Keystone
CANTONE
09.06.17 - 08:260

Al Ceneri gli esami di tiro per i cacciatori: chiesti a Berna i nuovi bersagli

Scade l’ultimatum della Confederazione, tutti i cantoni dovranno prevedere un esame di tiro per i cacciatori, il Ticino punta sul poligono del Monte Ceneri

BELLINZONA - Quattro tiri alla sagoma di un camoscio posta a 100 metri, ogni proiettile deve raggiungere almeno il cerchio dell’otto. Quattro tiri da trenta metri a una lepre in movimento, bisogna colpirla per quattro volte consecutive nei due terzi frontali. È questo l’esame di tiro a cui tutti i cacciatori svizzeri dovranno sottoporsi in futuro per poter staccare la licenza. Lo chiede la nuova legge federale che intende proteggere gli animali, garantendo che il colpo sia letale e non ferisca solo l’animale, con il rischio che fugga con immane e lunga sofferenza. In buona parte dei cantoni è già realtà, non in Ticino. Perché? Manca una struttura idonea per garantire la prova ai 4’500 cacciatori presenti sul territorio. E la Confederazione è impaziente, il termine per adeguarsi scade a fine anno.

La soluzione, però, sembra a portata: negli scorsi giorni il Dipartimento del territorio, in una lettera inviata ad Armasuisse Immobili, ha chiesto di valutare la possibilità di installare dei bersagli elettronici nel poligono di tiro del Monte Ceneri. Armasuisse, da noi contattata, conferma di aver ricevuto la richiesta, firmata dal direttore del Dt Claudio Zali e da quello della Divisione dell’ambiente Moreno Celio. Il responsabile della comunicazione di Armasuisse, Kay-Gunnar Sievert, spiega che nelle prossime settimane la decisione verrà comunicata ai servizi cantonali.

Messa a punto la struttura, serviranno due o tre anni per far svolgere la prova a tutti e, a quel punto, il rinnovo sarà previsto sempre su scadenza biennale o triennale. Non è ancora chiaro a chi toccherà finanziare l’opera, verosimilmente al cantone. Altri dubbi dovranno essere sciolti quando si definiranno le tempistiche per la ristrutturazione del poligono del Monte Ceneri, prevista per i prossimi anni e che ne farà il principale stand del cantone, andando a sostituire quelli ormai obsoleti e il cui adattamento sarebbe troppo costoso.

 

Commenti
 
Equalizer 2 anni fa su tio
Siamo un cantone con la maggiore quantità di cacciatori in Svizzera e non abbiamo un maledetto stand di tiro. È o non è un cantone deleterio il Ticino? Siamo lo zimbello della Svizzera, e hanno ragione.
Equalizer 2 anni fa su tio
@Equalizer Mi sono espresso male, siamo un cantone con una popolazione di cacciatori fra le più ampie in Svizzera.
Equalizer 2 anni fa su tio
A sem un canton da balabiott, e basta!
Yoebar 2 anni fa su tio
Ecco, questo sarà un ulteriore spunto per alzare il prezzo delle patenti, scommettiamo?
TOP NEWS Ticino
CANTONE / ARGENTINA
7 ore

Blackout in Argentina, ma non a... Ticino

L'interruzione di corrente nazionale non ha toccato la comunità nella provincia di Córdoba, villaggio fondato da due svizzeri nel 1911

BELLINZONA / BIASCA
12 ore

Rissa sul treno e volano bottiglie: «Abbiamo avuto paura»

La polizia conferma il ferimento di una persona sul treno tra Bellinzona e Biasca. Le indagini sono in corso per far luce sull'accaduto

CANTONE
13 ore

Addio ad Antonio Snider

L’avvocato locarnese è stato stroncato nella notte da un male incurabile. Aveva 96 anni

CANTONE
15 ore

Finanze cantonali in nero, il preconsuntivo fa ben sperare

Dal Consuntivo 2019 potrebbe risultare un avanzo di 73.3 milioni di franchi. Incidono (anche) i 9.6 milioni di franchi di restituzione da parte di AutoPostale

SANT'ANTONINO
17 ore

Doppio tentativo di furto a un bancomat, in manette un 35enne

L'uomo, che per due volte non è riuscito nel suo intento, si era dato alla fuga ma è stato arrestato dalla Polizia cantonale. Ancora latitanti i suoi complici

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report