Tio.ch/20 minuti
CANTONE
26.10.17 - 07:020
Aggiornamento : 09:26

Ecco come si produce la cannabis legale

Abbiamo visitato un produttore di cannabis Cbd per capire com’è fatta quest’industria emergente

LUGANO - La cannabis Cbd, o light, è senza dubbio uno dei temi dell’anno. È già venduta liberamente in 25 cantoni svizzeri, in Ticino invece il panorama è un po’ più confuso, ma il Governo sta cercando di conformarsi. Benché nella cultura popolare sia ancora accostata alla “cugina” stupefacente, nel nostro Cantone (anche grazie al clima) stanno nascendo nuove realtà specializzatesi in questo settore.

Curiosi di conoscerne i segreti abbiamo bussato alla soglia di chi ha fatto della canapa legale il proprio lavoro. La Purexis di Manno ci ha aperto le porte della propria serra e del proprio laboratorio per scoprire la filiera della cannabis Cbd, dalla coltivazione alla produzione di vari preparati: semi alimentari, proteina in polvere, tisane, oli, estratti, fino alla variante più famosa, il succedaneo del tabacco da vaporizzare o fumare.

Abbiamo scoperto una realtà un po’ meno piratesca del nostro immaginario e molto più simile a quella di qualunque azienda agricola o alimentare. Nelle serre sul piano di Magadino (per sicurezza ci è stato chiesto di non renderla riconoscibile nel video) i giardinieri sono impegnati nella coltivazione di centinaia di piantine di canapa. Si tratta di varianti selezionate proprio per produrre dei fiori con un tenore di Thc che rispetti le norme di legge. I giardinieri, quando è tempo di raccolto, vengono affiancati da alcuni collaboratori per la grande mole di lavoro.

Ci siamo poi spostati nella sede di Manno dell’azienda dove, oltre alla vendita, vi è il laboratorio. Qui vengono eseguite alcune lavorazioni (altre, più complesse, sono commissionate ad aziende farmaceutiche d’Oltregottardo). La varietà di prodotti travalica la popolare “erba”, e così le modalità di assunzione.

Insomma, si cerca di smarcarsi dall’uso puramente ludico, anche se innegabilmente è quello che ha più appeal sul pubblico, nonostante la mancanza dell’effetto psicotropo. Uno dei limiti maggiori del succedaneo del tabacco è come lo si assume: fumandolo. Si diffondono, però, sempre di più i vaporizzatori, così come i liquidi per la sigaretta elettronica.

1 anno fa Canapa “light”: cambiano le regole, ma resta l’autorizzazione
Commenti
 
Gabbo Greek 1 anno fa su fb
Aborto
sedelin 1 anno fa su tio
finalmente un'informazione oggettiva! è ora che il popolino prenda conoscenza dei fatti e abbia gli strumenti idonei per smettere di giudicare senza cognizione di causa (anche se - vedi sotto - i pregiudizi dettati dall'ignoranza sono duri a morire).
maribiancoblu 1 anno fa su tio
Ecco come fare propaganda per la droga e anche gratis..... Ma bravi complimenti.
Vesna Setek 1 anno fa su fb
La fumavano i nostri nonni e bisnonni se non mi sbaglio!
Sergio Oliboni 1 anno fa su fb
Per chi è abituato a fumare quella ( illegale ), questa è una gran cagata, non se la fileranno mai.
Stefano Fehr 1 anno fa su fb
In realtà la pianta è la stessa, cambia solamente la molecola.
Sergio Oliboni 1 anno fa su fb
Appunto
Diego Molteni 1 anno fa su fb
"É gia venduta liberamente in venticinque cantoni svizzeri" hahaha
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore

Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»

In un post su Facebook il Direttore del DI precisa che il dispositivo "incriminato" è stato posato dalla polizia comunale di Bellinzona e assicura: «Approfondiremo questo modo d'agire»

CANTONE
3 ore

Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»

La situazione dello scorso weekend all'aeroporto di Agno dovuta a un problema tecnico. «Non erano disponibili altri aerei»

CANTONE
4 ore

Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa

«Confidiamo che nel futuro i Cantoni possano avere i dati necessari per determinare se i premi in Ticino sono adeguati» scrive il presidente Franco Denti

BIASCA
6 ore

Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»

Arturo Mellace è stato lasciato a casa dopo 22 anni. La solidarietà degli operai. Ma il sindacato ribatte: «Abbiamo agito per motivi disciplinari, nel rispetto della legge»

VIDEO
CANTONE
6 ore

Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe

Un video mostra un controllo della velocità a pochi metri dal cartello che segna la fine del limite di 50 chilometri orari. Il flash scatta di continuo, ma è subito polemica

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile