Fotolia
Tutte le domande che avreste sempre voluto fare sulla pillola del giorno dopo... ma ve le ha fatte il farmacista.
CANTONE
13.10.16 - 06:020
Aggiornamento : 11:20

Comprare la pillola in Ticino? «Sono uscita dalla farmacia in lacrime»

Le esperienze delle ticinesi che in farmacia hanno chiesto un contraccettivo d’emergenza. E il farmacista cantonale spiega perché non è un farmaco come gli altri

LUGANO - «Dovrebbero smetterla di credere che una donna abbia bisogno della pillola del giorno dopo solamente perché l’ha data in giro come se non fosse sua», ci scrive una donna. Sono moltissime le lettrici che ci hanno raccontato le loro esperienze quando in farmacia hanno chiesto un contraccettivo d’emergenza. Come recentemente accaduto in Romandia, in molte denunciano modi non troppo concilianti da parte dei farmacisti. «Ho ricevuto frecciatine e cattiverie», racconta una ragazza. «Dopo avermi fatto mille problemi, mi ha detto che secondo lei avrei dovuto rifletterci maggiormente», confida un’altra. «Mi ha tartassata, sono uscita in lacrime dalla farmacia. Mi ha fatta sentire una poco di buono», aggiunge un’altra ancora.

Non solo ragazzine - A preoccupare, inoltre, è che non si tratta solo di giovanissime. Tra le lettrici che ci hanno raccontato il loro malessere vi sono anche donne adulte, professioniste e addirittura personaggi noti. Insomma, perché è così difficile ottenere un farmaco senza ricetta? E, ancora: i farmacisti ticinesi sono dei mostri?

Senza ricetta - Abbiamo chiesto al farmacista cantonale Giovan Maria Zanini di provare a spiegare questo fenomeno. «Questo è il primo e, finora, unico medicamento che per sue caratteristiche sarebbe soggetto a ricetta medica, ma per una scelta di politica sanitaria viene dato senza», spiega. Infatti il farmaco è potente, a base di ormoni e non privo di controindicazioni. «La ricetta medica costituisce una barriera all’accesso». Sarebbe quindi stato anche più difficile ottenerla. «Abbassare la soglia, però, non vuol dire toglierla».

Le signorine no? - Tra le segnalazioni, molte hanno raccontato di non aver potuto avere subito la pillola perché il farmacista non era sul posto e le assistenti hanno detto di non poterla consegnare. «È giusto, solo il farmacista può somministrare la pillola del giorno dopo». Infatti, proprio perché manca la ricetta, è il professionista qualificato che vendendola, di fatto, la prescrive.

Prenderla in farmacia - C’è poi chi si è sentito chiedere di prendere la pillola sul posto, direttamente in farmacia. «Molti farmacisti lo chiedono e secondo me fanno bene. In fondo, è come quando il medico prescrive un’iniezione e la fa lui». Ma, chiediamo, perché? «Può capitare che la donna voglia avere il medicamento come scorta, magari per andare in vacanza», chiarisce Zanini. «Non è ammesso che venga data la pillola come riserva».

L’interrogatorio - Il più grande ostacolo da superare per le donne, però, è l’interrogatorio. Tutte o quasi lo descrivono come «interrogatorio» o «mille domande». Ma è davvero così? «Sì, le domande sono molte, c’è una procedura da seguire. Il farmacista è tenuto a fare un’analisi approfondita per stabilire se quel prodotto è utile o meno». Oppure il farmacista potrebbe anche decidere di proporre altro: «Potrebbe essere opportuna una visita ginecologica, oppure inviare la persona a un centro di pianificazione. Oppure sia la pillola che la visita».

Le domande - «Le possibili clienti sono molte, vi sono le donne, le giovani, le minorenni. Può anche capitare che vi sia una ragazza che è stata abusata», ci racconta il farmacista cantonale. «In un caso del genere non si può fornire semplicemente la pillola, la presa a carico può essere complicata». Ed ecco che si arriva alle domande: le leggiamo assieme a Zanini e sono tante davvero: Come è successo? Quando? Da quante ore esattamente? L’ultima mestruazione? Altri rapporti non protetti? Usa metodi contraccettivi? Allatta? Assume altri medicamenti? Ha già assunto questa pillola? Un esame che, nei casi più delicati, può superare anche i venti minuti.

La domanda proibita - Abbiamo sottoposto a Giovan Maria Zanini le segnalazioni delle nostre lettrici. Tutte, bene o male, hanno superato il suo esame: i farmacisti si sono comportati correttamente. Tutti tranne uno. In un caso, il farmacista ha preteso che una ragazza chiamasse l’uomo con cui aveva avuto un rapporto «per confermare la storia». Esame nettamente bocciato: «No, questa domanda non si può fare: cosa importa con chi ha avuto il rapporto?», chiarisce il farmacista cantonale.

La stanzetta - Imbarazzante vero rispondere a simili domande in farmacia? Infatti, non è lì che deve accadere. «È inconcepibile fare questa discussione al banco. È una delle cose che chiedo quando faccio le visite nelle farmacie: “Dove fate questi colloqui?”». Molti esercizi, infatti, si sono ormai dotati di una “stanza per la consulenza”, un luogo riservato dove farmacista e paziente possono parlare liberamente. «Vige l’obbligo di proteggere la sfera intima».

Le minorenni - Dai 16 anni in avanti, le donne sono proprietarie uniche e assolute del proprio corpo. Ma una 13enne, una 14enne che entra in farmacia chiedendo la pillola del giorno dopo? «Anche chi ha meno di 16 anni ha diritto che la propria privacy sia protetta, guai se il farmacista ne parlasse con i genitori», è la risposta perentoria del farmacista cantonale. «Il farmacista se si rivolge ai genitori infrange il segreto professionale. Può indirizzare la giovane ad altri specialisti, un ginecologo o un centro di pianificazione. O, eventualmente, consigliare alla ragazza di parlarne coi genitori. Ma il farmacista non può farlo». Anche perché, se lo facesse sarebbe passibile di denuncia.

Obiezione di coscienza - Il problema dell’obiezione di coscienza è molto sentito in Italia, non sono pochi i farmacisti che si rifiutano di venderla. E in Ticino? «Sì, ho incontrato dei casi di farmacisti che hanno praticato l’obiezione di coscienza ed è un loro diritto», chiarisce Zanini. Ma, quello all’obiezione è un diritto che ha dei limiti. «Il problema sorge quando una farmacia è di picchetto. Se la cliente non può ottenere in altro modo la terapia, il farmacista è obbligato a fornirgliela». Non risulta, però, che vi siano stati in Ticino farmacisti di picchetto che hanno rifiutato la pillola del giorno dopo.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
rojo22 3 anni fa su tio
Tutti possono fare i commenti che vogliono. sul blog. I farmacisti possono fare sooo le domande previste dal questionario previsto dalla legge. Mi chiedo solo perché non è possibile ottenerlo al pronto soccorso. si eviterebbero tutte ste discussioni del piffero.
Lino Didi Dinardo 3 anni fa su fb
Io mi permetto di dire che se si potessero eliminare questi estremi rimedi allora le ragazze e i ragazzi forse farebbero piu attenzione!!! Il fatto di sapere che c e la soluzione loro si spingono oltre il rischio!!! Ma è solo una mia considerazione e dico a tutti che nn bisogna criticare o giudicare chi lo fa !!! Una volta c era la paura e bisognava sposarsi subito ed anche questo rimedio era sbagliato!! Il sesso è sempre stato un tabù e il mondo religioso ce lo faceva vivere come l unico peccato immondo!!!
Gianluca C Segreto 3 anni fa su fb
Hahahaha #farmacistazittoefailtuolavoro.
Pamy Bernardi 3 anni fa su fb
La pillola del giorno dopo non è una caramella e quindi non può essere dato senza una ricetta medica. Certi individui devono capirlo e non fare i capricci comportandosi da bambine viziate perché non ottengono ciò che vogliono!! ?
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Già é successo con una marca di pillola, con la spirale, ecc che ci siano state delle morti... sono comunque degli ormoni... e non vanno prese così alla leggera... perché se poi capita qualche cosa, la colpa é del farmacista...
Pamy Bernardi 3 anni fa su fb
Infatti comportano dei seri rischi in quanto hanno effetti collaterali che non sono assolutamente da sottovalutare. Vanno assunte con testa!! ?
bibis 3 anni fa su tio
i farmacisti non devono e non possono permettersi di fare commenti e paternali, bigotti che non sono altro. La stessa cosa vale per le persone contrarie a questo tipo di contraccettivo.
Giancarla Boldrini 3 anni fa su fb
Fare nomi e cognomi dei farmacisti Entrare con un registratore E far valutare la conversazione da chi di dovere Porre insomma le condizioni Per che i farmacisti non abusino del loro potere e si attengano alla legge Anche se una minorenne ...per mio conto ...dovrebbe essere accompagnata dalla madre.. o essere si informata dal farmacista.... Ma la legge non lo prevede!!!?
Giancarla Boldrini 3 anni fa su fb
????
pillola rossa 3 anni fa su tio
La pillola del giorno dopo posticipa o annulla l'ovulazione e inibisce la fecondazione. Se l'annidamento è già avvenuto la gravidanza non viene interrotta. Obiezione di coscienza? E quando chiami di notte la farmacia di turno e ti dicono che puoi benissimo aspettare fino al giorno cos'è? Diritto al sonno?
ladycore 3 anni fa su tio
@pillola rossa La pillola va somministrata entro 72 ore dopo il rapporto non protetto
pillola rossa 3 anni fa su tio
@ladycore Prevenire l'ovulazione, prevenire la fecondazione e prevenire l'annidamento in ordine di tempo. Hai ragione, la donna ha tutto il tempo per farsi una profonda e riposante dormita, nonché due giornate piene per comperarsi scarpe e borsette prima di recarsi in farmacia. Poco importa se dall'altra parte del filo la donna ha il pianto nella voce e sa di essere bel periodo ovulativo quando il preservativi si è rotto. Un male di orecchi non dovrebbe avere lo stesso valore di un attacco di panico al quale si può porre rimedio subito?
curzio 3 anni fa su tio
"... farmacisti che hanno praticato l’obiezione di coscienza..." Allora che appendano alla porta un cartello ben visibile con scritto "Questa farmacia pratica secondo i principi della religione X]". In tal modo si evita di far perdere tempo al cliente e il farmacista, invece di lavorare, può obiettare con la sua coscienza.
spank77 3 anni fa su tio
Se mia figlia di 12 anni andasse dal farmacista a chiedere la pillola del giorno dopo ed io genitore non ne fossi informato mi arrabbierei eccome ! Storia più "digeribile" se andasse dal suo medico (pediatra !!!!) che già la conosce. Per me è una novità che la si ottiene in farmacia...pensavo bisognasse andare al consultorio o dal medico di famiglia per i casi di persone minorenni
curzio 3 anni fa su tio
@spank77 Mettiti nei panni di una ragazza minorenne cresciuta in una famiglia secondo i principi islamici... Oppure mettiti nei panni di una ragazza minorenne cresciuta in una famiglia con mentalità "patriarcale - mediterranea"...
Melek 3 anni fa su tio
@spank77 Se tua figlia di 12 anni andasse dal farmacista a chiedere la pillola del giorno dopo cadresti dalle nuvole? C'è poco da arrabbiarsi, gli ormoni funzionano al loro massimo proprio in giovane età.
spank77 3 anni fa su tio
@Melek si mi arrabbierei ma non per il fatto che abbia avuto rapporti...per il fatto che vorrei che fosse seguita bene da medico per lo meno che la conosce o presso un consultorio (dove ci sono persone formate per comunicare in modo appropriato)
spank77 3 anni fa su tio
@curzio ti do ragione...ma però dovrebbe passare per un consultorio di famiglia...garantiscono l'anonimato.
Silvana Blond 3 anni fa su fb
Ma diciamo anche la verità che i giovani usano il preservativo a mio figlio allora 15enne si era rotto due volte il preservativo ed era andato in farmacia a prendere in panico la pillola del giorno dopo x la morosina...e in quella farmacia sono stati gentili ed educati dipende sempre dalla persona...posso assicurare che se mio figlio mi avesse detto che era stato trattato male il farmacista avrebbe passato un brutto 5min...è anche vero che molti non sono istruiti a dovere dai genitori io ho sempre spiegato del perché usare il preservativo e i miei figli non hanno mai avuto problemi a chiedermi e a usarli oppure a dirmi mamma mi si è rotto il preservativo...basta essere un genitore aperto a queste cose e a spiegare con naturalezza poi vedi come sono più responsabili....
Ticinonline 3 anni fa su fb
Gentili lettori, questo articolo è inteso a spiegare perché ricevere la pillola può essere complicato e frustrante per una donna e, altresì, che se i farmacisti lo fanno ci sono dei motivi. Non vuole essere lo spazio perché qualcuno si permetta di giudicare superficialmente delle donne che ci hanno raccontato la loro storia, che vivono tra di noi, che sono le nostre compagne, sorelle e figlie. Vi chiediamo quindi di riportare il tono della conversazione entro i termini del buon gusto e, tanto per fare un esempio, di discutere come se foste in famiglia e al tavolo ci fosse anche la nonna.
Stefano de Gemmis 3 anni fa su fb
Devo far notare che il titolo non mostra la bellezza del contenuto dell'articolo. Si rispondono ai dubbi e alla correttezza delle domande dei farmacisti, ma dal titolo si evince solo "la cattiveria" dei farmacisti in Ticino contro chi chiede la pillola...
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Ma in ogni caso, in farmacia, fanno mille domande ma per tutto, non solo per la pillola del giorno dopo! Ma non dovreste voi permettervi di giudicare i farmacisti!!
Paolo Monteverdi 3 anni fa su fb
Allora cambiate i titoli e sottotitoli .... Se invece volete solo acchiappare i klik le conseguenze sono queste ...
red 3 anni fa su tio
Gentili lettori, questo articolo è inteso a spiegare perché ricevere la pillola può essere complicato e frustrante per una donna e, altresì, che se i farmacisti lo fanno ci sono dei motivi. Non vuole essere lo spazio perché qualcuno si permetta di giudicare superficialmente delle donne che ci hanno raccontato la loro storia, che vivono tra di noi, che sono le nostre compagne, sorelle e figlie. Vi chiediamo quindi di riportare il tono della conversazione entro i termini del buon gusto e, tanto per fare un esempio, di discutere come se foste in famiglia e al tavolo ci fosse anche la nonna.
Fatima Colombo 3 anni fa su fb
Mi sembra molto strano questo fatto perché a me è capitato di andare a prenderla e a parte le raccomandazioni a me nessun farmacista ha fatto la morale ne tanto meno ed entrambe le volte sono andata X due persone diverse le quali si vergognavano di andare loro. Normale il farmacista fa il suo lavoro dove è il problema???
Melek 3 anni fa su tio
"Infatti il farmaco è potente, a base di ormoni e non privo di controindicazioni." Sicuro. E rimanere incinta, no?
spank77 3 anni fa su tio
@Melek Fortunatamente sembrerebbe che sia sicuro con piccoli effetti collaterali e va presa entro 3 giorni dal rapporto... Però dicevano che anche la pillola anticoncezionale non dava effetti collaterali gravi ...il problema è che dovrebbe essere data con i contagocce proprio perchè deve essere per casi "eccezionali". Il rischio a mio avviso è che sussiste il rischio di diventare un metodo anticoncezionale "on demand ...
Melek 3 anni fa su tio
@spank77 Non credo proprio ci sia il rischio che diventi un metodo anticoncezionale "on demand". Quanto agli effetti collaterali, purtroppo tutti i farmaci ne danno, dall'aspirina alla chemioterapia. Il discorso sui farmaci è molto lungo... quello che va assolutamente ribadito è che ognuno è padrone del proprio corpo. E forse il merito dell'articolo sta proprio nel ricordare alle donne che devono entrare in farmacia SENZA sensi di colpa.
Afeni Liotta 3 anni fa su fb
Queste sono le future donne che poi vanno a fare cure ormonali ecc per rimanere incinte ???
Kerol Do Nascimento 3 anni fa su fb
Guarda credo che ognuno debba preoccuparsi solo della sua vita.
Afeni Liotta 3 anni fa su fb
Kerol Do Nascimento guarda credo tu debba fare lo stesso ?
Kerol Do Nascimento 3 anni fa su fb
Inizia tu ?
Cinzia Guggiari 3 anni fa su fb
Intendi le donne che vanno a prendere la pillola del giorno dopo?????
Afeni Liotta 3 anni fa su fb
Cinzia Guggiari si intendo le donne che in media la prendono fino a quando il farmacista non gliela dà più e poi da vecchie pretendono un figlio
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Afeni Liotta se veramente fosse come dici tu... sarebbe grave... oltre che disinformazione totale!!!
Afeni Liotta 3 anni fa su fb
Lorena Quadri non è disinformazione è menefreghismo secondo me poiché sono sicura che anche il farmacista meno attento avvisa su questo grosso inconveniente
Gus 3 anni fa su tio
Purtroppo in Ticino regna ancora una mentalità cattolica e perbenista. E`inaccettabile che i farmacisti si ergano a giudici. E a proprosito di obiezione di coscienza: ad un farmacista che si oppone ad una disposizione dello stato deve essere chiusa la farmacia. Ne apra una in Vaticano.
Fla Chloè 3 anni fa su fb
mi chiedo perchè ste storie le fanno solo in svizzera... quando in italia te la danno come un qualsiasi farmaco senza 1000 domande! un pó di privacy!!!
Chiara Gianesello 3 anni fa su fb
In Italia devi prima andare a farti fare la ricetta.... E poi in farmacia a prenderla.... La ricetta nn te la fanno senza domande
Barbara Castellari 3 anni fa su fb
Chiara Gianesello se sei maggiorenne non hai bisogno di alcuna ricetta in Italia.
Fla Chloè 3 anni fa su fb
esatto se sei maggiorenne te la danno senza ricetta!
Alessandro Kom 3 anni fa su fb
Chiara Gianesello già ma la ricetta te la fa il medico, mica il farmacista al bancone e con attorno i clienti, nota la differenza?
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
In Italia non fanno storie?? Beh mi é successo che mi hanno chiesto la ricetta medica per il brüfen a Como... invece a Luino me lo danno senza storie... nemmeno in Italia é tutto perfetto, cosa ti credi?
Maruska Arnaboldi 3 anni fa su fb
In Italia fanno ancora più storie... basta cercare alcune pagine femministe per rendersene conto ;) ho letto di quelle testimonianze da far accapponare la pelle
Chiara Gianesello 3 anni fa su fb
Certo te la fa il.medico...ma crede che nn faccia delle domande il medico?? Se non le fa è un incosciente! Io credo sia giusto fare domande... Certo sapere con quanti uomini è andata a letto, chi sono e queste cose nn sono pertinenti... Ma ci sono domande che il farmacista deve fare ed è giusto così
Dani De Va 3 anni fa su fb
Va detta una cosa....tra i commenti ci si accanisce o contro le donne o contro i farmacisti (nessuno di questi esenti da colpe), ma nessuno che dia la responsabilità anche agli uomini. Sta anche a loro fare le cose con coscienza ed intelligenza. Certo una ragazza ed una donna dovrebbe rifiutarsi in primis di avere rapporti con un uomo che si rifiuta di usare delle precauzioni (che sono veramente tanti), ma sta anche a loro avere un minimo di buon senso!
Cinzia Guggiari 3 anni fa su fb
Infatti..mi stavo chiedendo con chi pensano abbiano rapporti le donne?!?
Flavia Blotti 3 anni fa su fb
Ed in aggiunta mi pongo la domanda: perché il compagno/marito o anche l'amante perché no, non vanno in farmacia ad acquistarla x noi? Che siamo ancora fermi ai tempi dove l'uomo chiedeva alla donna di acquistare ipreservativi? Evolviamo gente.
Benji78 3 anni fa su tio
Giustamente la pillola non viene data come fosse uno zuccherino. Un minimo di anamnesi da parte del farmacista è necessaria per evitare spiacevoli conseguenze. Non mi dilungo sui commenti precedenti vergognosamente maschilisti per i quali una donna che ha bisogno della pillola del giorno dopo sia una sciacquetta o zoccoletta. Secondo loro l'uomo sarà sicuramente uno stallone con il quale complimentarsi al bar davanti a un tazzino di merlot
Frankeat 3 anni fa su tio
Se le domande peggiori sono quelle riportate nell'articolo (e suppongo che lo siano), allora non ci vedo niente di sbagliato.
vamuelle 3 anni fa su tio
aspettate se capisco bene il problema è : il farmacista troppo professionale che affronta il problema e nn vende farmaci come se fossero panini, e non la sciacquetta di turno che la da via a caso senza un minimo di cervello?
Frankeat 3 anni fa su tio
@vamuelle Commento di livello bassissimo. Guarda che ci sono anche i preservativi che si rompono, oppure ci vuoi dire che non ne hai mai usato uno perché è contro il tuo credo o perché ti vergogni di comprarli perché qualcuno potrebbe vederti e pensare che fai quelle cose tanto brutte?
Lokal1 3 anni fa su tio
@vamuelle si esatto credo che il problema sia quello.... ad ogni modo non ci sono solo le sciagurate, esistono anche casi dove magari qualcosa e andato storto... come la rottura del preservativi in stile maglia svizzera, e magari è successo a coppie fisse che usano solo il preservativo come anticoncezionale, e ad ogni modo ragazzine facili o no, non vedo dove sia il problema, ci sono molti altri modi per rovinarsi la salute e nessuno dice niente
vamuelle 3 anni fa su tio
@Lokal1 hai ragione,ma non penso che sia uno dei casi in cui una ragazzina esce piangendo da una farmacia accusando il farmacista...oder?
vamuelle 3 anni fa su tio
@Frankeat ahah ma veramente c'è ancora chi crede che i preservativi si possano rompere?Boh mai successo e mai sentito nessuno a cui sia successo!Comunque forse bisognerebbe assumersi la responsabilita dei propri comportamenti...senza prendersela con i farmacisti!uèh uèh
Benji78 3 anni fa su tio
@vamuelle O usi preservativi al titanio o il tuo attrezzo ha all'attivo pochissimi chilometri
vamuelle 3 anni fa su tio
@Benji78 ahah non penso proprio,magari tu ne hai solo sentito parlare invece...
Paolo Monteverdi 3 anni fa su fb
Basta non comprare piu' nulla in ticino ....
Anna Marti 3 anni fa su fb
flyatwind 3 anni fa su tio
Allora che si renda obbligatoria la ricetta. Un farmaco che sopprime una vita umana in sviluppo non può essere dato con la facilità di un profilattico.
Frankeat 3 anni fa su tio
@flyatwind Il giorno dopo un rapporto sessuale non si può ancora parlare di "vita umana in sviluppo". E' decisamente troppo presto.
gadoal 3 anni fa su tio
@flyatwind Mi sa che tu di biologia ne sai veramente poco....dopo un giorno se sei fortunato hai una cellula unica o magari due dopo una meiosi (al massimo, ma quasi impossibile in quanto la meiosi umana ha un periodo di due giorni). Niente cuore, niente polmoni, niente cervello, niente sistema nervoso, niente. Questi commenti e molti altri fanno capire che in Ticino ahimwe c'e' ancora molto da imparare e soprattutto, molti tabu inculcati da giovani che sono difficili da estirpare. Come diceva un comico famoso: grazie a Dio sono ateo! ;-)
Claudio Trovesi 3 anni fa su fb
Una vergogna, un vero calvario ?
Silvana Fantacone 3 anni fa su fb
Siamo nel 2016 perfino i bambini dell'asilo sanno che non arrivano per merito della cicogna e già in seconda elementare imparano addirittura come si fa a farli ... comunque ci sono troppe troppe ragazze che fanno sesso senza testa e tante che malgrado sia capitato già una volta sono recidive come se fosse un gioco tanto sistemo il guaio con la pillola del giorno dopo ... invece di rompere e attaccare i farmacisti che fanno solo il loro lavoro indignatevi per queste ragazze che continuano a far sesso senza protezione e non solo per il fatto che rischiano una gravidanza ma porcapaletta ci sono tante schifezze di malattie sessualmente trasmissibili... piuttosto fate una campagna di sensibilizzazione per ste ragazze e donne che fanno sesso senza proteggersi e criticate piuttosto i centri che lavorano in anonimato e danno fuori pillole del giorno dopo come fossero caramelle a chiunque ?
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Eh ma la donna oggi si è emancipata ?? hanno la parità dei diritti ?? le donne oggi sono padrone del mondo ?? son diventate peggio degli uomini , che tristezza , e pensare L onore e il privilegio che hanno nell avere L oppportunita di donare la vita ?? sono sconcertato da questa società ormai prova di qualsiasi valore , stiamo diventando peggio delle bestie ??
Chiara Monte Valgannese 3 anni fa su fb
È vero che molte ragazzine oggi hanno rapporti senza avere la maturità giusta e quindi non usano protezione. Ma per causa loro ci devono rimettere delle donne che si sono trovate in una situazione del genere? Il problema delle ragazzine si deve risolvere alla fonte, non quando ormai il danno è già stato fatto. Ma poi il farmacista cosa ne sa della storia della persona? Cosa ne sa delle motivazioni della sua scelta? Già magari è in una situazione difficile, così è ancora peggio...
Afeni Liotta 3 anni fa su fb
Non solo le ragazze ma pure donne over 30/40 ?questo è più eclatante
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Chiara Monte Valgannese non credo siano solo le ragazzine , la maggior parte delle donne ha perso il senso delle cose e qualsiasi tipo di valore personale , poi non lamentatevi se gli uomini vi adoperano come usa e getta ??? che schifezza di mondo ???
Monica Rinvi Guarnaccia 3 anni fa su fb
Allora facciamo che sia responsabilitá condivisa, per he le ragazze nn fanno sesso da sole. I ragazzi.chi li prepara? E spesso sono anche uomini piu grandi che riescono a circuirle. A loro cho insegna questi valori?
Chiara Monte Valgannese 3 anni fa su fb
No beh sì certo, nuove generazioni tutte incoscienti allora via pillole del giorno dopo! ? Comodo dire così sono d'accordo con Monica...
Amaia Bermudez 3 anni fa su fb
Cavoli conoscete tutte le storie di tutte le donne? Io l'ho già presa quella pillola perché il preservativo si era ROTTO. Capita anche questo sapete? Vogliamo poi parlare dei maschi che fregano le ragazze? Che dicono che l'hanno messo e poi lo tolgono oppure si accorgono che è rotto e non dicono niente perché è piu "bello" senza? O dei tanti che cercano in tutti i modi di convincerti che a farlo senza non c'è pericolo ed è più bello perché si sente di più? O peggio ancora quelli che colpevolizzano la donna perché mettono una "barriera"? Ho sentito molti più uomini lamentarsi del preservativo che donne.. Tanto l'uomo dopo essersi svuotato non si preoccupa di più. Ho perso il conto delle ragazze che ho accompagnato in farmacia o all'ospedale perché il loro ragazzo pieno di "valori" le aveva piantate in asso appena sono sorti dei problemi. Sempre la solita storia e soluzione facile, scarichiamo la colpa sulle donne che sono delle poco di buono vero?
Schneider Clarice 3 anni fa su fb
I soliti moralisti a giudicare ...
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Monica Rinvi Guarnaccia ????? allora andate avanti così, però poi abbiate la cortezza di non lamentarvi , ma che discorso insulsi, voi dovreste avere amor proprio di voi stesse, nessun altro che voi, gli uomini si adeguano a voi se ancora non lo avete capito
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Ma queste ragazze che fanno sesso senza precauzioni e senza testa lo fanno da sole o c'è anche un maschio che fa lo stesso? Sempre le donne sono le poco di buono, senza testa mentre ai maschi tutto è concesso? Un uomo Come una donna non potrebbe prendere malattie? O portare a casa un pargolo che anche se non desiderato e con una sconosciuta, una volta riconosciuto, deve mantenerlo fino ai 18 che voglia o no!!! Va bene spiegare ai giovani, va bene spiegare gli effetti negativi di questa pillola ma il moralizzatore che umilia o il maschilismo persino da donne è vomitevole! Rispetto, spiegare e prima di giudicare guardare allo specchio la nostra perfezione, non c'è perfezione allora forse è meglio non giudicare!
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Marzio Fontebasso sono più di duemila anni che le donne per qualsiasi cosa facciamo veniamo giudicate, umiliate e in certi posti ancora oggi, per poco anche uccise! Il tuo discorso è l'ennesima conferma di quanto ancora sia cambiato poco nella società. Paghiamo come gli uomini se non di piu per certe cose, molte lavorano, portano avanti famiglie e aziende ma se una donna si comporta come un uomo è una zoccola, nonostante un incidente di percorso o un suo "momento" che non sappiamo e non possiamo giudicare! Anche un uomo può prendere malattie e fate schifo quanto la donna che va con sconosciuti, l'importante è non costringere o imporre! Ho una figlia femmina e un maschio e ad entrambi voglio insegnare dei valori e delle responsabilità perché per me sono semplicemente esseri umani! Con diritti, doveri e mi auguro una morale! Nessuna discriminazione tra uomo e donna!
David Bernasconi 3 anni fa su fb
"Gli uomini si adeguano a voi". Difatti il numero crescente di molestie e stupri indica chiaramente come ci stiamo adeguando..?
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
David Bernasconi frase terribile è disumana, nemmeno gli animali ragionano così... hai ragione David, purtroppo visto il numero altissimo di stupri direi che evidentemente gli uomini anzi quegli omuncoli non si accontentano di un no o di non essere ricambiati.
David Bernasconi 3 anni fa su fb
Le statistiche permettono di analizzare la realtà al netto delle impressioni personali e delle ideologie: se conosci un sistema più affidabile per "guardare in faccia la vita" fallo sapere a tutti che la comunità scentifica te ne sarà grata. Eternamente. Poi se vuoi affermare che i rapporti tra uomini e donne siano diversi dalla realtà dei fatti sei libero di farlo: si chiama immaginazione. Ne hai molta..?
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Marzio Fontebasso educare è compito di entrambi! Così come avete dei valori, responsabilità e le tue faccine ridicole così come il tuo discorso non fanno ridere ma mettono tristezza! Se non La penso come te o come miss suora moralizzatrice non significa che sono una facile e mai lo sono stata ma che mi disgustano certi ragionamenti e che l'evoluzione ancora oggi non c'è! Ognuno può fare ciò che vuole del proprio corpo e visto i numeri elevati di stupri non mi sembra che le donne siano diventate facili! Non siamo inferiori a nessuno! Parli di valori facendo un discorso prettamente maschilista è convinto di avere persino ragione, sai cosa ti dico? Hai ragione, credici... l'importante è che si inizi a cambiare mentalità, ovvio che con uomini che la pensano come te è difficile per le donne emergere in questa società, senza essere etichettate per qualsiasi cosa e sono solo duemila anni che ci proviamo, prima o poi anche noi saremo viste solo come umani? ah dimenticavo, le cose si fanno in due! E non generalizzare... grazie!
Schneider Clarice 3 anni fa su fb
Betty Beltrami verooo uno così di uomo non ha nullaaa .. un semplice e mero insignificante maschiaccio
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Marzio Fontebasso certo meglio quando eravamo a casa a fare figli, pulire e ignoranti come capre, mute e insignificanti! Che ti piaccia o no ci siamo evolute, affermate e anche come casalinghe siamo acculturate, sappiamo leggere, scrivere, ragionare, esprimere i nostri pensieri e dire sì o di no per quello che ci pare! Molte lavorano e contribuiscono nella società! Ti da fastidio? Vai a vivere con gli amish o dove le donne sono ancora schiave e sottomesse! Per la tua testa c'è poco da fare, per i bambini invece molte donne e uomini possono ancora inculcare un educazione che riconosca che uomo e donna sono esseri umani e che nessuno è superiore al altro ma soprattutto il rispetto reciproco e le responsabilità. Continuare a ragionare con una me te come la tua per me non ha senso. Ti lascio nella caverna! Buona giornata
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
E poi scusate eh....ma siete ancora tutti convinti che solo le donne vengano stuprate o usate modica zerbino?
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Aicha Fontebasso eh si che è evoluzione, guai contraddire donne cosi evolute, sia mai ahahahha
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Aicha Fontebasso gggggrrrrrr ahahahhahahaha
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Marzio Fontebasso leggendo quindi dovrei essere la moglie di un troglodita????? beh il mio troglodita mi apre ancora la portiera dell'auto e mi sposta la sedia per sedermi al tavolo....e sono passati più di 11 anni. Il troglodita porta la sua famiglia su di un vassoio d'argento, il troglodita ha aiutato tante di quelle donne in difficoltà che nemmeno immagini.....che pena e quanta superficialità
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Aicha Fontebasso eh ma amore, loro sono emancipate ahahahahhahahah
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Già emancipazione da selfie ahahahah
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Non commento perché da donna potrei diventare cattiva, molto cattiva....lasciamo "l'emancipazione" modello 2016....
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Aicha Fontebasso ahahahhahahahh
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Afeni Liotta le donne non sono tutte sante ma neanche tutte il contrario. Ognuno faccia della propria vita ciò che vuole senza giudicare, con coscienza e responsabilità e sa ha della morale ben venga ma visto che a tutti può capitare un "incidente" allora non trovo giusto che venga umiliato, informato si. Ma non umiliato per una pillola del giorno dopo. Ovvio che è un medicamento e non un contraccettivo da usare tutte le volte ma nemmeno far sentire una poco di buona una persona e gli uomini hanno anche una responsabilità, questo intendevo dire. Buona serata
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Betty Beltrami ????? i miei genitori mi hanno insegnato che ognuno è artefice del suo male, ognuno è libero di vivevre questa vita come meglio crede , ma poi dovreste avere almeno la cortezza di accettare le conseguenze delle vostre azioni , invece di pretendere e basta, puoi anche andar in giro nuda per le strade se ti piace , ma poi non lamentarti se la gente ti reputa per ciò che vede e se , visto le leggi vigenti , passi qualche notte in galera , ma i tuoi genitori non ti hanno insegnato a stare al mondo ???
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Betty Beltrami infatti vedo che non hai capito una mazza del mio scritto, e lo conferma la tua ultima frase.....e da brava donna "emancipata" metti in bocca parole mai scritte! Le mini gonne in quegli anni venivano portate in un determinato modo, non c'é proprio paragone con quelle di oggi. Ti devo inviare una foto magari? Ma sai, penso che al posto di leggere tu passi le giornate a farti selfie per urlare al mondo la tua "emancipazione"
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Aicha Fontebasso gggggrrrrrr ???????
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Amaia Bermudez ma vogliamo parlare di tutte quelle donne che fregano gli uomini ? Guarda che le donne non sono sante , e rimane il fatto che oggi la donna non è più tale , visto che per la maggior parte non sa né cucinare , ne custodire casa, ne crescere i propri figli, per loro L Imponete e andare al bar con la sigaretta in bocca a fare le fighe
Betty Beltrami 3 anni fa su fb
Non generalizzare Marzio perché non mi conosci e quindi non permetterti di affermare certe cose visto che stai appunto generalizzando, lo stesso vale per la tua compagna che tra l'altro pure lei e donna. Capite quello che volete, non m interessano queste discussioni sterili e le trovo anche ridicole. Buona vita!
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Betty Beltrami nemmeno tu ci consoci eppure se rileggo ciò che hai scritto ce ne hai dette di ogni. Se devo scrivere ogni volta nome e cognome delle persone che ho visto comportarsi cosi non ci si salva più, e se le cose scritte erano rivolte a te lo avrei specificato....se scrivi ciò e te la prendi é perchè ti senti presa in causa. io che capisco quello che voglio? ahhaha ma rileggi ciò che scrivi va.
Aicha Fontebasso 3 anni fa su fb
Betty Beltrami inoltre prima di sparare sentenze dovresti informarti prima su chi sono e da dove vengo, sono per metà congolese e metà bergamasca (e di famiglia storica), sai per caso la situazione delle donne in Congo? sai per caso a quante donne in difficoltà abbiamo dato aiuto? Secondo te noi "trogloditi" generalizziamo senza vedere con i nostri occhi? Sai per esempio cos'é l'associazione Si alla vita? Secondo te queste persone collaborerebbero con dei trogloditi come dici tu? Rifletti non é difficile
Marzio Fontebasso 3 anni fa su fb
Betty Beltrami discorsi sterili???? si forse i tuoi ?????
matteo2006 3 anni fa su tio
È diventata la panacea per qualsiasi problema: i rischi sono tanto evidenti che però vista la facilità di reperirla ancora meno ci si preoccupa di quello che si fa qualche ora prima. Se c'è un aumento della richiesta forse una qualche domanda ce la si dovrebbe porre e non il farmacista!
911 3 anni fa su tio
una volta cantavano ......zoccolette di qua e di la ......
webbcc 3 anni fa su tio
@911 Se l'uomo non mette il preservativo o se il preservativo si rompe è tutta colpa della donna che è una poco di buono, ho capito giusto?
Luca Redaelli 3 anni fa su fb
Ci sono anche gravi controindicazioni ...il farmacista ha l'obbligo di spiegare che cosa ti sta vendendo Se una ragazza prendesse la pillola e questa gli causasse una grave emorragia lui ne dovrebbe rispondere. La pillola è l'ultima risorsa. ..iniziate usando il profilattico che intanto previene anche molte malattie sessuali; ci sono i tamponi e le creme spermicide.
David Bernasconi 3 anni fa su fb
Per quanti medicamenti che causano gravi effetti collaterali viene denunciato il farmacista e non ci ha prodotto il farmaco? E per quanti prodotti il farmacista si esime dal dichiararne i possibili effetti collaterali?
Monika Pasello 3 anni fa su fb
Allora se la pensiamo cosi anche per un aspirina si muore e te la vendono senza fare domande. Ci sono controindicazioni con tutti i farmaci
Anna Marti 3 anni fa su fb
Ma per favore... mi sembra che si vuol solo mettere in cattiva luce i farmacisti... le domande ci sono e si devono fare x legge... il resto mi sembra assurdo. Ricordiamo che è un medicamento che ha moltissime controindicazioni e bisogna utilizzarlo solo come EMERGENZA!!! É un medicamento e bisogna spiegare cosa ti potrà succedere nell'assumerlo. Usate i profilattici che proteggono anche da malattie e non hanno controindicazioni .
David Bernasconi 3 anni fa su fb
Se è vera la testimonianza «Dopo avermi fatto mille problemi, mi ha detto che secondo lei avrei dovuto rifletterci maggiormente», io non credo si ponga il problema della pericolosità del medicinale, quanto la pericolosa ingerenza del/della farmacista negli affari privati di una persona. C'è già la chiesa che fa propaganda, non servono anche i farmacisti.
Athena Bozzini 3 anni fa su fb
Poi se per caso dovesse succedere qualcosa dovuto alle controindicazioni... apriti cielo la colpa sarebbe del farmacista che non ha fatto le dovute domande ecc..
Athena Bozzini 3 anni fa su fb
Certo. Come le persone che pensano che la pillola del giorno dopo sia un contraccettivo come un altro.
La Paola 3 anni fa su fb
Ci sono domande di prassi da seguire. Il farmacista è obbligato a fare queste domande e non ha il diritto di dire la sua opinione. Se lo fa, è nel torto. Ma le domande di prassi vanno fatte perché è un medicamento con delle controindicazioni
Monika Pasello 3 anni fa su fb
Domanda ok ci sta ma non mortificare la donna o la ragazza ce ne di differenza ma poi la pillola del giorno dopo non è richiesto strettamente con ricetta medica?
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Vedo che questo mese se la prendono con i farmacisti... io sono d'accordo con il farmacista cantonale!
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
Quindi bisogna umiiliare le persone? Se vado a comprare il proctosedil mi chiedono se pratico il sesso anale?
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Alessandro Crippa ho scritto questo?
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
No ,ma lo ha giustificato il farmacista cantonale.
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Alessandro Crippa perché secondo me non é un medicamento da prendere come un altro. Anche il dostinex é un medicamento per far andare via il latte, ma ci vuole la ricetta medica. (Per esempio) Tutto qui!
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
Il fatto è che è un anticoncezionale. Allora siano coerenti. Mi facciano le domande quando vado a comperare i profilattici.
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Alessandro Crippa anche la pillola anticoncezionale devi fartela prescrivere dal ginecologo.
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
Tutto quello che vuoi. Ma non puoi umiliare le persone così. Non vuoi venderla? Metti in bel cartello qui non vendo la pillola del giorno dopo. La vuoi vendere? Vendila e basta.. cosa interessa al farmacista con chi una donna ha un rapporto o con quanti? Per poi magari sputtanare in giro? Se invece il figlio del borsone va e chiede il metadone o la siringa, tutti silenti..
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Alessandro Crippa ma non ho nemmeno detto questo...
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
L'ha detto il farmacista cantonale. La realtà è che ai cattolici questo medicamento non va perché va contro i loro principi.
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Alessandro Crippa te l'ho scritto sopra del perché sono d'accordo... ma se vai in farmacia a chiedere un medicamento senza ricetta, ti fanno comunque delle domande... e la pillola del giorno dopo va presa entro un tot di ore...
La Paola 3 anni fa su fb
Non bisogna umiliare le persone, questi colloqui devono avvenire in privato assolutamente. Ma sono necessari perché ci potrebbero essere anche casi di violenza o abuso ... Comunque esistono anche i consultori, e li le domande sono le stesse
Francesco Pastry Carossa 3 anni fa su fb
Spero un giorno gli si presenti sua figlia a chiedergli la pillola al farmacista
Jade Grebenauger 3 anni fa su fb
A me pare che il farmacista cantonale abbia condannato il comportamento del farmacista che ha insistito per sapere chi fosse l'uomo con cui la donna aveva avuto rapporti. In più la pillola del giorno dopo non è esattamente un anticoncezionale come gli altri. Non si può prenderla ogni volta che c'è il dubbio, può avere determinate conseguenze, quindi è giusto prescriverla con cautela. Poi ovviamente questo non dà a nessuno il permesso di umiliare nessuno, ma certe domande (chiaramente poste nel modo giusto) sono da fare. E non è per sputtanare nessuno, anche il ginecologo alla prima visita chiede se si hanno rapporti fissi, occasionali, protetti oppure no, se si hanno avute malattie sessualmente trasmissibili, quando sono state le ultime mestruazioni ecc.....
Lorena Quadri 3 anni fa su fb
Jade Grebenauger per l'appunto... anche solo per donare il sangue ti fanno ste domande
La Paola 3 anni fa su fb
Sono farmaci con delle controindicazioni. Se poi succede qualcosa alla persona che li assume, su chi cade la responsabilità?
Katia Mazzetti-Carò 3 anni fa su fb
Francesco Pastry Carossa Prova anche a pensare il contrario: se un giorno a tua figlia succedesse qualcosa dopo aver preso la pillola del giorno dopo perché il farmacista non ha avuto l'accortezza e la professionalità di porre le domande del caso?
Monika Pasello 3 anni fa su fb
La Paola chi gle la prescrive che magari non fa i giusti accertamenti e cmq le controindicazioni ci sono anche in una semplice aspirina
Alessandro Crippa 3 anni fa su fb
La follia assoluta.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Quest'estate troppi giovani a casa»
I Giovani UDC ticinesi sono preoccupati per la disoccupazione under 25. E chiedono misure urgenti
CANTONE
13 ore
Garzoni: «Sì a piscine, fiumi e laghi. E dimagriamo»
Il direttore della clinica Moncucco sulle dichiarazioni di Zangrillo: «Non è certo che il virus sia mutato».
CANTONE
16 ore
L'ex infermiere dell'OBV è stato ritrovato morto
Il 45enne era scomparso lo scorso 30 maggio da Balerna. La sua automobile era stata rinvenuta ieri a Buseno.
CANTONE
16 ore
Al via su Piazzaticino.ch la seconda serata di Poestate
Il festival letterario luganese ritorna questa sera alle 18.00 con la sua edizione 100% online
FOTO
LUGANO
17 ore
Il nuovo volto della Foce per contenere gli assembramenti
Uno specifico arredo, con panchine e altri accorgimenti, è stato posato per delimitare il numero di presenze.
CANTONE
19 ore
Galleria del Ceneri, discoteche e spesa in Italia. Norman Gobbi a 360°
Il presidente del Governo ha toccato diversi temi durante un'intervista rilasciata a Radio Ticino.
CANTONE
19 ore
«La ricerca attiva del virus continua: 100 tamponi al giorno»
In conferenza stampa oggi erano presenti il medico cantonale, il presidente dell'Ordine dei medici e Renato Pizolli
CONFINE
22 ore
Auto nel lago, 24enne verso i domiciliari
L'interrogatorio per il giovane accusato di omicidio stradale dovrebbe tenersi tra oggi e domani
CANTONE
22 ore
"Ma quale calo, gli affitti continuano ad aumentare"
La denuncia dell'Associazione inquilini: "Il problema è che sempre più alloggi appartengono a grandi gruppi immobiliari"
CANTONE
22 ore
Una visita al giorno, al massimo di mezzora
Da lunedì saranno di nuovo possibili gli incontri nelle strutture sanitarie ticinesi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile