LUGANO
27.09.17 - 14:250
Aggiornamento : 14:49

In cammino per la pace

Sabato 7 ottobre si terrà la 5a speciale edizione della manifestazione transfrontaliera

LUGANO - Si terrà sabato 7 ottobre la speciale 5a edizione de “Il Cammino per la Pace”, la manifestazione transfrontaliera tra Malcantone e il Varesotto, una camminata che promuove i temi della pace tra le genti e la solidarietà verso i più bisognosi.

Una camminata che unirà popoli diversi, verso un unico traguardo: la pace. L’Associazione Culture Ticino Network di Lugano, in collaborazione con i comuni di Agno, Caslano, Bioggio, Ponte Tresa, Lavena Ponte Tresa, Luino e la Provincia di Varese, invita cordialmente tutti a partecipare all’evento “In Cammino per la Pace”, la celebre e rinomata camminata transfrontaliera di solidarietà alla portata di tutti, dai più piccoli ai più grandi, con lo scopo di avvicinare simbolicamente tutti i popoli e di trasmettere un importante messaggio di pace.

La speciale quinta edizione desidera coinvolgere tutto il territorio, dal Malcantone al Varesotto, con la speranza di divulgare e sensibilizzare ulteriormente questo importante diritto umano come la pace che molte volte viene messo da parte per interessi individuali.

La Solidarietà

“In Cammino per la Pace” è un evento all’insegna di un’importante presa di coscienza, senza dimenticare l’impegno sociale. Dopo il cammino ci sarà la tradizionale Maccheronata di Solidarietà a partire dalle ore 12.30 fino alle 15:00 nella sala comunale di Ponte Tresa dove si raccoglieranno fondi a supporto dei vari progetti dell’Associazione Culture Ticino Network, come il progetto culturale insubrico “Petali di Pace” per gli allievi della scuola elementare e il nuovo progetto in collaborazione con l’associazione locale COPPA (Children of Paombong Philippines Association) nelle Filippine, ossia la costruzione di un nuovo centro multifunzionale a Paombong, dove poter offrire cibo, esami medici, formazione, momenti culturali artistici a bambini, studenti, e alle famiglie più bisognose del posto.

Programma

Alle ore 9:00 ci sarà il raduno dei partecipanti presso la stazione FLP di Agno, il tutto accompagnato da un saluto di benvenuto da ospiti rinomati, dalle autorità locali, e da un ottimo caffè offerto. Alle ore 9.30, passando per il lungo lago, si procederà verso il comune di Magliaso dove l’arrivo sarà previsto per le ore 10:00 nella Corte della Casa Comunale, dove ci saranno momenti dedicati alla pace con rinomati ospiti, il tutto accompagnato dall’esibizione dell’Associazione Veicolo Danza.

Alle ore 10.20 si partirà tutti insieme per il comune di Caslano, dove all’arrivo alle ore 11.00 in Piazza Lago, vi sarà l’incontro con la popolazione locale, un ulteriore buvette e un’esibizione da parte di street dancers a cura dell’Ashkenazy Ballet Center. Alle ore 11:20 si partirà verso Ponte Tresa.

Dalle ore 12:00 è prevista l’Unione dei popoli sul ponte doganale di Ponte Tresa svizzera dove si incontreranno il gruppo svizzero e il gruppo italiano. Sarà un momento ufficiale in compagnia di rinomati ospiti e delle autorità locali, con l’animazione dei Cori “Don Giorgio Quaglia” e “Voci bianche del Ceresio”.

Dalle ore 12:30 alle ore 15:30, vi sarà la Maccheronata di solidarietà, presso la Sala comunale di Ponte Tresa, il tutto accompagnato da musica e intrattenimento a cura della scuola Ashkenazy Ballet Center, dell’Associazione InsubriArt, del cantautore Loris Allemann, della mezzo soprano Julia Gertseva e il suo coro di bambini “la Musica”. Durante questi momenti ricreativi, ci sarà inoltre la presentazione dei progetti dell’Associazione Culture Ticino Network attuali e futuri e l’incontro con rinomati ospiti e con le autorità.

L’evento si svolgerà anche in caso di brutto tempo. Per eventuali modifiche del percorso telefonare al numero 079 385 52 53. Per chi volesse, c’è la possibilità di raggiungere le varie postazioni svizzere per mezzo del trenino oppure entrare nel cammino durante le tappe previste sia in Italia che in Svizzera.

Guarda le 2 immagini
Allegati
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Lotto, vinti oltre 20 milioni. Forse in Ticino
La schedina vincente potrebbe essere stata giocata nel nostro cantone. I numeri estratti: 10, 19, 25, 29, 38, 40 e 2
FOTO
LUGANO
6 ore
Furgone distrutto dalle fiamme in un piazzale a Viganello
Il veicolo ha preso fuoco questo pomeriggio in via agli Orti. Sul posto pompieri e polizia
FOTO
MENDRISIO
10 ore
Bambini e alberi si abbracciano e crescono insieme
Questa mattina è stato ufficialmente presentato il progetto “Alberi della vita – Un albero per ogni bambino”. Obiettivo: «Regalare un futuro sostenibile per i nostri giovani»
VAUD / BELLINZONA
12 ore
Ha moglie e figlia in Ticino, ma l’espulsione è “giusta”
Permessi di dimora non concessi a causa di precedenti penali. Negli ultimi giorni il Tribunale federale ha dato una volta ragione e una torto alle autorità cantonali. Ecco le due storie
FOTO
LUGANO
14 ore
Cinque anni fa la frana che strappò due vite a Davesco
Erano da poco passate le 2.30 del mattino. La pioggia provocò il crollo di un muro di contenimento, che travolse una palazzina
FOTO E VIDEO
MINUSIO
1 gior
L'auto urta un muretto e finisce sul tetto
Nel veicolo, che circolava in direzione di Locarno, c'erano due persone, soccorse dal personale del Salva
CUGNASCO-GERRA
1 gior
In questi wc c'erano strani traffici: fermato un giovane
La polizia è intervenuta nella serata di martedì. Il ragazzo sarebbe stato trovato in possesso di stupefacenti. Coinvolti anche minorenni?
CANTONE
1 gior
I radar sbirciano ovunque... tranne che in Vallemaggia
Controlli della velocità previsti in quasi tutti i distretti la prossima settimana. Rilevamenti semi-stazionari a Golino e Agra
BELLINZONA
1 gior
Amianto killer, tutti uniti per la trasparenza
FFS, sindacati, commissione del personale e Suva in un gruppo di lavoro. «Apprensione e confusione nascono da termini troppo tecnici e la difficile traduzione dal tedesco»
CANTONE
1 gior
Bancomat manomessi, carte clonate e usate in Indonesia
Tre giorni fa è finito in manette un 38enne sul quale pendeva un mandato d'arresto internazionale. La banda colpiva in Ticino e in altri cantoni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile