Ti Press
CANTONE / SVIZZERA
08.01.18 - 07:200
Aggiornamento : 07:38

I ticinesi sono decisamente meno ottimisti degli svizzeri

Lo dimostra un sondaggio di comparis.ch: solo il 20% degli interrogati prevede un miglioramento della propria situazione finanziaria (31% a livello nazionale)

ZURIGO - Gli svizzeri considerano la propria situazione finanziaria fondamentalmente positiva. Due terzi degli intervistati si possono permettere quasi tutto o almeno sono soddisfatti della loro situazione finanziaria, anche se qualche desiderio rimane da realizzare. Tuttavia, più di un quarto delle persone intervistate deve limitarsi molto per riuscire a pagare tutte le fatture e, per il 7 per cento della popolazione, il denaro non è sufficiente a coprire gli obblighi finanziari. Alla luce dei risultati globali del sondaggio si può affermare che gli svizzeri considerano la loro situazione finanziaria leggermente più positiva di quanto era emerso dal sondaggio di anno scorso.

Differenze regionali chiare: i ticinesi fanno fatica a sbarcare il lunario

Considerando tutta la popolazione, il 31 per cento del totale conta su un’evoluzione positiva delle finanze nel 2018 (anno precedente: 29 per cento). Solo il 17 per cento della popolazione svizzera ritiene che nel 2018 le proprie finanze andranno a peggiorare rispetto al 2017, mentre un anno fa era il 18 per cento a pensarla così. Gli svizzeri tedeschi sono i più ottimisti in merito alla propria situazione finanziaria nell’anno appena iniziato. Un terzo di loro, infatti, si aspetta un miglioramento nel 2018 (Svizzera romanda: 26 per cento, Ticino: 20 per cento).

I ticinesi sono i più soggetti a ristrettezze finanziarie. Tra questi più di una persona su due dichiara di non riuscire o di riuscire a malapena a far fronte alle spese. Nella Svizzera tedesca è, invece, solo una persona su tre ad avere problemi di denaro, mentre nella Svizzera romanda quasi il 40 per cento deve stare attento a ogni franco o comunque ce la fa a stento.

Gli uomini e i giovani credono in un miglioramento delle finanze

Considerando le differenze di genere emerge un dato importante: sono prevalentemente gli uomini a considerare la propria situazione finanziaria in modo positivo. E questo non solo rispetto al presente, ma anche in considerazione delle evoluzioni che si attendono nel corso dell’anno appena iniziato. Così il 36 per cento degli uomini ha indicato di attendersi per il 2018 un miglioramento totale o parziale della situazione rispetto al 2017. Tra le donne, invece, solo il 25 per cento condivide questa opinione. Una donna su cinque si attende addirittura un peggioramento delle proprie finanze (uomini: 14 per cento).

I più positivi sono i giovani. Quasi una persona su due al di sotto dei 36 anni parte dal presupposto che le proprie finanze saranno migliori o comunque in miglioramento nel prossimo anno, rispetto all’anno appena trascorso. Tra gli ultra 56enni, invece, è solo il 16 per cento a vederla così.

Le prime cose a cui gli svizzeri rinunciano sono l’elettronica e le uscite

Se gli svizzeri devono ridurre le proprie spese, rinunciano soprattutto alle spese inutili e agli acquisti spontanei. Il 73 per cento degli intervistati vede queste misure come il mezzo più efficace per riportare le finanze in carreggiata. Chi proprio deve rinunciare a qualcosa inizia dagli apparecchi elettronici (60 per cento). Anche per le cene al ristorante o per le uscite sembra relativamente facile tirare la cinghia (59 per cento). L’auto, invece, viene sacrificata più duramente: solo il 28 per cento è disposto a farlo. Addirittura solo uno su quattro sarebbe pronto a tagliare fuori gli hobby.

Tra le misure di risparmio, dopo la rinuncia alle spese inutili, gli intervistati menzionano soprattutto l’utilizzo di sconti (58 per cento) e il confronto dei prezzi o degli offerenti (50 per cento). Una buona soluzione per la riduzione delle spese è scegliere di fare la spesa nei discount (per il 42 per cento) oppure all’estero (per il 30 per cento). In quanto all’auto (15 per cento) o all’appartamento (6 per cento) sono in pochi a voler scendere a compromessi.

Gli uomini scelgono di investire, le donne di godersi bellezza e benessere

Chi ha denaro a disposizione, preferisce metterlo da parte. Più della metà degli intervistati ha dichiarato che in questo caso risparmierebbe soldi. Oltre un terzo delle persone che hanno partecipato al sondaggio investirebbe in un viaggio. Salta all’occhio che gli uomini e le donne la pensano diversamente in merito all’utilizzo del denaro a disposizione. Oltre il 20 per cento degli uomini, se disponesse liberamente di una somma di denaro, la investirebbe (donne: 7 per cento), mentre il 12 per cento acquisterebbe prodotti di elettronica (donne:4 per cento). Le donne, invece, si concederebbero prevalentemente attività di benessere e bellezza. Il 14 per cento delle persone di sesso femminile intervistate durante il sondaggio, infatti, ha dichiarato di utilizzare il denaro in eccesso per questo scopo, mentre tra gli uomini è stato solo il 7 per cento.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Thor61 3 anni fa su tio
CUT -Salta all’occhio che gli uomini e le donne la pensano diversamente in merito all’utilizzo del denaro a disposizione.- CUT Ma secondo alcuni, non dovevamo essere TUTTI UGUALI???
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@Thor61 Quindi intendi giustificare così la disuguaglianza di stipendi percepiti da donne e uomini per lo stesso lavoro? Mah...un po' deboluccia per me
Thor61 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Vedo tristemente, che la tua lucidità mentale viene sopraffatta dalla parte animale degli individui che si ritengono appartenere all'homo sapiens, IMPARA a LEGGERE e ha maggior ragione a capirne il SENSO e non girare le parole come meglio ritieni! Non ti preoccupare se non ci arrivi è sempre e solo un TUO problema!
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@Thor61 Allora che senso ha il tuo commento? Quando "alcuni" dicono che siamo tutti uguali, il discorso è rivolto ad alcuni campi, non ha tutti. Nessuno si sogna di dire che siamo tutti uguali sempre e per tutto. E, per inciso, leggo sempre tutto con attenzione. Quindi per la prossima volta non sei obbligato a scrivere le parole che ritieni importanti in maiuscolo.
Thor61 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Come non sei OBBLIGATO a rispondere ai miei scritti!!! Ognuno di noi ha dei limiti, io ad esempio non sono MAI stato sulla luna.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
@Thor61 Ah è vero che tu sei quello che lancia il sasso e nasconde la mano. Io semplicemente chiedevo di sviluppare un po' il tuo commento per capire meglio cosa intendessi. forse hai frainteso ;)
Thor61 3 anni fa su tio
@limortaccituoi SI IO sono quello che non lancia sassi, ma SCRIVE e TU NON sei obbligato a leggere, ne tantomeno a RISPONDERE, come ho già detto PRIMA ribadisco il: Non ti preoccupare se non ci arrivi è sempre e solo un TUO problema! E non ho frainteso nulla, per me lo scritto era abbondantemento chiaro. E qui la chiudo, buona serata.
Thor61 3 anni fa su tio
@limortaccituoi E in quale clausala l'hai letta??? Molti blogger scrivono senza nemmeno sapere cosa scrivono e tu ti preoccupi di cosa o come scrivo io ;o)) sei quasi spiritoso ;o)) Grazie per avermi rallegrato la serata, alle volte basta poco.
Thor61 3 anni fa su tio
@limortaccituoi Clausola, sorry
Meck1970 3 anni fa su tio
Da noi aumentano di tanto le spese..... mai o di pochissimo le paghe. Che si vuole migliorare?
Thor61 3 anni fa su tio
@Meck1970 Magari!!! Hanno riportato gli stipendi ai primi anni 90 in Ticino. Ringraziando i politici della libera circolazione senza controllo e limite. Saluti ;o)))
Zico 3 anni fa su tio
è solo una percezione..chiedetelo al grande statistico di brodi..
SSG 3 anni fa su tio
leggendo il titolo mi viene un dubbio: ma i ticinesi non sono svizzeri?
Thor61 3 anni fa su tio
@SSG Gli Svizzeri "Ticinesi" esistono SOLO in Ticino, per gli altri il Ticino sono solo fastidi o soldi da mungere. Siamo il cantone con meno reddito (Da SEMPRE) e con i MAGGIORI costi della vita. Saluti ;o))
TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
9 ore
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
TICINO
13 ore
«Sono orgoglioso del mio Ticino»
Ignazio Cassis parla da ex medico cantonale e da ticinese. «Bene la gestione della pandemia, ma la morte non sia tabù»
SOLETTA
13 ore
Le due bimbe uccise erano ticinesi
Dramma tra le mura domestiche: forti legami con la Svizzera italiana.
CANTONE
14 ore
In Ticino altri 6 decessi
Il bollettino del medico cantonale sulle ultime 24 ore. I contagi da Covid-19 calano a 24
CANTONE
14 ore
Dopo 175 anni si cambia, il Foglio ufficiale diventa digitale
Una decisione presa in nome della sostenibilità, ma che permetterà pure di passare a una diffusione giornaliera
CANTONE
17 ore
Se il maestro di guida è abusivo
Non sono in possesso della relativa autorizzazione, ma si mettono a disposizione online.
CANTONE
18 ore
«Annunciatevi per la vaccinazione di prossimità»
Assegnati gli ultimi posti ad Ascona, già si pensa a tastare l'interesse di chi ha problemi di mobilità.
CANTONE
18 ore
Le lingue passe-partout per un lavoro... ma non sempre
Tra competenze professionali e conoscenze linguistiche, l'esperta spiega cosa conta di più nel trovare impiego
CANTONE
1 gior
Vaccino ai docenti: «Questione posta al Governo, ma bocciata»
Manuele Bertoli sulla nuova variante e la scuola in quarantena: «Siamo pronti, ora come in futuro».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile