MELIDE
25.07.17 - 07:030
Aggiornamento : 14:36

I due colori del Ceresio

Un curioso fenomeno sta interessando il lago di Lugano: l’acqua è diventata turchese, ma solo a sud del ponte diga

MELIDE - Forse l’avete notato anche voi, il Ceresio ha una strana cera. Chi lo osserva dall’alto, in questi giorni può notare come il classico blu del bacino nord si scontri con il turchese del bacino sud. Come mai? «Quando il lago produce tanto, ossia quando crescono molte alghe, il Ph sale e precipita la calcite», ci spiega Mauro Veronesi, capo dell’Ufficio della protezione delle acque e dell'approvvigionamento idrico. «Il bianco della calcite combinato col verde delle alghe conferisce al lago questa colorazione turchese».

Un fenomeno ricorrente, ma che non avveniva da almeno tre anni. Serve infatti che tutto si combini per scatenare il mutamento del lago: «Elevate temperature, forte irraggiamento solare, relativa calma della acque, disponibilità di nutrienti, presenza di calcio disciolto». La curiosità maggiore è però la netta spaccatura rappresentata dal ponte diga. «Il bacino sud ha una concentrazione di fosforo più elevata all’interno dello strato produttivo, quello superficiale in cui arriva la luce e crescono le alghe». Un dislivello di fosforo dovuto alla diversa conformazione delle due zone: «Il bacino nord è molto profondo, fino a 285 metri, e il fosforo che è entrato nei decenni passati si è sedimentato e rimane “imprigionato” negli strati profondi». Da Melide in giù, invece, si raggiungono al massimo i 95 metri ed è sufficiente il ricircolo invernale del lago per riportare in superficie il fosforo. Non è detta però l'ultima parola: «Se le condizioni di sole e temperatura elevata persistessero, anche il bacino nord potrebbe colorarsi».

In ogni caso, niente di pericoloso: «Il fenomeno è innocuo», conferma Veronesi. Per il Ceresio però non è una buona notizia. «Il fatto che si verifichi indica come il lago di Lugano soffra ancora di eutrofizzazione, eccesso di fosforo, e non abbia ancora raggiunto gli obiettivi di qualità prefissati. In parole povere il lago deve proseguire la sua cura dimagrante, riducendo ulteriormente gli apporti di fosforo dall’esterno». Quali le conseguenze? «Gli effetti negativi sono numerosi. Cito in particolare: fioriture improvvise di alghe, formazione di schiume naturali, sviluppo di strati senza ossigeno nella seconda metà dell’anno nelle zone profonde con comparsa di sostanze indesiderate e necessità di trattare in maniera spinta le acque captate ad uso potabile». Per contro, però, non «sono ipotizzabili danni diretti alla fauna o al resto della flora acquatica», conclude Veronesi.

DM
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
elvicity 3 anni fa su tio
buongiorno TIO.. ecco questi sono articoli da mettere in prima pagina di mattino ... tranquillizza le anime.. Buon lavoro
matteo2006 3 anni fa su tio
@elvicity Ecco ogni tanto bisognerebbe leggere per intero gli articoli.
tip75 3 anni fa su tio
mah, chissà cosa gli buttano dentro...fosforo...
phys 3 anni fa su tio
@tip75 Fosforo = scarico delle fogne (lisciva, detersivi, ecc.) che venivano scaricati fino a poco tempo fa nel lago.... ora i detersivi e le liscive sono senza fosforo. Si tartta di un carico inquinante "vecchio"
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
16 min
«Le donne non sono “consenzienti per default”»
Protesta del collettivo “Io l'8 ogni giorno” contro la revisione della legge in materia di crimini di natura sessuale
CANTONE
43 min
Vino e birra si potranno acquistare anche alla sera
Il Parlamento ha approvato il controprogetto relativo all'iniziativa che chiedeva di togliere il divieto di vendita
LUGANO
2 ore
Borradori: «Dico no ai profeti del declino»
Il sindaco critica la corsa elettorale in cui spicca «chi riesce a dipingere la città nel modo più brutto e decadente»
COMANO
2 ore
Molestie e sessismo in RSI: «Non permetterò mai più simili derive»
Parla il nuovo direttore della RSI, Mario Timbal, che affronta con noi le critiche verso una tv "sprecona".
SONDAGGIO
CANTONE
3 ore
Col take-away, meno sciatori sulle piste
Stagione invernale col virus: nel comprensorio di Airolo-Pesciüm gli utenti sono calati del 40%
CANTONE
4 ore
«La nuova scuola di Amici del Kenya, con un occhio di riguardo per le donne»
Importante traguardo per l'associazione guidata dal locarnese Fabio Stefanini. Ecco il video e le foto.
CANTONE
4 ore
Il Cantone accetterà pagamenti in bitcoin
Luce verde da parte del Gran Consiglio a un progetto pilota con le cryptovalute.
LUGANO
4 ore
Metà classe in isolamento, malumori
Sette allievi positivi alla scuola elementare della Gerra a Lugano. I genitori scrivono al Decs
CANTONE
8 ore
«I reati finanziari sono un cancro per la società»
Il punto di Ministero pubblico e polizia cantonale sugli illeciti riguardanti i crediti Covid-19 e il lavoro ridotto.
COMANO
8 ore
Molestie e RSI: «Bisognerà chiudere i conti col passato»
Il nuovo direttore della RSI, Mario Timbal, si è presentato ai dipendenti e ha parlato del nuovo volto di radio e tv
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile