archivio Tipress
MONTEGGIO
24.08.17 - 18:280

Falò risponde: «Inchiesta basata su dati scientifici»

MONTEGGIO - La produzione del programma “Falò” ha preso posizione in merito al comunicato diramato dal comune di Monteggio in relazione ad un servizio, andato in onda lo scorso 4 maggio, in cui si denunciavano presunte contaminazioni ambientali causate dall’azienda Brogioli SA.

La produzione del programma della RSI precisa che «l’inchiesta di Falò è stata condotta sulla base di dati fattuali e analisi scientifiche, confrontati e verificati, con il parere di autorevoli esperti, nel rispetto di un innegabile interesse pubblico e delle norme legali e deontologiche, secondo i dettami del servizio pubblico».

I punti chiariti dalla produzione:
  • L’inchiesta dal titolo “Mi manca la vita” si è basata su solidi dati scientifici, pubblicati in Svizzera e in Italia, e sui risultati di analisi di laboratorio commissionate all’Istituto Tibio Sagl di Comano.
  • Le analisi di laboratorio eseguite sui vestiti da lavoro degli ex-dipendenti della ditta Brogioli SA hanno verificato una rilevante presenza di rame-berillio. Quindi è provato il contatto di questi operai con il rame-berillio, nonostante ne ignorassero la natura e la pericolosità.
  • La letteratura medica svizzera, l’Ufficio dell’ambiente e la stessa SUVA hanno scritto in documenti ufficiali (riportati nell’inchiesta) che il berillio è una sostanza non solo nociva, ma anche potenzialmente cancerogena.
  • È un altro dato di fatto, provato da diverse perizie mediche, che il sig. Davide Donini, ex dipendente della Ditta Brogioli SA, ha contratto la berilliosi.
  • L’inchiesta di Falò ha commissionato al laboratorio Tibio Sagl alcune analisi volte a verificare la presenza di berillio nella zona circostante lo stabilimento di Monteggio. Questo per completezza di informazione e per una comprensibile preoccupazione sull’eventuale propagazione della sostanza nell’ambiente circostante.
  • Le analisi del laboratorio hanno constatato la presenza di tracce di berillio nel terreno vicino alla fabbrica.
  • Sulla base di questi elementi scientifici, sia il direttore del laboratorio Dr. Davide Staedler sia il giornalista autore dell’inchiesta di Falò si sono solo limitati a sollevare una comprensibile e doverosa preoccupazione circa i possibili effetti che queste tracce di berillio avrebbero potuto avere sulla popolazione residente nelle immediate vicinanze. Questo senza usare né toni allarmistici né, tantomeno, parlare di superamento di limiti indicati dalle normative vigenti.
  • Falò, come spiega l’inchiesta, ha contattato la Brogioli SA affinché fornisse la propria versione dei fatti, come pure è stata contattata la SUVA, e questo nel rispetto del principio del diritto di replica. Purtroppo, in entrambi in casi, la risposta è stata negativa.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Scattano le manette per un badante
L'uomo, di origine straniera, è stato arrestato giovedì. L'accusa è di aver sottratto 20mila franchi a un anziano.
FOTO
LUGANO
7 ore
Godersi la foce con la distanza sociale
Per il lungo weekend di Pentecoste sono entrate in vigore le nuove misure per favorire il distanziamento sociale.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Un ticinese ha percorso più di 100 km in due giorni
One Million Run: il muro del milione di chilometri da percorrere in due giorni è stato abbattuto.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Mascherine sull'autopostale: in Ticino la indossa uno su 5
E oltre il San Gottardo va anche peggio, come dimostrano le cifre della Svizzera tedesca e della Romandia
CANTONE
15 ore
Una settimana senza decessi in Ticino
Dall'inizio dell'emergenza, nel nostro Cantone ci sono stati 3'315 contagi accertati e 348 decessi.
CANTONE
17 ore
Un po' di pioggia è caduta, ma non basta
Nel mese di maggio le precipitazioni (nella media) non hanno compensato il deficit idrico registrato da inizio 2020.
FOTO E VIDEO
VOGORNO
1 gior
Cade con la moto in curva, due i feriti
Sul posto la Polizia e i soccorritori del Salva
FOTO
MASSAGNO
1 gior
I cari anziani? Li si incontra tra i fiori per combattere il Covid
Così ha pensato la casa Girasole, che ha creato anche un apposito gazebo per chi volesse restare al coperto
LUGANO
1 gior
Sacerdote indagato, Lazzeri: «Appena ho saputo ho denunciato»
Il presbitero 50enne è in arresto con l'accusa di atti sessuali con persone incapaci di discernimento
BELLINZONA
1 gior
«Uno spettacolo desolante»
La sezione di Bellinzona della Lega critica le riposte ricevute dal Municipio: «Non ammetterà mai le sue colpe».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile