tipress
CANTONE
11.07.17 - 15:180
Aggiornamento : 18:02

Stagione venatoria, ecco tutto ciò che c'è sapere

Quali specie? Quanti capi? Quali tasse in base al peso? Qui le modifiche che saranno introdotte da settembre

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha stabilito il regime venatorio valido per la stagione 2017. Le modifiche saranno pubblicate sul Foglio ufficiale e distribuite a tutti i cacciatori al momento del rilascio della patente.

La caccia alta avrà luogo dal 1° al 16 settembre e dal 19 al 24 settembre 2017.

Camoscio e capriolo
Il Consiglio di Stato, allo scopo di valutarne l’efficacia sull’arco di almeno due anni, ha deciso di confermare la proposta della Federazione Cacciatori Ticinesi (FCTI) introdotta la scorsa stagione venatoria:
4 capi per cacciatore (massimo 3 camosci, dei quali non più di 2 adulti), dei quali al massimo:

  • 1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni dal 1° al 3 settembre per colui che non l’ha catturato nel 2016, o sempre nel 2016 oltre al maschio adulto ha catturato anche una femmina di camoscio non allattante di almeno 2,5 anni,
  • oppure 1 maschio di capriolo di almeno 1,5 anni dal 1° al 3 settembre,
  • oppure 1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni dal 4 al 13 settembre per colui che ha precedentemente abbattuto una femmina di camoscio non allattante di almeno 2,5 anni;
  • 2 femmine di camoscio non allattanti di almeno 2,5 anni dal 1° al 13 settembre;
  • 1 femmina di capriolo non allattante di almeno 1,5 anni dal 1° al 13 settembre;
  • 1 camoscio di 1,5 anni (anzello) maschio o femmina dal 1° al 13 settembre.

Colui che cattura un maschio di camoscio di almeno 2,5 anni quale primo capo di camoscio non ha più diritto al terzo capo di camoscio.

Colui che cattura un camoscio maschio di 1,5 anni (anzello) con corna superiori ai 15 cm (fa stato il corno più corto) non ha più diritto al camoscio maschio di almeno 2,5 anni d’età
e viceversa.

Cervo

  • 1 maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 16 settembre;
  • e 3 femmine non allattanti dal 1° al 16 settembre, inoltre dal 19 al 24 settembre;
  • e 2 femmine allattanti, dal 19 al 24 settembre, a condizione che prima sia stato abbattuto il loro cerbiatto nel corso della stessa azione di caccia;
  • e 2 cerbiatti (cervi dell’anno) dal 19 al 24 settembre;
  • e 1 maschio con palchi senza diramazioni (fusone) di lunghezza non superiore alle orecchie (fa stato il palco più corto) dal 1° al 16 settembre, inoltre dal 19 al 24 settembre.

Colui che cattura una femmina non allattante ha diritto a un secondo maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 16 settembre.

Cinghiale

Catture illimitate dal 1° al 16 settembre, inoltre dal 19 al 24 settembre.

Da notare che è stata reintrodotta la tassa di 2 franchi al chilogrammo in caso di cattura di una femmina di peso superiore ai 55 kg (eviscerata), allo scopo di sensibilizzare i cacciatori a prelevare prioritariamente gli esemplari più giovani.

Marmotta
Due marmotte per cacciatore dal 3 al 4 settembre.
Da notare inoltre:

  • l’introduzione del divieto di usare le fototrappole a scopo venatorio, in quanto il loro uso è ritenuto contrario ai principi dell’etica venatoria;
  • la parificazione della zona del piano della valle di Blenio con le aree analoghe della Riviera e del Bellinzonese, dove per motivi di sicurezza si potrà cacciare il lunedì, martedì, giovedì e venerdì unicamente da postazione fissa posta ad un’altezza minima di 2 metri dal suolo;
  • l’obbligo del cacciatore a fare tutto il possibile affinché ricerchi e recuperi i capi di selvaggina feriti, facendo capo in caso di necessità a un cane da traccia appositamente addestrato e abilitato;
  • la creazione di una base legale cantonale per l’istituzione di zone di tranquillità a favore della selvaggina durante in periodi stagionali più critici.

Per la caccia bassa e la caccia acquatica le modalità di prelievo rimangono pressoché invariate rispetto alla scorsa stagione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
8 min
Lugano 2040: ci sposteremo con droni e bus su richiesta
È una riflessione che si pone come punto di partenza per definire il futuro del nostro territorio
LUGANO
1 ora
Mettono in scena un incidente per truffare l'assicurazione
Quattro persone sono finite in manette. Una di loro deve rispondere pure di falsità in documenti
CANTONE
3 ore
I divorzi sono in aumento, soprattutto in Ticino
È quanto si evince dai dati provvisori per il 2019 dell'Ufficio federale di statistica
FOTO
ITALIA / CONFINE
4 ore
Coronavirus, quarto morto in Italia
Scaffali dei supermercati di nuovo pieni, ma latitano i disinfettanti. E c'è chi manifesta in dogana
LUGANO
6 ore
Le trappole del finanziamento facile
La trappola delle cauzioni per ottenere denaro che non arriverà mai.
FOTO
BELLINZONA
17 ore
Un corteo da record: oltre 25.000 spettatori
La tradizionale sfilata, cuore del carnevale Rabadan, è stata baciata dal sole. Podio tutto biaschese tra i carri
LUGANO
19 ore
La paura dei treni affollati. «Io lavorerò da casa»
L’effetto Coronavirus si fa sentire anche in alcune aziende ticinesi.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
22 ore
È iniziato il mitico corteo del 157esimo Rabadan
Fra Guggen, gruppi e carri un pomeriggio di festa (e baciato dal sole) in quel di Bellinzona
BELLINZONA
23 ore
Quanta adrenalina, prima del super corteo
È il momento clou del carnevale Rabadan. Il backstage delle ore che lo hanno preceduto
CANTONE
23 ore
Coronavirus: «Nessun caso sospetto in Ticino. Ma siamo pronti»
Lo riferisce il DSS. Domani il gruppo di coordinamento allargato deciderà se attivare nuove misure
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile