CHIASSO
02.11.17 - 18:420

La Ipus «non è mai stata un ateneo»

L'istituto chiassese è stato condannato oggi a pagare una multa di 10mila franchi per pubblicità ingannevole

CHIASSO - Il giudice Siro Quadri ha condannato ieri il direttore dell'Istituto privato universitario svizzero (Ipus) di Chiasso per violazione della legge federale sulle università, a 10mila franchi di multa. Il procuratore pubblico Antonio Perugini aveva chiesto la metà della sanzione.

Come riferito dalla Rsi, il direttore è stato condannato per aver continuato ad utilizzare il termine «universitario» senza averne i requisiti. L'imputato è convinto di non aver violato la legge, e ha già annunciato che farà ricorso. 

3 anni fa Paga 8mila franchi ma non viene iscritta: studentessa chiede i danni
3 anni fa La Ipus si difende: "Mai fatto pubblicità ingannevole"
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AGNO
8 ore

«L’aeroporto può cambiare rotta»

Per il rilancio dello scalo è fondamentale l’allungamento della pista che potrà vedere la luce nel 2031. Lo dice lo studio dell’Università di San Gallo, presentato stasera

LOSONE
9 ore

Licenziato dalla Agie: «Ora a 58 anni cosa faccio?»

Proseguono i tagli alla ditta di Losone. Parla uno dei dipendenti rimasto senza lavoro: «Nessuna spiegazione. Probabilmente costavo troppo»

FOTO / VIDEO
RIVIERA
10 ore

Fiamme all'esterno di un deposito a Cresciano

L'origine del rogo non è al momento nota. Pompieri e Polizia sul posto. La situazione è già sotto controllo

CANTONE
13 ore

«Le strutture logistiche resteranno, ma saranno ridimensionate»

Arriva la conferma di Kering: «Attività logistiche centralizzate in Italia, in un polo dimensionato per la crescita futura»

LUGANO
13 ore

«Quel semaforo deve restare in versione cantiere?»

Il passaggio pedonale in Riva Vela, all'altezza di Piazza Manzoni, è finito al centro di un'interrogazione del gruppo PPD e GG

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report