Ti Press
LUGANO
23.08.16 - 14:510

Nasce un polo dedicato alla ricerca medica

Gettate le basi della futura Facoltà di Biomedicina dell’USI

LUGANO - L'unione fa la forza. L'unione è quella della Città, del Cantone e della Fondazione Cardiocentro Ticino che hanno presentato oggi in conferenza stampa il progetto Lugano MedTech Center, che prevede la costituzione della Fondazione Lugano MedTech, della società Mizar SA e l’acquisto dello stabile Mizar a Lugano. Il Municipio ha licenziato una richiesta di credito di 10,05 milioni di franchi, mentre il Consiglio di Stato ha approvato il messaggio per la concessione di una fideiussione solidale di 5 milioni per la realizzazione del progetto. Terzo finanziatore, con una quota di 5,05 milioni, è la Fondazione Cardiocentro Ticino. Si tratta di un passo decisivo per lo sviluppo di un polo tecnologico dedicato alla medicina rigenerativa e alle tecnologie mediche, pilastro della futura Facoltà di Biomedicina dell’USI e motore per lo sviluppo di tutto il territorio cantonale. 

Dalla Città di Lugano 10 milioni di franchi - La Città di Lugano parteciperà con 10 milioni di franchi alla costituzione della nuova società Mizar SA, che viene dotata di un capitale azionario di 15 milioni di franchi per l’acquisto e il finanziamento dello stabile Mizar. Un credito di 50'000 franchi è destinato alla costituzione della Fondazione MedTech Lugano, in partenariato con la Fondazione Cardiocentro Ticino, che a sua volta parteciperà con un capitale di 50'000 franchi. Compito della nuova fondazione sarà di offrire spazi, infrastrutture e servizi per promuovere, favorire e coordinare i processi di ricerca e consentire un rapido trasferimento dell’innovazione a chi opera nel settore med-tech. 

Il contributo del Cantone - Il Cantone ha ritenuto di volervi contribuire mediante la concessione di una fideiussione solidale di 5 milioni di franchi a favore della società Mizar SA. Il conferimento della garanzia cantonale ha permesso l’estensione del credito bancario di 33 milioni di franchi concessi da BancaStato e necessari per il completamento dell’operazione di acquisto dell’immobile.
La Fondazione Cardiocentro Ticino parteciperà all’operazione con un quota di 5,05 milioni e occuperà 1500 mq dello stabile Mizar.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
4 ore
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
LUGANO
14 ore
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
15 ore
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
20 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
20 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
FOTO
BELLINZONA
21 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
CANTONE
1 gior
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CANTONE
1 gior
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
LUGANO
1 gior
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
1 gior
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile