www.rossi.pro
CANTONE
09.01.18 - 10:030

Docente sotto inchiesta, Tuto Rossi contro la fuga di notizie

L’avvocato punta il dito contro chi «ha esposto alla gogna un docente fregandosene dei suoi obblighi di servizio». E attacca anche Bertoli

BELLINZONA - È di ieri la notizia di una presunta inchiesta amministrativa aperta nei confronti di un docente del Liceo di Bellinzona. Tuto Rossi, avvocato difensore, denuncia la fuga di notizie come «l’ennesima violazione del segreto di funzione da parte di organi dello Stato».

L’avvocato si augura che il Consigliere di Stato Manuele Bertoli apra un’inchiesta interna «per fare sputare il rospo al funzionario che, fregandosene dei suoi obblighi di servizio, ha esposto alla gogna un docente».

La notizia, data dalla Rsi, menziona più segnalazioni da parte di studenti nei confronti del docente - prossimo alla pensione e ora in malattia - per atteggiamenti irrispettosi, ma anche di inviti all’uomo da parte della scuola a cambiare condotta. «Particolari disonorevoli e falsi», tuona Tuto Rossi.

Il difensore punta il dito contro Bertoli: «Se non lo fa (aprire un’inchiesta interna, ndr.), è meglio che si faccia da parte». E conclude tirando in causa tutto il Governo ticinese: «Abbiamo chiuso l’anno con un Consigliere di Stato onnipresente su Facebook ma che confessa di non conoscere cosa fanno i suoi funzionari, e non vorremmo iniziare il nuovo anno con la medesima storia. In questi momenti difficili, il Ticino ha bisogno di Consiglieri di Stato capaci di tenere in pugno l’amministrazione cantonale, e non di politici in perenne campagna elettorale».

1 anno fa Liceo di Bellinzona, inchiesta per un docente
Commenti
 
Loki 1 anno fa su tio
Tuto Rossi denuncia una fuga di notizie e la malagestione del dipartimento! Il sensazionalismo e docenti (credo molto pochi) che (come tanti altri mestieri) non lavorano bene sono fatti risaputi ma secondari nell'articolo. Il fatto grave in questione è quello che denuncia Tutto Rossi.
navy 1 anno fa su tio
La società è ammalata e la scuola pure. Processi alle intenzioni e condanne ancora prima di avere fatto chiarezza. Questo sempre più spesso. Critichiamo la stampa italiana ed il relativo sensazionalismo ma......chi più, chi meno i vari media canton ticinesi fanno la stessa cosa. L'unica cosa davvero degna di nota di questa vicenda è quanto hanno fatto dai allievi ed esposto all'albo.
lollo68 1 anno fa su tio
Ci sono degli insegnanti che si permettono di tutto! Ai tempi del ginnasio l'insegnante di matematica prendeva a sculacciate le ragazze più belle. Se a voi sembra che fosse un comportamento degno di un docente...
Loki 1 anno fa su tio
Indipendentemente o meno da quanto possa essere difficile il mestiere di insegnante, oppure se siano vero o meno le accuse, quello che dice Tuto Rossi sembra vero. I funzionari del Decs ... censura. Lo diceva anche Pronzini poco tempo fa. Le alte sfere dei funzionari statali hanno troppo potere e gestiscono lo stato come se fosse cosa loro. Quanto poi i consiglieri di stato sappiano di questa cosa loro, non è dato a sapere ma da quel che succede e si sente molte domande possono nascere ...
Fafner 1 anno fa su tio
Stiamo diventando sempre più schizofrenici, e non invidio per nulla chi ancora ha il coraggio di intraprendere certe professioni. Quando frequentavo la scuola io, e non si parla di un secolo fa, lo schiaffo al momento giusto e l'ammonimento nei confronti di chi se lo meritava erano all'ordine del giorno, oggi guai o ci si rivolge alla corte per i diritti del fanciullo. Ancora un po' e anche il ricevere un'insufficienza darà adito a polemiche in quanto elemento di destabilizzazione psicologica e di stress per l'allievo?! Ma stiamo andando tutti fuori di testa??
moma 1 anno fa su tio
@Fafner Niente ancora un po', è già cosi. Ricorsi contro bocciature e ripetizioni trasformati d'incanto in promozioni, con tanto di avvocati.
Perva 1 anno fa su tio
Il Professore in questione è reputato dalla stragrande maggioranza dei suoi allievi uno dei migliori docenti del liceo. Questi allievi oggi si sono sentiti autorizzati a dire la loro e hanno pubblicato una loro presa di posizione. In questo scritto gli allievi elogiano l'atteggiamento rispettoso del professore, la sua professionalità e le sue riconosciute competenze. Chi ha avuto la fortuna di averlo come docente non può accettare che la sua immagine venga infangata gratuitamente!
albertolupo 1 anno fa su tio
@Perva Vero che ci sono allievi che lo sostengono. Vero anche che vengono riferiti atteggiamenti che possono essere definiti quantomeno "strambi".
Bär 1 anno fa su tio
non è stato fatto alcun nome mi sembra, di che gogna sta parlando??
apota 1 anno fa su tio
@Bär non è difficile risalire al nome guardando chi è prossimo alla pensione ed è assente.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
15 min

«Trattamenti da ambulatorio africano e nessuna privacy»

Nuova stilettata dell'avvocato Tuto Rossi contro il medico del traffico Mariangela De Cesare

CANTONE
2 ore

Corteo dei Molinari, il Governo «condanna i toni e le ingiurie»

Il direttore del DI ha risposto all’interpellenza, pur non fornendo cifre precise sul costo dell’intervento della polizia

CANTONE
2 ore

Quella povertà che nessuno vede

Negli ultimi cinque anni sono raddoppiate le richieste a Soccorso d’inverno da parte dei domiciliati in difficoltà economica: «Tante volte le persone non osano chiedere aiuto pur faticando»

CANTONE
3 ore

Ex docente di Montagnola condannato: «Minore messo in pericolo»

Il pretore ha deciso per lui 60 aliquote da 190 franchi sospese per 2 anni e a una multa di 2000 franchi

BELLINZONA
5 ore

Amianto: le FFS si difendono

I vertici dell'ex regia federale sui decessi dei collaboratori in pensione: «Casi noti, monitoriamo la situazione»

FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore

Il robot Sophia che parla agli umani

È sbarcato a Lugano. Può rispondere alle tue domande. Si è presentata durante la seconda edizione del Forum innovazione Svizzera italiana, da oggi al LAC

FOTO
BELLINZONA
8 ore

Ecco il nuovo volto della Posta di Giubiasco

La rinnovata filiale di via Bellinzona 6 è stata inaugurata questa mattina: «Questa sede è apprezzatissima dalla clientela. Siamo orgogliosi di averla rimessa a nuovo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile