Tipress
MESOCCO (GR)
18.07.16 - 06:410
Aggiornamento : 08:15

San Bernardino, inizio promettente per gli impianti

Almeno un’ottantina di passeggeri nel weekend in cui la funivia è ripartita

MESOCCO (GR) - Complici il bel tempo e la voglia di trascorrere qualche ora in un luogo fresco, nel weekend almeno un’ottantina di persone ha scelto San Bernardino per tornare a utilizzare la gondola del Confin. Dopo quattro anni di chiusura, l’impianto è infatti stato riaperto per la stagione estiva. E dal prossimo weekend sarà rimessa in funzione pure la seggiovia, che tornerà a portare i visitatori fino a 2’200 metri d’atitudine. «L’inizio promette bene, speriamo soltanto che la meteo sia dalla nostra parte anche nelle prossime settimane» ci dice Franco Ghezzi, figlio del proprietario delle funivie e membro del CdA della San Bernardino impianti turistici SA (SBIT).

Soltanto per la stagione estiva - Per i villeggianti e i proprietari di appartamenti a San Bernardino, la riattivazione di gondola e seggiovia è sicuramente una buona notizia. Anche se gli impianti saranno operativi soltanto durante il periodo estivo (l’obiettivo è di restare aperti fino a inizio settembre). Per quanto riguarda l’inverno, dal punto di vista finanziario l’apertura non sarebbe sostenibile: si parla di una spesa pari a 4,5 milioni di franchi.

Presto con il parapendio - Nella stagione estiva si punta in particolare a escursionisti, appassionati di mountain bike e parapendisti. Per il parapendio bisognerà comunque aspettare ancora un po’, in quanto devono ancora essere regolati i permessi per gli atterraggi.

Tipress
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Ticino
ASCONA
6 ore
«Traffico ticinese paralizzato ovunque, non ci si muove più»
Lo sfogo della deputata Michela Ris, che invita i cittadini a ricorrere al car sharing e al telelavoro: «Nel 2020 con Alptransit le cose miglioreranno? Dipende da dove si abita»
CANTONE
6 ore
Fino a 60 centimetri di neve in Vallemaggia
Allerta a nord. Ma da domenica il tempo migliora e la prossima settimana torna il sole
BIASCA
8 ore
Allarme su Fb: «Rapitori di bimbi in paese». La scuola: «È un fake»
Un post su Facebook mette in ansia i genitori. All’origine ci sarebbe un fatto reale, un automobilista che ha avvicinato una bimba chiedendole il nome e poi è ripartito
CANTONE
9 ore
Solo un distretto risparmiato dai radar
La prossima settimana niente controlli mobili a Blenio. Ben 15 le località controllate nel Luganese
LOCARNO
10 ore
Lettere anonime a Dadò: «È la 150esima. Un'ossessione»
Da anni uno stalker l'avrebbe preso di mira. «Invito questa persona a dedicare il suo tempo ad altro e a sé stesso. Probabilmente ne ha bisogno»
LUGANO
11 ore
Morta dopo la liposuzione, il medico non operava in Ticino
Arriva a distanza di un anno e mezzo la risposta del Consiglio di Stato sul dottor M.C. «Non ha mai ricevuto l'autorizzazione a esercitare»
FOTO E VIDEO
CANTONE / NEPAL
13 ore
Le mani ticinesi nella ricostruzione post terremoto
Oltre 600 case, due scuole e un ambulatorio medico grazie alla generosità. Kam For Sud ha concluso il lavoro di ricostruzione del villaggio di Saipu
LUGANO
15 ore
Chi conosce l’agente di quartiere, si sente più sicuro
Sono stati presentati stamani i risultati del sondaggio sulla sicurezza. I cittadini più soddisfatti della qualità di vita sono quelli di Castagnola, Carona e Cureggia
LUGANO
15 ore
Lago Ceresio, è allerta piena
Il rischio "marcato" è previsto tra le 11 di oggi e le 18 di lunedì. Anche la Tresa, l'emissario del lago di Lugano, si è alzata
LUGANO
17 ore
«Me la sono cavata con una giacca rotta e qualche "pattone" in faccia»
Parla la vittima dell'aggressione al posteggio di Campo Marzio: «Devo ringraziare la mamma che mi ha aiutato e la polizia cantonale che è stata gentilissima»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile