L'OSPITE
12.06.17 - 09:400

«Serve il sostegno di tutti»

Guido Casparis, presidente di JazzAscon: «Entrata gratis 5 sere su 10, ma presente e futuro non sono scontati. Per crescere contiamo su tutta Ascona e su tanti nuovi Amici del festival»

L’esperimento riuscito della prima Ascona Jazz Night, i concerti del Jazz Cat e soprattutto un festival rinomato ed importante a inizio estate: già oggi un patrimonio prezioso, il binomio jazz e Ascona potrebbe essere ulteriormente valorizzato con nuove iniziative finalizzate a fare davvero di Ascona la “Città del jazz”. Questo è l’auspicio espresso da più parti, anche dalla politica, negli scorsi giorni. Nell’immediato, la priorità del presidente di JazzAscona Guido Casparis è di “portare a casa”  la 33.edizione del festival. Oramai imminente (si parte giovedì 22 giugno), con i suoi 160 concerti, le otto top band da New Orleans e star del calibro di Jon Cleary, Paolo Belli o Nina Attal. E naturalmente con i costi non indifferenti (il budget è di 1,5 milioni) che un tale evento comporta. Il presidente lancia allora un caloroso appello, invitando  tutti – abitanti, fans, partner economici -  a sottoscrivere una tessera Amici di JazzAscona 2017.

«250 franchi – scrive Casparis in un messaggio inviato negli scorsi giorni a numerosi partner ed aziende della regione  - è il costo di una tessera Amici. 250 franchi non sono una somma esorbitante, ma tante sottoscrizioni messe assieme possono rappresentare un grande contributo al successo del festival. Vi chiediamo quindi di fare questo gesto, che è simbolico e molto concreto nello stesso tempo». E così prosegue Casparis: «L’esperienza fantastica della prima Ascona Jazz Night, allestita dalla nuova AMA con un contributo di JazzAscona e il lavoro del direttore artistico Nicolas Gilliet, insegna che unicamente  riunendo le forze si riesce a proporre progetti nuovi e vincenti. JazzAscona non è un progetto nuovo, si tiene per la 33esima volta,  ma sarebbe un errore dare per scontata la sua organizzazione. Perché così non è.  Mettere assieme un festival come JazzAscona è davvero un piccolo miracolo, i budget sono stringati e molteplici le problematiche da tenere in considerazione. Senza contare che uno sforzo eccezionale il festival lo fa da oramai quattro anni offrendo l’entrata gratuita per cinque sere su dieci.  Uno dei nostri obiettivi a corto-medio termine, del resto,  è quello di aumentare il numero delle serate gratuite, il che ci permetterebbe anche di allargare il festival a tutto il Borgo, altro obiettivo primario della nostra organizzazione». JazzAscona, ammette Casparis, non è ovviamente esente da pecche e critiche. «Ma se vogliamo migliorare e ritrovare quel dinamismo che ha sempre caratterizzato Ascona, da soli non possono bastare i contributi, importanti, del Comune, di Ascona-Locarno Turismo, del Cantone, degli albergatori e degli sponsor. Serve veramente - conclude il presidente - che tutti diano una mano».

 Ricordiamo che la tessera Amici garantisce libero accesso a tutte le serate a pagamento,  un posto a sedere in tenda secondo disponibilità e previa prenotazione. Gli Amici ricevono inoltre il CD ufficiale 2017, una bottiglia di vino JazzAscona, l’invito all’aperitivo inaugurale. Per informazioni vip@jazzascona.ch o tel 079 337 03 30.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Scattano le manette per un badante
L'uomo, di origine straniera, è stato arrestato giovedì. L'accusa è di aver sottratto 20mila franchi a un anziano.
FOTO
LUGANO
8 ore
Godersi la foce con la distanza sociale
Per il lungo weekend di Pentecoste sono entrate in vigore le nuove misure per favorire il distanziamento sociale.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Un ticinese ha percorso più di 100 km in due giorni
One Million Run: il muro del milione di chilometri da percorrere in due giorni è stato abbattuto.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Mascherine sull'autopostale: in Ticino la indossa uno su 5
E oltre il San Gottardo va anche peggio, come dimostrano le cifre della Svizzera tedesca e della Romandia
CANTONE
15 ore
Una settimana senza decessi in Ticino
Dall'inizio dell'emergenza, nel nostro Cantone ci sono stati 3'315 contagi accertati e 348 decessi.
CANTONE
17 ore
Un po' di pioggia è caduta, ma non basta
Nel mese di maggio le precipitazioni (nella media) non hanno compensato il deficit idrico registrato da inizio 2020.
FOTO E VIDEO
VOGORNO
1 gior
Cade con la moto in curva, due i feriti
Sul posto la Polizia e i soccorritori del Salva
FOTO
MASSAGNO
1 gior
I cari anziani? Li si incontra tra i fiori per combattere il Covid
Così ha pensato la casa Girasole, che ha creato anche un apposito gazebo per chi volesse restare al coperto
LUGANO
1 gior
Sacerdote indagato, Lazzeri: «Appena ho saputo ho denunciato»
Il presbitero 50enne è in arresto con l'accusa di atti sessuali con persone incapaci di discernimento
BELLINZONA
1 gior
«Uno spettacolo desolante»
La sezione di Bellinzona della Lega critica le riposte ricevute dal Municipio: «Non ammetterà mai le sue colpe».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile