Fotolia
CANTONE
12.04.17 - 20:020

«All’estero per due settimane, ma il roaming non funzionava»

All’estero o in Svizzera, mai senza lo smartphone. Ma non sempre funziona. Utenti Salt ci raccontano le loro disavventure

LUGANO - Si avvicina l'estate, tempo di vacanze. Un periodo in cui i nostri dispositivi mobili ci accompagnano in ogni angolo del pianeta. E con il passare degli anni, gli abbonamenti di telefonia mobile sono sempre più completi, con tanto di roaming e chiamate internazionali inclusi. I prezzi scendono, ma la qualità? Non è sempre impeccabile, e anche gli errori non mancano. Alcuni utenti Salt ci raccontano dunque le loro disavventure.

Avevano due abbonamenti abilitati al roaming internazionale. Ed entrambi i telefoni erano regolarmente allacciati alla rete estera. Ma non c'è stato nulla da fare per la coppia ticinese che lo scorso mese ha passato due settimane in Sud America: «Non riuscivamo a telefonare né a ricevere chiamate. Non potevamo nemmeno contattare il servizio clienti di Salt» ci raccontano. Uno dei telefoni era, inoltre, professionale: «Abbiamo perso le chiamate dei clienti». Al rientro l'operatore non ha tuttavia riscontrato nessun problema, assicurando alla coppia che il roaming era attivo.

Per garantire la copertura all’estero, Salt ha stipulato accordi con operatori di telefonia mobile stranieri. «Questo vale anche per il Sud America - ci dice un portavoce di Salt - e ci risulta che i nostri clienti possano utilizzare il loro telefono mobile in Sud America, anche lo scorso marzo».

Le chiamate verso l'estero sono comprese nell'abbonamento? «Ma la qualità è al risparmio» affermano due utenti del Luganese che sono soliti telefonare agli amici nella vicina Italia. «Spesso sembra di fare una chiamata verso l'Australia: si percepisce un fastidioso ritardo nella trasmissione della voce».

«Il fenomeno è noto» afferma il portavoce Salt. «In singoli casi - continua - si possono verificare dei ritardi, che sono in particolare attribuibili al fornitore estero. Stiamo facendo il possibile per ottimizzare il servizio».

«Chiamo un amico all’estero, ma non mi risponde». Il motivo? Sul suo display compare un numero diverso da quello della persona che lo sta chiamando. «Capita infatti che sul display del cellulare chiamato appaia un numero con prefisso inglese o di qualche altro paese» ci dice.

Anche in questo caso, il problema è noto a Salt. «Nelle chiamate internazionali possono essere coinvolti diversi intermediari, abbiamo un controllo limitato sul call-handling al di fuori dei confini elvetici» ci spiega ancora il portavoce dell’operatore svizzero. Ma Salt prende nota dei casi in questione e li sottopone regolarmente ai fornitori stranieri. «Siamo consapevoli dei disagi per i nostri clienti e stiamo cercando una soluzione» conclude il portavoce.

Commenti
 
Aydemir Natalya 2 anni fa su fb
Ho salt ma a l'estero non uso per nulla!costerà occhio della testa!per l'estero ho preso prepagata budget
Mi Pa 2 anni fa su fb
Ma in vacanza c'é bisogno di stare attaccati allo smartphone? Societá malata...io sono dell'idea che se devi restare in contatto con clienti lavoro amici ecc anche in vacanza allora stai a casa che fai prima, un paio di settimane senza internet e sms dovrebbe essere normale in vacanza o no?
Carlo Aieie 2 anni fa su fb
Usare internet per poter avere google map scusa? Uno vabbe che si puo comprare una cartina geografica ma avere internet serve.
Valentina Galimberti 2 anni fa su fb
Passate a lyca
curzio 2 anni fa su tio
Ci sono due operatori che non mi vedranno MAI come loro cliente: Salt e UPC.
tazmaniac 2 anni fa su tio
Salt ... basta la parola...
Federica Caruso 2 anni fa su fb
Io ormai sapendo che entro poco all'interno dell'Unione Europea non ci saranno più i costi di roaming mi sono fatta anche una sim italiana a bassissimo prezzo (e ho comunque più servizi di quella Svizzera per la quale pago molto di più...), ho un telefono double sim e quando sono all'estero uso solo quella!
Lucrezia Novelli 2 anni fa su fb
Questi contratti sono truffe, anch'io ho perso chiamate importanti dai clienti perdendo anche soldi. Il problema è che loro hanno sempre ragione e devi pagare penali assurde per uscire nonostante il servizio non funzioni. Molto piu' cara da anni ormai solo e sempre Swisscom!
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Aha aha , che SALTapasti... :-)))
miba 2 anni fa su tio
Se i 2 erano in Venezuela questo vale anche per Swisscom e Sunrise. Soluzione: acquistare una prepagata sul luogo e sostituire quella del proprio operatore, più semplice di così non si può
vulpus 2 anni fa su tio
@miba Gli accordi con i ngestori all'estero non sono uguali per tutti. È cosa conosciuta che SWISSCOM dà maggiore affidabilità, in quanto essendo azienda autonoma, all'estero , in una stessa nazione abilita più gestori. Con altri gestori, invece rimangono legati alle case madri straniere, per cui il roaming viene autorizzato solo con alcuni gestori. La conferma viene dall'dentificativo che ti ritrovi sul cellulare quando ti chiamano, che corrisponde a numeri strani all'estero. Esperienze purtroppo maturate......personalmente
Federico Testa 2 anni fa su fb
Che articolo interessante
Simone80 2 anni fa su tio
Spegnere il telefono e basta? A già... oggi è troppo difficile... anzi no... VITALE! pora gente... ma veramente!
tip75 2 anni fa su tio
anche telefonando dalla svizzera verso l italia succede , farebbero bene a raccontare come mai invece di accampare scuse su scuse. non sono casi isolati questi ma la regola.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
43 min
Coronavirus: dimesso il paziente a Lugano
La decisione è stata presa secondo disposizione del Medico cantonale
BELLINZONA
1 ora
Il Rabadan aiuterà gli ambrosiani
Numeri da urlo per la manifestazione: + 4,5% di affluenza sull'arco dei sei giorni
CANTONE
1 ora
«Il caso in Ticino è solo uno»
Errore in conferenza stampa a Berna da parte del capo della Divisione malattie trasmissibili.
CANTONE
4 ore
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
6 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
7 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
14 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
17 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
18 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile