TiPress
CANTONE
17.10.17 - 08:510

Polveri fini, ecco le precauzioni da adottare

A Mendrisio fra mercoledì e venerdì della scorsa settimana i livelli di PM10 hanno superato il limite di legge

BELLINZONA - Il Dipartimento del territorio - nell’espletamento dei suoi compiti di prevenzione e d’informazione - raccomanda alla popolazione alcuni provvedimenti atti a limitare le emissioni di polveri fini (PM10).

Le stagioni autunnali e invernali sono caratterizzate da situazioni di stabilità atmosferica e di inversioni termiche (temperature in montagna superiori a quelle nel fondovalle). Inoltre, il carico supplementare d’inquinanti causato dall’attivazione delle fonti di riscaldamento va ad aggiungersi a quello originato durante tutto l’anno da altre fonti, principalmente il traffico e il settore industriale. Per questi motivi si possono verificare aumenti delle medie giornaliere di PM10 nell’aria oltre il limite di legge, fissato a 50 microgrammi per metro cubo dall’Ordinanza federale contro l’inquinamento atmosferico (OIAt), come è stato il caso a Mendrisio fra mercoledì e venerdì di settimana scorsa.

Energia e riscaldamento

Riducendo le temperature in casa (circa 18°C nelle stanze da letto e tra 19°C e 21°C nelle altre stanze) è possibile dare un contributo alla diminuzione delle emissioni di PM10. In particolare gli impianti di riscaldamento alimentati con combustibili fossili. Per quanto riguarda gli impianti a legna, di fondamentale importanza è l’utilizzo di legna secca, così come una gestione corretta del focolare, utilizzando il metodo dell’accensione dall’alto (video esplicativo all’indirizzo web www.ti.ch/aria).

Durante i periodi con elevate concentrazioni di PM10, i proprietari d’impianti di riscaldamento a legna secondari (come ad esempio stufe e caminetti) possono contribuire a migliorare la qualità dell’aria rinunciando al loro utilizzo o perlomeno limitando l’uso di combustibile.

Veicolo motorizzato privato

Scegliere il trasporto pubblico - laddove possibile - in alternativa al veicolo privato. L’auto è talvolta sostituibile con spostamenti a piedi o in bicicletta. Se è necessario utilizzare il mezzo privato, si può scegliere di condividere i viaggi; infine, uno stile di guida moderato aiuta a ridurre le particelle prodotte dall’abrasione dei freni, così come il risollevamento delle polveri dalla carreggiata.

Informazioni sullo stato dell’aria sono reperibili attraverso i seguenti canali:

  • “airCHeck”, l’applicazione gratuita per Smartphone che permette la consultazione in tempo reale dei principali inquinanti atmosferici in ogni punto del territorio svizzero;
  • la pagina www.ti.ch/oasi permette di accedere direttamente ai dati sulla qualità dell'aria, come pure al bollettino sull'inquinamento atmosferico con i grafici delle concentrazioni di PM10 registrate negli ultimi sette giorni. Le pagine www.ti.ch/aria (a livello ticinese) e www.polveri-sottili.ch (a livello svizzero) approfondiscono il tema dello smog invernale;
  • i collegamenti radiofonici riprendono da gennaio 2018, ogni lunedì su RSI Rete 1 verso le 12.55. Il bollettino aggiorna sullo stato delle concentrazioni di PM10 della settimana precedente e presenta una previsione per i giorni seguenti; sempre su Rete 1 vengono diramate giornalmente le concentrazioni delle stazioni di misura dove si registrano dei superamenti del limite di legge.
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bandito976 3 anni fa su tio
Quello che dovete capire che fintanto che entrano 100000 frontalieri 1 per auto, e perlopiú taluni sprovvisti di vignetta, l'inquinamento non si ridurrà mai
bobà 3 anni fa su tio
È facile controllare l'automobilista e sanzionarlo pesantemente; fece scalpore l'automobilista pizzicato a 120kmh ove vigeva il limite provvisorio per le polveri fini di 80kmh invece dei classici 120kmh: perse la patente anche se non aveva messo in pericolo la vita di nessuno! Si fa del gran parlare della riduzione della temperatura in casa 18°C in camera, 21°C in sala (seguendo il buon vecchio proverbio che dice "mangiaa al cald, dromii al frecc"). Ma chi controlla che questa normativa viene applicata? Nessuno! Ed intanto nessuno abbassa i caloriferi e tutti se ne stanno in T-Shirt e piedi nudi a guardare la tele, ed in mutande e canottiera a dormire! Posso capire gli anziani che abbiano bisogno di caldo, ma la gente normale, dovrebbe abbassare la temperatura negli appartamenti e mettere un bel pullover e le calze di lana. TROPPO FACILE PRENDERE DI MIRA IL SOLITO AUTOMOBILISTA
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 ora
Violento tamponamento sull'A2
L'incidente, avvenuto in territorio di Preonzo, ha coinvolto un'auto con targhe bernesi e una immatricolata in Germania.
LUGANO
3 ore
Cade dal cancello del Ciani: diciannovenne ferito
L'episodio è avvenuto oggi alle quattro del mattino all'ingresso situato presso la Rivetta Tell
CANTONE
4 ore
Coronavirus: oggi i positivi sono tre
La situazione epidemiologica si mantiene decisamente rassicurante.
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
«Swisscom, Salt & Co. vogliono continuare ad incassare con il Roaming»
L'Alleanza delle Organizzazioni dei Consumatori accusa le compagnie di telecomunicazioni, e anche l'UFCOM
CANTONE
5 ore
Viaggiare, ma con prudenza: ecco le regole per tredici mete
Tra test, vaccini e mascherine, cosa richiedono le destinazioni più gettonate
CANTONE
7 ore
Troppo stress: ansiolitici come caramelle
Il disagio è emerso di prepotenza col Covid. Ma la bomba era già pronta a scoppiare da tempo.
RIVIERA
8 ore
Vietato l’accesso ai cani, è polemica sui cartelli del Comune di Riviera
Gli amici a quattro zampe non potranno entrare nelle aree di pozzi e corsi d’acqua fino alla fine di agosto.
CANOBBIO
15 ore
Scontro in moto: un 52enne ha perso la vita
Esito letale nell'incidente avvenuto oggi in via Tesserete. È intervenuto il Care Team
FOTO
CANOBBIO
19 ore
Incidente a Canobbio: motociclista ferito
È successo oggi lungo la strada cantonale attorno alle 17.15
LUGANO
20 ore
Cinque ore di domande «puntigliose» e di risposte «precise»
Il sindaco di Lugano Marco Borradori ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa dopo l'interrogatorio in Procura.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile