sui Comuni e sul Cantone.

In conclusione, il Dipartimento delle istituzioni ha aggiornato i rappresentanti dei Comuni sugli ultimi approfondimenti svolti nell’ambito del progetto di riorganizzazione del settore della protezione del minore e dell’adulto. A breve termine, il Governo presenterà il messaggio necessario a prolungare oltre il termine di legge, fissato per il prossimo 31 maggio, l’attività delle attuali Autorità regionali di protezione. In merito alla riorganizzazione delle giudicature di pace, nelle scorse settimane si è invece conclusa una fase di consultazione: è ora in allestimento un messaggio al Gran Consiglio.

Il Dipartimento della sanità e della socialità ha infine risposto a una lettera del Municipio di Chiasso, che sollecitava un contributo straordinario a favore della copertura delle spese per l’assistenza sociale: il Governo si è detto cosciente della situazione eccezionale del Comune e ha spiegato che intende valutare possibili misure.

I presenti hanno infine espresso la propria gratitudine nei confronti del capo della Sezione enti locali Elio Genazzi, giunto alla sua ultima riunione prima del pensionamento, riconoscendo il suo apporto decisivo per la crescita della Piattaforma.

La prossima riunione della Piattaforma è prevista per mercoledì 25 aprile 2018.

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile