LUGANO
18.05.16 - 06:000

Assemblea Corsi, si decideranno i due nuovi membri del Consiglio regionale

LUGANO - Venerdì 20 maggio all’Auditorio Stelio Molo della RSI a Lugano-Besso avrà luogo l’Assemblea generale della CORSI (Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana). Oltre all’approvazione del rapporto di attività e dei conti per il 2015, l’ordine del giorno prevede la nomina di due membri del Consiglio regionale.

L’inizio è previsto alle ore 15.30 e all’ordine del giorno, come ogni anno, ci saranno l’approvazione del Rapporto d’attività e dei conti, che al termine del 2015 hanno registrato un risultato attivo di 15'512.- CHF. Buone notizie anche sul fronte delle adesioni, con 159 nuovi soci e un numero totale che al 31 dicembre 2015 si attestava a 2’786 unità.

L’assemblea sarà poi chiamata a eleggere 2 nuovi membri del Consiglio regionale, in sostituzione di Michele Foletti e di Paolo Sanvido, che hanno rassegnato le dimissioni nel settembre del 2015. Il Comitato del Consiglio Regionale (CCR), guidato dal presidente della CORSI Luigi Pedrazzini, ha preso contatto con i vertici dell’Università e della SUPSI per individuare due candidati capaci, per la loro formazione accademica e per le competenze specifiche nel campo della comunicazione, di assicurare un contributo qualificato ai lavori del Consiglio regionale. Il CCR intende perciò proporre all’assemblea la nomina della dott.a Ruth Hungerbühler e del prof. Gabriele Balbi.

Nell’ambito della sua relazione all’assemblea, che potrà costituire elemento di riferimento per la successiva discussione, il presidente della CORSI illustrerà l’attività della Cooperativa nel corso del 2015, così come, fra le altre cose, la posizione assunta dal Comitato in merito alle procedure di licenziamento nell’ambito del progetto 16+ e alle trattative con la SSR per il finanziamento dell’OSI.

All’assemblea generale interverrà, come di consueto, il direttore regionale della RSI Maurizio Canetta, cui spetterà il compito di prendere posizione in risposta a interventi dei soci concernenti l’attività dell’azienda.

Nel corso dei lavori è pure previsto un intervento del presidente del Consiglio di Amministrazione della SSR Viktor Baumeler, che sarà accompagnato dal segretario centrale Beat Schneider. Verrà infine presentato il programma della Giornata nazionale SRG SSR 2016, che avrà luogo a Lugano il 30 settembre, organizzata dalla società regionale CORSI.

Al termine dei lavori è in programma la presentazione dello studio La RSI allo specchio delle opinioni dei cittadini della Svizzera italiana (Osservatorio della vita politica regionale dell’Università di Losanna).

TOP NEWS Ticino
CANTONE
50 min
«Ci chiamano doule, accompagniamo alla vita, ma anche alla morte»
Assistono al parto, ma sono presenti anche al termine di una vita. Una di loro racconta cosa vuol dire essere doula.
CAPOLAGO
10 ore
Una sella di capriolo "no vax"
I ristoratori si ingegnano per accogliere i clienti non vaccinati. Anche in camper, se serve.
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
12 ore
Finisce con l'auto nel riale: 4 feriti
L'incidente è avvenuto a Corzoneso oggi pomeriggio. La dinamica dovrà essere chiarita dall'inchiesta di polizia
LUGANO
12 ore
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
14 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
A fuoco in A2
Una Fiat 500 distrutta dalle fiamme all'altezza di Pollegio
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
17 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
19 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
21 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile