Ti-Press
+ 6
AGNO
16.10.16 - 20:000

Street food mania in Piazza San Provino

23 ristoratori e produttori con attività e sede in Ticino hanno proposto le loro specialità al numeroso pubblico accorso

AGNO - Piatti di tutto il mondo, come prelibatezze locali, sono state assaggiate da tutti gli avventori del primo Street Food Village di Agno.

23 ristoratori e produttori con attività e sede in Ticino hanno proposto le loro specialità al numeroso pubblico accorso. In collaborazione con Slow Food Ticino sono stati inoltre offerti diversi assaggi. L'obiettivo era quello di far scoprire e apprezzare ciò che si cucina nelle nostre terre approfittando della sempre crescente passione per il cibo da strada. 

Una Piazza San Provino in festa ha sentito i profumi della polenta del Malcantone da accompagnare con selvaggina, affettati, o formaggi nostrani, ma anche proposte più etniche come le focacce siciliane, vero Streetfood indiano, thai, giapponese e cinese, i panini di Ewolo, hamburger speciali, tapas, grigliata argentina, gnocco fritto, macarrons, cupcakes e molto altro. Insomma, ce n'era per tutti i gusti.

Foto lettore
Guarda tutte le 12 immagini
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CUREGLIA
3 ore

Scontro a Cureglia, ferito un centauro

Avvenuto questa sera sulla cantonale, l'incidente ha coinvolto un'automobile e una moto

FOTO / VIDEO
FAIDO
6 ore

Le Cascate della Piumogna spiegate dai giovanissimi

Il nuovo sentiero didattico è stato inaugurato oggi in occasione del Festival della natura a Faido

MUZZANO
7 ore

«Licenziate due madri, e un padre di tre figli»

I sindacati contestano le misure adottate dal Corriere del Ticino. Syndicom e Atg: «Comportamento immorale»

LUGANO
9 ore

«Quante volte si fa sesso col partner solo per dovere coniugale»

Una donna su cinque in Svizzera afferma di subire violenza sessuale. Ma qual è il confine? La specialista Kathya Bonatti si interroga sul recente studio che sta facendo discutere tutto il Paese

CANTONE
10 ore

Ristrutturazione al Corriere del Ticino, tagliati 9 posti di lavoro

I licenziamenti sono dovuti al «drastico calo delle entrate pubblicitarie»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report