foto tio.ch-20minuti
+10
LUGANO
09.02.17 - 06:050
Aggiornamento : 11:00

La casa dei clochard tra gli hotel di lusso: vale 30 milioni

Tra i cinque stelle di Riva Caccia sorge uno stabile abbandonato, che è diventato rifugio di senzatetto. La Polizia interviene. Il direttore del Bellevue: «Una vergogna»

LUGANO - Pochi metri più in là, una notte costa dai 300 franchi in su. Gli hotel di lusso svettano sul lungolago, e guardano con severità la piccola villa abbandonata. L'ex ristorante Bellariva, in Riva Caccia, è in vendita da un anno e mezzo (come raccontato ieri da tio.ch-20minuti) ma mentre gli acquirenti tergiversano, i senzatetto non hanno perso tempo. Da alcuni mesi hanno eletto la proprietà, che comprende anche un altro stabile sul retro, a proprio rifugio. Con vista lago, a due passi dal Lac e via Nassa.

«Situazione vergognosa» - Gli illustri vicini, però, non ci stanno. «È una situazione vergognosa, per i nostri ospiti ma anche per i cittadini» afferma il direttore dell'hotel Bellevue Charles Helbling. Le foto scattate sul posto da tio.ch-20minuti (vedi gallery) parlano da sole. Porte spalancate, vetri rotti, stanze fatiscenti utilizzate come discarica di cianfrusaglie portate da chissà chi. Il valore di tutto questo? Il prezzo di vendita si aggira intorno ai 30 milioni di franchi, merito della posizione. Il problema è tutto il resto. C'è un balcone tenuto su da un palo di ferro, in un angolo una tenda avvolta, bottiglie.

Interventi della polizia - «Vanno là dentro a passare la notte e a fare baldoria» continua Helpling. «Abbiamo scritto più volte ai proprietari sollecitando un intervento, ma non è stato fatto nulla». Chi è intervenuto – più volte, l'ultima settimana scorsa – è invece la Polizia cantonale. Diversi i controlli notturni su vagabondi e persone pizzicate all'interno dell'edificio, negli ultimi mesi. Sia di notte che di giorno. «Abbiamo identificato delle persone» conferma la Polizia «ma nessuna di queste è stata denunciata dai proprietari».  

foto tio.ch-20minuti
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mac67 4 anni fa su tio
faranno come hanno fatto spesso, fanno finta di indignarsi, mandano un paio di volte la polizia... poi demolizione e nuovo condominio, schema gia' visto con molte ville che sarebbero dovute essere protette
pulp 4 anni fa su tio
La cosa più penosa (ma lo dico per deformazione professionale) é pensare ad un valore del genere, non sfruttato ed anzi.... posto nella condizione di perdere valore nel tempo a causa del degrade. Purtroppo quello che capita é che dei proprietari molto facoltosi, si fissano su un determinate prezzo e non scendono..... possono farlo, ma dall'altra parte non si rendono conto che il tempo é un loro nemico (dal punto di vista dell'investimento).
Tarok 4 anni fa su tio
@pulp oppure le banche hanno alzato l'asticella e non finanziano più progetti di alto standing e qualità zero. no money no party
pulp 4 anni fa su tio
@Tarok Mah.... sicuramente la gestione dei crediti é soggetta a maggiori restrizioni oggi, rispetto al passato. Ma un immobile in vendita per 30 milioni (con altri 10 o 15 da mettere nella ristrutturazione) non può essere un affare da umile cittadino..... ci vuole di base un gruppo o una persona estremamente facoltosa per portarlo Avanti e quindi dubito che il problema siano le banche. No, sono abbastanza convinto che il problema sia unicamente il prezzo di vendita.... troppo elevato rispetto al valore reale. Ma forse, come vorrebbe tale "albertolupo" che scrive qui sopra, la situazione é questa perchè i proprietari sono dei filantropi che permettono a certi disagiati di passarci la notte.
davidi81 4 anni fa su tio
tanto i vagabondi ci sono e ci saranno sempre...non capisco perché i proprietari non facciano su un palazzo con appartamenti e negozi...io lo chiamerei mini-LAC...se i proprietari non sfruttano quel terreno o hanno già i piedi ben al caldo...o non capiscono un'Htio vai ad intervistare il proprietario...
Meno 4 anni fa su tio
@davidi81 Forse non hanno liquidità (l'abbattimento e ricostruzione o la ristrutturazione richiedono tanti milioni...chissà...forse è un lascito ereditario e chi ha eredito il terreno non ha i soldi per sistemarlo) Forse stanno provando a venderlo. Forse stanno pensando/progettando la prossima costruzione. In ogni caso sicuramente stanno bene, se così non fosse lo avrebbero già venduto.
elvetico 4 anni fa su tio
@Meno n ogni caso il Comune di Lugano SA chi è o chi sono i proprietari e dovrebbe esigere: 1) lo sgombero, 2) la messa in sicurezza della proprietà e obbligare il mantenimento di un certo decoro trovandosi non esattamente in una bidonville, 3) dopo questo, l'impossibilità di accedere alla proprietà da parte di clochard più o meno clandestini, 4) dopo un ragionevole lasso di tempo senza interventi il Comune dovrebbe poter procedere ad un esproprio per destinare la proprietà ad uso pubblico, 5) se mancano le basi legali, che si facciano, perdìo !
Bacaude 4 anni fa su tio
Ritengo che la prima cosa da fare sia accertare identità e motivazioni dei senzatetto. Una volta acclarato questo si deve proporre (è degno di ogni paese civile) una soluzione per queste persone. Attenzione però ad additare subito la società, sono molti i casi di persone che si perdono per loro volontà o debolezza. Vanno certamente aiutati ma sono come minimo corresponsabili della loro situazione Successivamente dai proprietari si deve esigere la messa in sicurezza dello stabile, altrimenti esproprio. E' immorale che si possa detenere un immobile del genere senza usarlo e senza occuparsene minimamente per anni. Personalmente aumenterei le tasse di una proprietà in maniera direttamente proporzionale agli anni di mancato usufrutto. (basterebbe anche solo una settimana all'anno x non farlo scattare). Poi dopo 50 anni d'assenza torna allo stato. Meno tasse per i residenti, creato indotto, miglioramento dell'urbanistica, più sicurezza maggiore fluidità sociale e miliardari che la smettono di comprare case in giro per il mondo solo per capriccio.
Meno 4 anni fa su tio
@Bacaude Altrimenti esproprio??? Gli unici espropri ammissibili sono motivati dal bisogno del terreno per progetti di pubblica utilità. Non mi sembra questo il caso. È perfino immorale ? Cavoli, non dico che va bene lasciare uno stabile abbandonato in una zona così pregiata (cavoli dei proprietari..non gli rende niente)... ma da qui a dire che immorale... non stai abusando di questa parola?? Immorale può essere l'incesto, immorale può essere una persona che maltratta i figli, andare in giro nudi, .... ma dire che lasciare vuoto uno stabile è immorale ce ne passa.... Allora è anche immorale chi ha un auto, e non la utilizza o non fa la manutenzione? Detto questo, tu proponi una tassa... perché ora un proprietario della sua casa deve anche essere tassato se non la affitta? Allora facciamo anche una tassa per chi non riesce a vendere auto? O al casaforte perché ha delle celle per deposito materiale non affittate? E dopo? Anche chi ha una casa in regioni discoste dove sono poco richieste si trova a pagare anche una tassa per mancato affitto? Ma poi, come giustifichi questa ulteriore ingerenza nella proprietà privata? Io compro (e non a buon mercato, perché è tutto caro) un terreno e se ci metto del tempo ad affittarlo lo stato mi tassa? Ma stiamo scherzando? Quando si pensa a queste soluzioni (semplicistiche a mio modo di vedere) bisogna cercare di immaginare l'applicabilità e a tutti i problemi che potrebbero nascere. Visto che parli dei miliardari come se ce ne fossero molti e nel loro tempo libero pensassero solo ad acquista sempre nuove abitazioni per capriccio (il che è una cavolata se mi permetti),ma se proprio pensi che una tassa simile sarebbe un problema per un miliardario? E poi.... cosa intendi per fluidità sociale nel contesto degli immobili?
Bacaude 4 anni fa su tio
@Meno Ciao Meno, forse sono stato frainteso. E' ovvio che non parlo di chi ereditata la casa della nonna e cimette qc anno a decider che farne. Io reputo immorale il fatto che in un contesto di difficile reperimento di alloggi a buon mercato ci sia chi può tenere uno stabile di quella grandezza e in quella posizione in tale stato di degrado (perchè di questo si tratta) e pericolosità. Nel mondo è pieno di città con grandi difficoltà abitative, Rio de Janeiro per es., dove da 2 secoli vecchie famiglie hanno stabili in centro completamente fatiscenti e pericolanti, ovviamente vuoti, e nessuno può farci nulla. Questo sì lo trovo immorale con persone che abitano in baracche sulle colline intorno. Tornando a Lugano, è chiaro che è una piccola cittdina ma i segnali sono importanti. Io ho parlato di esproprio dopo 50 anni di mancato uso, non mi sembra poco tempo. Evidentemente chi ha quella casa e non la visita x mezzo secolo non ne ha bisogno. Ho detto che basterebbe una settimana di uso all'anno per far vedere che almeno un pò ti interessa. Trovo vergognoso che venga permesso a queste persone di lasciare lo stabile in quelle condizioni. Infine io stesso ho conosciuto persone che acquistano case quasi per hobby. Sai perchè? perchè hanno molto cash e possono aspettare anni che il mercato imombiliare salga e si crei una bolla. L'ho visto succedere nel sud della Spagna, è successo in Croazia e sta succedendo ora lunga la costa Albanese. Persone comprano 10-20 app. a pochissimo e li venderanno (fatiscenti) tra 20 anni. Io trovo sia immorale. In ultima analisi. Grando x Lugano alle 20 di un marted' qc potrai notare che la metà delle luci è spenta. Sai perchè? Perchè tutti quegli app. sono stati venduti a molti italiani che negli ultimi 4-5 anni hanno trasferito qui la residenza per ovviare allo scambio automatic d'informazioni. Appartamenti vuoti, città fantasma e prezzi per i luganesi alle stelle... Non voglio fare il moralista ma la riflessione deve essere profonda
Lonely Cat 4 anni fa su tio
I casi sono solo due. O sono residenti che fanno i barboni per scelta o sono clandestini. Nel primo caso bisognerebbe arrestarli poiché stanno violando una legge svizzera. Nel secondo caso bisognerebbe arrestarli ed espellerli dalla Svizzera. Problema risolto.
Meno 4 anni fa su tio
@Lonely Cat Ti faccio notare come per arrestare una persona ci voglia la denuncia del proprietario. Se il proprietario non denuncia la polizia pur sapendolo può fare poco.
elvetico 4 anni fa su tio
Che in Svizzera ci sia anche miseria e povertà è un fatto. Ed è vergognoso. Detto questo ci sono anche dei senzatetto che un tetto sulla testa non lo vogliono proprio. Detto questo ci sono le istituzioni sociali a cui rivolgersi e se proprio un senzatetto vuole un tetto, il tetto le istituzioni sociali glielo trovano e glielo finanziano. Il Comune di Lugano, nella fattispecie, al di là dei proprietari incuranti della casa, dovrebbero organizzare lo sgombero immediato e il ripristino di una situazione almeno decorosa addebitando le spese ai propietari oppure iniziandone la confisca per incuria. Quella non è più una casa: è una discarica pericolante e come tale non può essere abitata, nemmeno dai senzatetto.
miba 4 anni fa su tio
Perché situazione vergognosa? Per il fatto che i ricchi ospiti delle strutture adiacenti vedono che anche da noi c'è miseria e povertà?
mariposa 4 anni fa su tio
@miba miba, stavo per scrivere la stessa cosa. La penso esattamente così
Braun30 4 anni fa su tio
Hanno sfrattato un ristorante cinese perché si costruiva, poi il nulla. Probabilmente sperano di piazzare il terreno a qualche brillante investitore per costruire la solita cattedrale nel deserto.
Frankeat 4 anni fa su tio
@Braun30 Non mi sembra che ci siano cattedrali nel deserto in quella zona.
swissbaldo 4 anni fa su tio
Chi sono i proprietari? Perché possono lasciare andare a male uno stabile con conseguente pericolo per terzi?La legge edilizia prescrive obbligo di manutenzione e sicurezza, anche se non di decoro.
Tarok 4 anni fa su tio
@swissbaldo ma fino a prova contraria la proprietà privata non collettiva come in URSS e quindi ognuno fa quello che vuole con le proprie cose. tutti a sindacare e calar sentenze ma nessun che apre il borsellino e caccia fuori i danée
Meno 4 anni fa su tio
@swissbaldo Proprietà privata. Non penso che i proprietari abbiano stipulato un contratto di locazione con i vagabondi, quindi ufficialmente, lo stabile non è abitato e quindi non mette in pericolo terzi.
Pyppie 4 anni fa su tio
beh ci sarebbe magari anche da chiedere chi sono questi "senza tetto", visto che essendo in questa ricca svizzera non dovrebbero esserci. un fenomeno che però prende veloce vento devo dire. loro almeno si "nascondono", ma in futuro vedremo i senza tetto anche in strade come per esempio a Berlino.
Melek 4 anni fa su tio
@Pyppie Anche io me lo chiedo... purtroppo è diventato "normale" anche qui che ci siano persone senza fissa dimora, che si debba ricorrere ad opere caritatevoli messe in piedi da religiosi per avere un pasto... ma la società civile, dov'è?
Meno 4 anni fa su tio
@Pyppie Che forza paragonare Berlino che ha 3.5 milioni di abitanti con Lugano che ne ha 70'000! =)
Ben8 4 anni fa su tio
prendiamolo come opera pia
Ben8 4 anni fa su tio
prendiamolo come opera pia da parte dei propietari??
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
«Senza l'IPG Corona, passeremo un bruttissimo Natale»
Tassisti e altri indipendenti restano senza aiuto economico: con le attuali restrizioni non sarebbe giustificato
LOSTALLO
9 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
LUGANO
11 ore
«Contenti loro, contenti tutti»
Fulvio Pelli dopo la sconfitta alle urne fa gli auguri al Polo Sportivo. «Non brontolo, staremo a vedere»
LUGANO
14 ore
Polo sportivo, ecco cosa accadrà da domani
Tutte le prossime tappe che porteranno alla costruzione del nuovo stadio e dell'intero progetto
CANTONE
15 ore
Votazioni federali: due "sì" e un "no" dal Ticino
Il 65,3% dei votanti ha dato via libera alla Legge Covid-19, mentre il 56,1% ha sostenuto l'iniziativa sugli infermieri.
LUGANO
15 ore
Paolo Beltraminelli è il nuovo presidente del PPD di Lugano
L'ex consigliere di Stato è stato nominato quest’oggi durante l'assemblea svoltasi a Pregassona
FOTO
CANTONE
20 ore
Bianco risveglio in buona parte del Ticino
A San Bernardino si misurano attualmente ben 25 centimetri di neve. Un centimetro anche a Lugano.
CANTONE / SVIZZERA
22 ore
Tre temi federali e il PSE: ancora poche ore per votare
Fino a mezzogiorno sarà possibile recarsi alle urne per esprimere la propria opinione sui tre oggetti federali.
FAIDO
1 gior
«Da sola non ce l'avrei mai fatta»
Morena Pedruzzi racconta la lunga strada per uscire dall'incubo dell'attentato di Marrakesh
FAIDO
1 gior
Marrakesh, il racconto dieci anni dopo
Morena Pedruzzi è l'unica sopravvissuta ticinese all'attentato terroristico del 2011. Si racconta in un libro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile