CANTONE
02.06.16 - 06:060
Aggiornamento : 11:35

Addio al pieno gratis: e in Ticino Tesla rischia il flop

Con il suo prezzo abbordabile, la nuova Model 3 poteva essere l'occasione per lanciare l'auto elettrica sul territorio: ma il rifornimento non sarà più offerto dalla compagnia

RIVERA - Poteva esser l'occasione per lanciare finalmente l'auto elettrica: che in Ticino è ancora e soprattutto vettura di passaggio, almeno a giudicare dalle targhe alle stazioni di ricarica. Prezzo abbordabile, rifornimento gratuito a vita: che finora Tesla aveva promesso ai suoi clienti. La nuova Model 3, già un vero affare, prometteva di diventare un successo, anche a queste latitudini: dove le sei colonnine installate sul Monte Ceneri lo scorso anno avrebbero garantito un "pieno" veloce e a costo zero. Ma i ripensamenti dell'azienda, che ieri ha annunciato agli investitori come il modello potrebbe fare eccezione, rischiano di trasformarla invece in un grande flop.

Nessuna preoccupazione, per adesso: non solo perché si tratta ancora solo di un pensiero, un'intenzione. I tempi sono troppo acerbi perfino per capire quante delle prenotazioni già effettuate con largo anticipo, dinnanzi ai 35mila dollari appena con cui l'auto sarà lanciata negli Usa a fine 2017, potrebbero venir ritrattate, a costo di perdere quei mille dollari di acconto. Al momento i conteggi esistono solo su scala internazionale, giacché ogni riservazione avviene non in luoghi fisici, ma sul web. 

In Ticino Tesla si espone dunque a un passo falso: eppure inevitabile. I costi di ricarica che l'azienda si è finora accollata, ha spiegato il ceo Elon Musk, sono tali da poter essere ammortizzati solo da un veicolo dall'elevato prezzo di listino. Tesla Roadster, Model S, Model X: loro dunque sì che potrebbero cominciare a frequentare spesso il Monte Ceneri. Quanto a Model 3, invece, resta l'enigma. E, ben simulata, un po' di preoccupazione.

Commenti
 
Stefano Dias 3 anni fa su fb
Articolo del piffero. Come solito si cerca il titolo a effetto e sembra quasi una "campagna" anti-inflammatory!!!!
Ivan Guidi 3 anni fa su fb
ABB fornisce gli stessi distributori.. anche a Gratis... che baggianate...
Stefano Casalinuovo 3 anni fa su fb
Chi vi paga, la lobby del petrolio? Articolo ridicolo. Il Ticino è pieno di tesla
Gabriele Giambonini 3 anni fa su fb
A Zurigo e dintorni oramai sono la norma. E ci credo ! Dopo averne guidata una, me ne sono innamorato :) ...
Giorgio Caverzasio 3 anni fa su fb
Soliti titoli fuorvianti
Taroni Morena 3 anni fa su fb
Christian Schlaepfer?
Reto Kohler 3 anni fa su fb
articolo di ?
Pachi Torcia 3 anni fa su fb
Appunto
Carlo Loduca 3 anni fa su fb
Non ho capito questo articolo sinceramente, si parla di ripensamento? E di quale ripensamento? Si da libera interpretazione a cose non dette creando disinformazione. Il "pieno" che costa mediamente una decina di franchi al massimo dovrebbe generare un flop? E di che tipo di flop parliamo? Tra l'altro il supercharger che è stato pensato per i lunghi spostamenti. M'intristisce leggere le notizie date in questo modo sinceramente
Moni Mazzolini 3 anni fa su fb
E cque chi compra una Tesla cosa che io faro' non la compra per il pieno a gratis ma perche' usando l intelletto di cui e' dotato ha un sistema cognitivo diverso dai comuni e comprende che la situazione di inquinamento e' molto grave , lo fa per il bene del pianeta e dell umanita'.
Moni Mazzolini 3 anni fa su fb
Non importa ... la tesla non inquina come si paga il petrolio si puo pagare l energia .... i fossili vanno abbandonati il piu presto possibile e poi me la ricarico anche a casa
Pachi Torcia 3 anni fa su fb
Tutti se la caricano privatamente
Lucauno 3 anni fa su tio
Beh, poco tempo fa, ho venduto una ingombrante Chevrolet per prendermi una praticissima Citroën C1. La vetturetta assunta, ha si poco spazio, ma a me basta e avanza. Consuma poco, ha vivacità in abbondanza, occupa poco spazio ed ha anche un aspetto piacevole. E' una vetturetta dozzinale poiché molto simile ad essa abbiamo la Peugeot 107 e la Toyota Aygo che differenziano in qualche particolare nella carrozzeria e forse qualcosa all'interno, il motore è sempre della Toyota, ma tutto sommato a me va bene. Perlomeno, posso disporre di una autonomia di ca. 600 Km ,a 5 litri di benza per 100 Km, e con un'auto elettrica ,una cotale autonomia posso soltanto sognarmela.
Claudio Amadori 3 anni fa su fb
Qualcuno pensava veramente che la ricarica veloce sarebbe stata gratis per tutti i clienti per sempre?
francox 3 anni fa su tio
Se l'hai acquistata c'è un contratto dove ci sarà scritto se le ricariche sono comprese oppure no. Gli avvocati faranno il resto.
Luca Preto 3 anni fa su fb
Emanuele Patelli taaaac
Fabio Ambrosini 3 anni fa su fb
Ma bravi....
zendesk 3 anni fa su tio
Certo che.. pagare 1000$ per prenotare un auto che hai visto solo in foto.. che non puoi configurare.. che non sai quanto ti verrà a costare.. e che non sai neppure quando verrà fornita.. a me non sembra una gran cosa! E se poi decidi di "ritrattare" la prenotazione (annullare sarebbe la parola corretta direi..) perdi i 1000$ che hai versato.. Ed ora.. dopo averti promesso il rifornimento gratuito a vita.. si rimangiano la parola.. (anche se non è ancora sicuro..)
sharmaine 3 anni fa su tio
@zendesk c'é chi ha aspettato di vederla dal vivo per prenotarla ... e la presentazione parla da sé, l'auto é un ottimo affare
fuoridalgregge 3 anni fa su tio
Sinceramente non era certo il fatto del rifornimento gratis che mi avrebbe convinto a comprarla. Io la comprerò ugualmente!
GI 3 anni fa su tio
Ma la venderanno solo da noi ??
Lore62 3 anni fa su tio
@GI Stati Uniti consegna fine 2017, Europa e Asia inizio 2018, al momento della presentazione sono arrivate prenotazioni per 115 mila in 24 ore !
matteo2006 3 anni fa su tio
@GI Dai noi arriverà non penso prima di inizio 2019.
Kahr 3 anni fa su tio
Una macchina così per 40'000 la prenderei al volo!
Thor61 3 anni fa su tio
@Kahr Personalmente prenderi i 40.000 ;o))
matteo2006 3 anni fa su tio
@Kahr Prezzo molto ottimistico, con ogni probabilità sarà più vicino a 50k e mettici poi che siamo in Svizzera.
Thor61 3 anni fa su tio
@Thor61 Sorry, PRENDEREI ;o))
daniele77 3 anni fa su tio
qualcuno mi spieghi il titolo "In ticino Tesla rischia il flop" ma che vuol dire? non è difficile creare un titolo che rispecchi l'articolo...
sharmaine 3 anni fa su tio
Si spende comunque meno che con diesel o benzina e la tecnologia Tesla non la batte nessuno ... ottimo rapporto prezzo-prestazioni e ci sta benissimo che non regalino proprio tutto
Jimmy69 3 anni fa su tio
@sharmaine ...e poi frena che è un piacere ! ??
Lore62 3 anni fa su tio
@Jimmy69 tranquillo che tra non molto la guida "umana" la toglieranno comunque, perchè sono più sicure di certi bradipi alla guida...
zendesk 3 anni fa su tio
@Lore62 Si, ma la colpa in caso di incidente sarà sempre "l'umano" a prendersela.. anche se non guida lui.. e i danni non li pagherà di sicuro il Signor Musk..
Lore62 3 anni fa su tio
@zendesk Dipende da come evolverà la tecnologia , al momento che sarà autorizzata la guida completamente autonoma, si dovrà trovare un accordo tra le assicurazioni e le case costruttrici. Siamo solo agli inizi di un grande cambiamento verso intelligenze artificiali a scapito degli umani sempre più rimbecilliti... ;-)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
TERRE DI PEDEMONTE
1 ora

«Costruiremo appartamenti in cui il vicino è uno di casa»

Fasi finali per il progetto “Viv Insema” con le sue tre palazzine dove gli inquilini non saranno mai degli estranei. «Ma non è una comune» chiarisce la presidente della cooperativa abitativa

CANTONE
10 ore

Ticino, terra di fulmini. 2019 possibile anno da record

Il primato annuale di saette potrebbe essere raggiunto alla fine dell'estate

VIDEO
LOCARNO
16 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
18 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
18 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile