BELLINZONA
08.01.18 - 07:110
Aggiornamento : 11:12

«Non abbiamo raccolto soldi illegalmente»

La comunità tamil in Ticino ha organizzato una manifestazione fuori dal Tribunale federale. A processo tre srilankesi accusati di sostegno al terrorismo

BELLINZONA - Processo con protesta annessa. Tredici sostenitori delle Tigri Tamil residenti in Svizzera andranno alla sbarra, oggi, al Tribunale federale di Bellinzona. Fuori invece, «tra 200 e 300 persone» dovrebbero partecipare a una manifestazione di solidarietà organizzata dalla comunità tamil, nella vicina piazza del Governo. 

Le accuse principali – contestate dai manifestanti – sono di finanziamento alla criminalità ed estorsione: il gruppo armato, coinvolto fino al 2009 in una guerra civile con il governo del paese asiatico, avrebbe beneficiato di raccolte fondi organizzate in Svizzera (anche) dai 13 imputati. 

La Procura federale nel 2011 aveva condotto perquisizioni presso varie associazioni Tamil: dei controlli, a quanto apprende tio.ch/20minuti, sarebbero avvenuti anche in Ticino. Ma «nel nostro cantone dalle verifiche non è emerso nulla di rilevante» afferma oggi un portavoce degli organizzatori. «I fondi in Ticino - aggiunge - sono stati raccolti lecitamente in favore delle vittime del conflitto civile e dei gruppi armati». Questi ultimi, in ogni caso «non sono comunque da equiparare al terrorismo»secondo i manifestanti.

TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
Lotto, vinti oltre 20 milioni. Forse in Ticino
La schedina vincente potrebbe essere stata giocata nel nostro cantone. I numeri estratti: 10, 19, 25, 29, 38, 40 e 2
FOTO
LUGANO
11 ore
Furgone distrutto dalle fiamme in un piazzale a Viganello
Il veicolo ha preso fuoco questo pomeriggio in via agli Orti. Sul posto pompieri e polizia
FOTO
MENDRISIO
15 ore
Bambini e alberi si abbracciano e crescono insieme
Questa mattina è stato ufficialmente presentato il progetto “Alberi della vita – Un albero per ogni bambino”. Obiettivo: «Regalare un futuro sostenibile per i nostri giovani»
VAUD / BELLINZONA
17 ore
Ha moglie e figlia in Ticino, ma l’espulsione è “giusta”
Permessi di dimora non concessi a causa di precedenti penali. Negli ultimi giorni il Tribunale federale ha dato una volta ragione e una torto alle autorità cantonali. Ecco le due storie
FOTO
LUGANO
19 ore
Cinque anni fa la frana che strappò due vite a Davesco
Erano da poco passate le 2.30 del mattino. La pioggia provocò il crollo di un muro di contenimento, che travolse una palazzina
FOTO E VIDEO
MINUSIO
1 gior
L'auto urta un muretto e finisce sul tetto
Nel veicolo, che circolava in direzione di Locarno, c'erano due persone, soccorse dal personale del Salva
CUGNASCO-GERRA
1 gior
In questi wc c'erano strani traffici: fermato un giovane
La polizia è intervenuta nella serata di martedì. Il ragazzo sarebbe stato trovato in possesso di stupefacenti. Coinvolti anche minorenni?
CANTONE
1 gior
I radar sbirciano ovunque... tranne che in Vallemaggia
Controlli della velocità previsti in quasi tutti i distretti la prossima settimana. Rilevamenti semi-stazionari a Golino e Agra
BELLINZONA
1 gior
Amianto killer, tutti uniti per la trasparenza
FFS, sindacati, commissione del personale e Suva in un gruppo di lavoro. «Apprensione e confusione nascono da termini troppo tecnici e la difficile traduzione dal tedesco»
CANTONE
1 gior
Bancomat manomessi, carte clonate e usate in Indonesia
Tre giorni fa è finito in manette un 38enne sul quale pendeva un mandato d'arresto internazionale. La banda colpiva in Ticino e in altri cantoni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile