Philippe Weissbrodt
+ 4
CANTONE / SVIZZERA
16.05.16 - 15:430

80’000 partecipanti per la Festa danzante

Nonostante il maltempo, pubblico in crescita anche in Ticino

LUGANO – Dallo scorso giovedì la Danza è stata in festa in 28 città e comuni svizzeri e in 1 città sul confine francese. Il tempo instabile non ha fermato la fedeltà del pubblico: nel corso dei giorni di programmazione, circa 80’000 tra danzatori e spettatori hanno colorato sale da ballo, spazi pubblici, biblioteche, musei, università, discoteche e altri angoli del nostro Paese.

In alcune città si è persino registrata una netta evoluzione in termini di partecipazione: tra queste Basilea con un pubblico di circa 5'000 persone, Losanna (9'000), Saint-Imier (1'000) e, non da ultimo, il Canton Ticino con i suoi 5'000 partecipanti.

450 tra performance, spettacoli, film, mostre, oltre 600 corsi di danza e 40 serate una più folle dell’altra hanno garantito il successo a questo lungo fine settimana di Pentecoste.

Un’11esima edizione creatrice di legami - Ancora una volta, la Festa danzante si è rivelata essere una meravigliosa macchina per tessere legami. Negli spazi aperti, performance partecipative o insolite hanno schivato le gocce per raggiungere il loro pubblico (tranne qualche fortunata eccezione): lo spettacolo ZYGR (di Gregory Stauffer e Emma Murray: 16 città in 16 ore nel corso dei 4 giorni di programmazione) ha messo in movimento 1600 passanti occasionali, mentre i giri sfrenati di Tondorunderond facevano girare la testa del pubblico di Lucerna, Sierre, Vevey e Ginevra, e Kill Your Darlings seduceva gli spettatori di 9 diverse città svizzere.

Le stesse scuole di danza sono state in festa: a Basilea 430 bambini (Tanz der Kulturen) hanno presentato diverse danze del mondo: dal Jazz a Bollywood passando per la Capoeira, mentre a Lugano le dimostrazioni delle scuole riunite sotto il titolo "Mi presento", hanno raccolto oltre 1500 spettatori.

Dal canto loro gli spettacoli di sala non sono stati da meno: L’Ecole-Atelier Rudra-Béjart a Losanna, lo spettacolo per il giovane pubblico Suggunga (YoungSoon Cho Jaquet) a Vevey, quello d’Alexandra Bachzetsis a Basilea, oltre allo spettacolo intergenerazionale Orthopädie or to be di Kilian Haselbeck e Meret Schlegel (Premio di danza 2015) hanno riempito sale e teatri.

Dulcis in fundo non possiamo non menzionare il riuscitissimo ritorno del Canton Vallese dopo 3 anni di assenza: a Briga la fanfara di apertura della 1a edizione della Festa della danza ha attirato circa 300 spettatori, mentre Sierre e Monthey si scatenavano al ritmo
frenetico dell’hip-hop.

Gli organizzatori desiderano ringraziare di cuore l’entusiasmo e il lavoro dei numerosi artisti presenti, dei 500 insegnanti di danza, dei quasi 200 partner e di tutti i volontari.

Grazie al loro impegno e alla loro passione, da 11 anni a questa parte, la Festa danzante può rinnovarsi costantemente riuscendo a coinvolgere un pubblico sempre più numeroso, come sottolinea la responsabile nazionale del progetto Joséphine Affolter: « Siamo estremamente felici di constatare come il progetto prenda sempre più piede, e come, nel corso degli anni, abbia saputo fidelizzare un pubblico estremamente eterogeneo per età e provenienza culturale ».

Le date della 12esima edizione della Festa danzante sono già fissate per il fine settimana dal 5 al 7 maggio 2017.

Philippe Weissbrodt
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
SONDAGGIO
CANTONE
2 ore

Taglia l'erba alle 19.30: arriva la polizia e lo ferma

Scena surreale sulle colline di Cugnasco-Gerra. Eppure i regolamenti comunali parlano chiaro. Il comandante Dimitri Bossalini: «Qualcuno ha richiesto il nostro intervento»

CANTONE
4 ore

Vuole fare il volontario: ma il curatore gli mette limiti

La vicenda di un cinquantenne bellinzonese, attivo nei City Angels, riapre il dibattito sulle persone sotto tutela. Fino a che punto si può spingere l’autorità?

CANTONE
5 ore

L'allarme Cinipide è rientrato:  «Ci sarà un buon raccolto di castagne»

La ricomparsa delle "galle" sugli alberi aveva fatto temere un ritorno dell'insetto dannoso: «Ma anche l'antagonista è in azione. L'equilibrio è ristabilito» dice il capoufficio della selvicoltura

CANTONE
14 ore

Prima i permessi falsi, ora i tentati furti

Il processo per i permessi è stato rinviato in quanto uno degli imputati è l’uomo arrestato per i colpi al bancomat di Sant’Antonino

CADENAZZO
14 ore

L'ombra del 5G sul palazzo a luci rosse

Presso lo stabile dell'ex "Bosco" sono già sorte le modine per piazzare l'antenna. La domanda di costruzione è appesa all'albo. Intanto, nell'ombra si muove l'opposizione

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile