CANTONE
28.09.17 - 14:240
Aggiornamento : 16:52

Beltraminelli sulle casse malati: «Non è più tollerabile»

In Ticino l'incremento è del 4,5% per gli adulti, del 4,2% per i giovani adulti e del 5,2% per i minorenni

BELLINZONA - Era stato previsto ed è stato purtroppo confermato: anche nel 2018 il premio della cassa malati subirà un aumento. In Ticino l'incremento ammonta al 4,5%, pari a 21,50 franchi mensili per un premio standard con franchigia a 300 franchi. Una tendenza in aumento negli ultimi anni che non sembra placarsi.

«È ora di dire basta» - Paolo Beltraminelli, in conferenza stampa, ha subito sottolineato come si tratti della diretta conseguenza dell'evoluzione dei costi delle cure. Ma non ha nascosto una certa preoccupazione: «Non può più essere tollerato un aumento che ogni anno supera il 4%».

Costi delle cure in aumento - I settori in cui i costi evolvono maggiormente sono: studi medici, ospedale stazionario, medicamenti e ospedale ambulatoriale. Questi inglobano l'80% dei costi totali. 

L'operato del Cantone - Un gruppo di lavoro ha analizzato i 12 principali assicuratori malattia del Ticino. Cinque di loro sono stati incoraggiati a ridurre le proposte di premio per il 2018 e un assicuratore ha concesso il ribasso del premio dello 0,8%, con un risparmio stimato per gli assicurati pari a mezzo milione di franchi.

I correttivi - Paolo Beltraminelli considera la decisione del Consiglio federale del 16 agosto di voler adeguare il tariffario medico TARMED come «un buon segnale di volontà di cambiamento», ma la misura «dovrebbe essere resa definitiva». È inoltre necessario - secondo il direttore del DSS - elaborare una proposta duratura per la gestione dell'attività ambulatoriale, nonché favorire modelli assicurativi alternativi senza diminuire la qualità delle prestazioni, ma anche «eliminare falsi incentivi oggi presenti» tra il settore ambulatoriale e quello stazionario.

Il problema dei sussidi - Il Ticino «è generoso nell'erogazione dei sussidi», fa notare Beltraminelli. Sono circa 100'000 le persone che ne beneficiano. Ma il Cantone sta ora valutando se il metodo è ancora adeguato e se la spesa a lungo termine sia sostenibile. 

Disdetta - Infine, viene ricordato che il termine di disdetta per l'assicurazione di base è il 30 novembre. Entro il 1. gennaio 2018 deve però essere stipulata una nuova copertura assicurativa e l'invito è a considerare i modelli alternativi (ad esempio rivolgersi sempre prima al medico di famiglia che valuterà se indirizzare il paziente da uno specialista).

1 anno fa Premi casse malattia: aumento del 4,5% in Ticino
TOP NEWS Ticino
FOTO
AIROLO
33 min

Incidente sull'A2, feriti due occupanti del bus

Erano circa 25 le persone a bordo del torpedone. Due chilometri di coda in direzione nord

AIROLO
1 ora

Incidente in autostrada, coinvolto un bus

Gli automobilisti sono invitati a prestare attenzione tra la galleria di Stalvedro e il tunnel del San Gottardo. Potrebbero esserci diversi feriti

CAMPIONE D’ITALIA
2 ore

«Campione colpito da calamità»

I sindacati chiedono al prefetto di sospendere i versamenti di tributi e mutui

GAMBAROGNO
14 ore

Centocampi in bilico: il giovane agricoltore getta la spugna?

Situazione critica, 12 ettari di terreni a rischio. Nessuno sembra volersene occupare dopo l'addio del veterano Walter Keller. Decisiva sarebbe la scomodità per raggiungere il luogo

LUGANO
16 ore

Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston

Precetto e sequestro beni da parte di Cantone e Confederazione nei confronti di Camillo Costa che dopo il crac è stato nominato Ispettore Onorario per i Beni architettonici di Albenga

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report