LUGANO
12.04.17 - 06:540
Aggiornamento : 08:35

Il nuovo logo finisce sul tavolo del Governo

Patrick Pizzagalli ha inoltrato un ricorso al Consiglio di Stato contro la nuova identità grafica introdotta dal Municipio: «Lo stemma è competenza del Consiglio comunale»

LUGANO - La recente polemica nata attorno al nuovo logo della Città di Lugano, presentato durante la scorsa settimana, è destinata a sbarcare fino a Palazzo delle Orsoline. L’ex consigliere comunale leghista Patrick Pizzagalli, come riferito dal Corriere del Ticino, ha infatti presentato un ricorso al Consiglio di Stato, sollevando la questione della competenza: «Gli stemmi competono al Consiglio comunale e non al Municipio. Senza modificare lo stemma fissato nel regolamento comunale, la Città non può adottarne altri», afferma l’ex consigliere comunale.

A seguito delle prime scintille di protesta, Palazzo civico era subito corso ai ripari chiarendo la natura puramente "aziendale" del nuovo logo e spiegando che lo storico scudo sarebbe rimasto l’unico simbolo della città. Chiarimento che però non ha convinto Pizzagalli: «Certo, si potrebbe fare uno stemma per così dire ufficiale e l’altro solo sulla carta intestata, ma come stemma deve comunque passare dal Consiglio comunale» ha sottolineato l’ex consigliere leghista, che quindi chiede che «ogni atto del Municipio relativo al cosiddetto nuovo logo sia nullo, rispettivamente annullato».

Commenti
 
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Un ricorso per queste quisquilie... aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha
freevoice 2 anni fa su tio
Per me è semplicemente assurdo aver speso dei soldi per studiare e cambiare uno stemma. Quando ci si lamenta di essere al verde, non si spendono soldi inutilmente, ci si limita al necessario. Almeno non lo si fa dopo che si è chiesto ai cittadini degli sforzi (aumento moltiplicatore, chiusura bagni pubblici), ai dipendenti degli sforzi (aumenti quote cassa pensioni e non sostituzione dei pensionati), al Cantone degli sforzi (revisione perequazione finanziaria). Altrimenti sembra un po' una presa in giro. Se ci sono soldi per il superfluo, significa che è il momento di ritornare a rivedere gli sforzi chiesti a tutti i livelli (tasse, chiusure, quote, assunzioni, balzelli, revisioni, ecc).
sedelin 2 anni fa su tio
se il motivo per cambiar logo é il risparmio... non so se ridere o piangere: a lugano si risparmiano 45 centesimi per spendere 500 fr in cose molto discutibili. se il motivo é la croce (a cui non ho mai pensato, ma che alcuni hanno considerato) allora dovremmo cambiare la bandiera svizzera; la croce simboleggia le 4 lingue nazionali, i 4 fiumi che nascono sul massiccio del s.gottardo e che scorrono in 4 direzioni diverse. il nuovo logo é brutto, sterile, piatto, insignificante: spero che a pizzagalli sia data ragione!
baluba46 2 anni fa su tio
Mah...a me personalmente non piace il logo nuovo e non capisco nemmeno il motivo di cambiarlo. Mi fa pensare il tempo perso dalla nostra politica per certe decisioni mentre altre cose vanno a ramengo
Braun30 2 anni fa su tio
Il nuovo logo richiede una stampa meno onerosa essendo monocromatica. Si tratta di una misura di risparmio elegantemente impacchettata, magari a certi rappresentanti della Lega piace commentare su sprechi ma poi tranciano misure di risparmio. Il logo è bello e ben pensato.
MIM 2 anni fa su tio
@Braun30 Sei serio? Credi davvero al motivo del risparmio? Il bello è soggettivo, ma la spiegazione da te data è davvero esilarante e divertente.
"Repubblica Elvetica" 2 anni fa su tio
Dopo le fusioni mi sembra giusto pensare ad un nuovo logo per la città di Lugano. Anche Bellinzona l'ha fatto. Non ho mai visto nessuna croce cristiana nel vecchio logo ma "complimenti" alle persone che vedono anche queste cose. Perché i simboli della Lugano dei 27100 abitanti devono essere identici a quelli di quella dei 68000 abitanti?
Thor61 2 anni fa su tio
@"Repubblica Elvetica" Vuol dire che se vengo a casa tua (Magari come ospite) posso mettermi sul tavolo a balla la macarena?
MIM 2 anni fa su tio
@"Repubblica Elvetica" Con Bellinzona è stato tutto concertato; in altri nuovi Comuni nati da aggregazioni si è svolto un concorso pubblico aperto anche ai ragazzi di tutti i Comuni coinvolti. Con il vecchio villaggio gallico invece.. ma ovvio: non si tratta di un'aggregazione, ma di un'annessione vera e propria.
"Repubblica Elvetica" 2 anni fa su tio
@Thor61 La macarena la puoi balla, però non sul tavolo. :)
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@Thor61 Se porti il wisky e un paio di gnocche non vedo problema... :-)))))
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
10 ore
«Un riconoscimento atteso da anni e che va alla gente»
L'iscrizione delle Processioni nella lista Unesco «non dev'essere un punto d'arrivo» per il presidente Gabriele Ponti. Nadia Lupi di Mendrisiotto Turismo: «Uno stimolo, ma anche responsabilità in più»
CANTONE
13 ore
«Ha ucciso la nonna per darle una lezione»: 18 anni al nipote
L’autore del delitto di Caslano è stato condannato per assassinio. La pena sospesa a favore di un trattamento stazionario
LUGANO
13 ore
Mezzo milione per uno studio: obiettivo lungolago
Il Municipio di Lugano ha licenziato il messaggio per il credito al masterplan. Al via la progettazione
CASTEL SAN PIETRO
14 ore
«A me, il salario minimo non cambia niente»
L'imprenditore Alberto Siccardi sulla soglia dei 19.50 franchi orari
CANTONE / CONFINE
15 ore
Shopping natalizio in Italia? Domenica non ci saranno TILO
Ennesimo sciopero del trasporto ferroviario oltre confine. Non saranno assicurate nemmeno le fasce orarie di garanzia
CANTONE
16 ore
Bimba in affido maltrattata: colpevole
Confermata la condanna a 16 mesi sospesi, pronunciata in primo grado per il tutore legale
SONDAGGIO
CANTONE
17 ore
Settimana sulla neve: in Ticino la vacanza è più conveniente
Un’analisi della Banca Cler rileva comunque che nel 2020 in Svizzera i prezzi aumenteranno del 6%
BELLINZONA
17 ore
Inaugurato e "in orario", ecco il nuovo nodo intermodale
Presentato oggi, come da programma, il rinnovato piazzale della Stazione
CANTONE
18 ore
Il raddoppio del Gottardo sarà realtà nel 2032
Berna ha approvato il progetto esecutivo. Il materiale di scavo verrà usato per la copertura dell'A2 ad Airolo e per la rinaturazione del lago di Uri. I lavori inizieranno l'anno prossimo
CANTONE
19 ore
Ecco cosa ha irritato i consumatori ticinesi nel 2019
Garanzie non riconosciute e ritardi nelle consegne sono i crucci maggiori
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile