Tipress
CANTONE
11.02.18 - 09:390
Aggiornamento 10:13

Quasi sette franchi in più per la sorveglianza

La Rainbow fatturava al Cantone quarantotto franchi all'ora

BELLINZONA - Quarantotto franchi all’ora. È quanto avrebbe fatturato la Rainbow, che fino al 31 luglio 2015 ha lavorato per il Dipartimento sanità e socialità (Dss), per la sorveglianza di centri d’accoglienza per richiedenti l’asilo. Come scrive oggi il domenicale Il Caffè, la società di sicurezza alla Croce Rossa faceva invece pagare 41 franchi e 50 centesimi per lo stesso servizio.

Questo dettaglio emerge dall’indagine su Argo 1 della Commissione parlamentare d’inchiesta, che ha di recente sollecitato tutti i dipartimenti sugli incarichi affidati alle agenzie di sicurezza.

Nonostante l’interruzione della collaborazione con Rainbow, ricorda ancora il domenicale, i consiglieri di Stato Paolo Beltraminelli (Dss) e Norman Gobbi (Dipartimento delle istituzioni) raccomandavano l’impiego dell’agenzia di sicurezza qualora fosse aumentato l‘arrivo di richiedenti l’asilo in Ticino.

Tags
franchi
rainbow
sicurezza
sorveglianza
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report