Ti Press
CANTONE
09.02.18 - 10:520
Aggiornamento : 13:19

Ecco le scuole universitarie di cui ci si può fidare

In Ticino sono cinque gli istituti riconosciuti dalla Legge. Anche alla luce del recente caso di Unipolisi, il Cantone invita a “diffidare dalle imitazioni”

BELLINZONA - Visto il recente l’intervento della Magistratura contro persone che offrivano nel Canton Grigioni (a Disentis) dei sedicenti corsi universitari senza valore, il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha deciso di ricordare pubblicamente le sole scuole universitarie presenti in Ticino riconosciute secondo la Legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero e la Legge sull’Università della Svizzera italiana, sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e sugli istituti di ricerca sono:

  • l’Università della Svizzera italiana (USI);
  • la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI);
  • l’Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP);
  • la Franklin University Switzerland;
  • la Facoltà di teologia di Lugano (FTL). 

Altre offerte presenti sul territorio - ricorda il Cantone - non godono di questi riconoscimenti e non possono usare le denominazioni universitarie. È possibile che queste organizzazioni non universitarie abbiano accordi con scuole universitarie estere e che offrano corsi atti a seguire curricoli terziari riconosciuti all’estero, ma la legislazione federale impedisce alle autorità cantonali una verifica sistematica al proposito.

Le persone che intendono accettare offerte proposte da queste organizzazioni devono chiarire con esse i termini precisi dell’offerta e possono contattare la Divisione della cultura e degli studi universitari del DECS in caso di dubbio quanto alla validità dei corsi proposti.

Commenti
 
skorpio 1 anno fa su tio
ma perchè non scrivete invece quelle non riconosciute?
pillola rossa 1 anno fa su tio
FTL se Dio vuole...:-D
Hardy 1 anno fa su tio
Ricordateci pure quali sono le università riconosciute....ma finché ci sono delle leggi che permettono agli imbroglioni di operare senza ostacoli (e non solo in ambito universitario) non stupiamoci se saltano fuori continuamente dei casi e delle fregature.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 min
La difesa: «Quella notte ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
1 ora
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
CANTONE
1 ora
Pronzini sbotta contro Gobbi: «Non si permetta di paragonarmi alla Stasi»
«Ribadisco a tutti di rimanere nei limiti del rispetto delle persone», ha detto Claudio Franscella rivolgendosi a entrambi e all'aula
FOTO E VIDEO
LUGANO
2 ore
I bambini davanti a un quadro di Van Gogh. Le loro reazioni
Stupore e incredulità dei più piccoli di fronte alla mostra virtuale che ha già registrato 10.000 visitatori. Le risposte più divertenti dei bimbi
FOTO E VIDEO
BELLINZONA/ANCONA
4 ore
Scontro burocratico al porto: resta a terra con la merce per i terremotati
Il viaggio umanitario di Besnik H., classe 1976, partito dal Ticino subisce una brusca frenata nelle Marche. Ecco il video che mostra ciò che è successo
CANTONE / BERNA
5 ore
Il Governo ticinese si congratula con Cassis
«L’auspicio è che la sua presenza continui ad aiutare a comprendere meglio le sfide alle quali è confrontato il Ticino e porti un contributo alla coesione nazionale»
CANTONE
5 ore
«L'avanzata dei Verdi non stravolge la formula magica»
IL PLRT applaude la conferma di Cassis e critica Verdi e socialisti per aver «voltato le spalle all’unico rappresentante della Svizzera che parla e pensa in italiano»
CANTONE
6 ore
Il nipote che uccise la nonna: «Volevo solo minacciarla, ma poi l’ho colpita»
Si è aperto il processo per il delitto di Caslano del luglio 2018. Fu un gesto premeditato?
CANTONE
8 ore
Ogni giorno da Novazzano a Milano «pur di lavorare»
Architetti in fuga dal Ticino. La storia di Chiara Bernasconi, 33enne di Novazzano, è il simbolo di un settore in affanno
CANTONE
9 ore
Uccise la nonna e poi le diede fuoco
Il 6 luglio 2018 un delitto scosse la comunità di Caslano. Il nipote a processo per assassinio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile