CHIASSO
06.02.18 - 16:570
Aggiornamento : 22:02

Ipus e Unipolisi, due arresti a dicembre

Lo ha reso noto oggi la Procura, a seguito delle notizie trapelate sui media

CHIASSO - Il Ministero Pubblico ticinese fa chiarezza sul caso Ipus-Disentis. A seguito delle notizie apparse oggi sui media - anche Tio.ch ha ripreso le testimonianze di ragazzi italiani truffati, iscritti alle facoltà di fisioterapia e scienze infermieristiche -, la Procura ha reso noto di avere aperto un procedimento nei confronti di «diverse persone». Due ex dirigenti della discussa Unipolisi, in particolare, sono stati arrestati a dicembre 2017.

I due, precisa una nota, erano già stati oggetto di un procedimento penale in passato per avere gestito a Chiasso un'altra struttura para-universitaria, la Ipus. Nei loro confronti si ipotizzano i reati di appropriazione indebita, truffa e amministrazione infedele aggravata, sub. semplice.

L'inchiesta è condotta dalla Procuratrice pubblica Raffaella Rigamonti.  

1 anno fa Da Milano ai Grigioni per studiare Fisioterapia, truffati
1 anno fa La Ipus «non è mai stata un ateneo»
3 anni fa La Ipus si difende: "Mai fatto pubblicità ingannevole"
3 anni fa «Siamo sommersi da telefonate di genitori preoccupati»
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
17 min

Fa la barista per ricordare l’amica morta

Era maestra d’asilo. Ora è al bancone e tra i tavoli. La singolare, e commovente, scelta di Arianna Natale, 40enne che lavora in un esercizio pubblico della capitale

FOTO
BELLINZONA
3 ore

Ecco gli asilanti in sciopero della fame

Costretti a uscire «tutto il giorno sotto il sole cocente». La protesta è partita oggi nel bunker della Croce Rossa a Camorino

CANTONE
5 ore

Ben 350mila franchi per la TI 7851. Ma è un errore

La Sezione della Circolazione si è mostrata comprensiva con l'offerente. E la targa ritornerà all'asta

CANTONE / FRANCIA
8 ore

Ticinesi bloccati in Corsica: «Nella notte se le sono date di santa ragione»

Incubo finito dopo 24 ore bloccati sul traghetto. «Questa mattina siamo ripartiti. Ma che esperienza...»

CANTONE
10 ore

Un esercito di ticinesi indebitati

I numeri di Caritas Ticino: in quattro anni le richieste d'aiuto sono decuplicate. «E non riguardano solo giovani o disoccupati»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report