© AlpTransit San Gottardo SA
CANTONE
07.04.16 - 09:450
Aggiornamento : 10:21

«Perderemo minuti preziosi davanti al tunnel»

La Galleria di base del San Gottardo favorirà il trasporto delle merci? Non tutti ne sono convinti

LUGANO - Cinquantasette chilometri sotto le Alpi. La Galleria di base del San Gottardo avvicinerà il nord e il sud della Svizzera, come pure dell’Europa. Con il tunnel ferroviario più lungo del mondo, per i viaggiatori i collegamenti saranno più veloci e confortevoli. Ma sarà così anche per le merci? «Dovendo condividere la galleria con i treni passeggeri che circoleranno a 200 chilometri orari, non escludiamo il rischio di lunghe attese al portale per accedere al tunnel, in particolare se il convoglio ad alta velocità è in ritardo. E così si andrebbe a perdere il tempo risparmiato percorrendo la galleria» ci dicono alcuni addetti ai lavori. Nel settore c’è infatti una certa preoccupazione, soprattutto perché in vista dell’inaugurazione del tunnel - in programma il prossimo 1. giugno - si parla sempre più assiduamente di traffico passeggeri. «Il trasporto merci sembra essere passato in secondo piano» affermano.

«Le merci non saranno ostacolate» - «Non c’è nessun dubbio sull’importanza della Galleria di base del San Gottardo per il traffico merci» ci assicura Florence Pictet, portavoce dell’Ufficio federale dei trasporti. E ci parla della revisione totale della legge sul trasporto delle merci con cui si intende incentivare il traffico merci ferroviario sull’intero territorio nazionale. «L’obiettivo - spiega - è di garantire che nel tunnel sia disponibile il numero di tracce per le merci previsto dalle decisioni politiche relative alla nuova trasversale ferroviaria alpina».

Un treno passeggeri, tre treni merci - Ma come si incastreranno treni passeggeri e merci? A partire dal prossimo dicembre, la galleria sarà percorsa ogni ora e per ogni direzione da due convogli passeggeri (a 200 chilometri orari) e cinque treni merci (a 160 chilometri orari). Con l’apertura del tunnel del Ceneri, i convogli merci saliranno invece a sei. «Quindi dal 2020 per il traffico merci ogni giorno saranno disponibili 260 tracce, contro le odierne 180. Mentre per quello passeggeri ne sono previste 65» sottolinea Pictet.

L’esperienza del Lötschberg - Si tratta di un tunnel più breve (35 chilometri) e a binario unico su una tratta di 21 chilometri. Ma per gli addetti ai lavori la Galleria di base del Lötschberg funge da esempio. Come viene regolato il transito attraverso questo tunnel? «Ogni ora parte dapprima il treno Intercity a 200 chilometri orari e subito a seguire i treni merci, che circolano a 100 chilometri orari» ci spiega Helene Soltermann, portavoce della Bls, l’azienda ferroviaria che gestisce il tunnel. «Affinché i treni merci possano accedere puntualmente alla galleria, devono aspettare la loro traccia. Per questo a Briga e a Frutigen sono disponibili binari d’attesa».

Trenta chilometri in meno - Con la Galleria di base del San Gottardo e quella del Ceneri, la tratta compresa tra Basilea e Chiasso si accorcerà di trenta chilometri. «A dipendenza delle tracce, i convogli merci risparmieranno fino a sessanta minuti. Di solito si tratterà di una riduzione di tempo compresa tra trenta e quarantacinque minuti» ci dice Pictet. Per quanto riguarda il traffico passeggeri, già a partire dal prossimo anno sulla tratta compresa tra Zurigo e il Ticino si potranno risparmiare 25 minuti. E a partire dal 2020, quando sarà aperto pure il Ceneri, il viaggio si accorcerà addirittura di un’ora.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lorena Quadri 4 anni fa su fb
Ma pensate anche per chi abita ad Airolo o av Di blenio, solo per scendere a Bellinzona ci vogliono 40 minuti in macchina, a Biasca 20!!!!!! Il problema é CHE NON C'É UNA STAZIONE!
Tiger 4 anni fa su tio
Hanno tutti, ma proprio TUTTI fatto finta di nulla, in modo veramente inquietante sotto tutti i punti di vista, quando Falò trasmise, quest'autunno un documentario sulla sicurezza nei lavori di Alptransit. In qualsiasi altro Paese al mondo, il giorno dopo il cantiere sarebbe stato chiuso dalla magistratura, per accertamenti. Da noi, no. Non una riga sui giornali, nulla di nulla. Siamo veramente messi male.
Equalizer 4 anni fa su tio
Al momento non so chi è che dispone di materiale rotabile merci certificato per circolare a quelle velocità, di sicuro dubiterei di tutto ciò che viene da sud e da est, loro i certificati li fanno su richiesta come i panini, alcuni dei loro convogli vanno già quasi a pezzi ad 80 km/h non ci resta che sperare in bene.
MIM 4 anni fa su tio
Che ragionamenti... ovvio che ci sono treni che vanno più adagio di altri, succede anche ora sulle linee normali. Forse, che dite, esisterà un controllo digitalizzato... forse magari... possibile che sto AlpTransit dia così fastidio alle lobbies dei camionisti e la gente ci casca con tutti e due i piedi?
Antares46 4 anni fa su tio
@MIM Si è vero con la sola piccola differenza che attualmente i treni viaggiatori viaggiano a 100/120 km/h e i merci a 80 km/h. Inoltre i merci che transiteranno nel tunnel saranno appena lunghi 750 / 800 metri. Io non sono contrario al tunnel di Alptransit come non sono contrario al raddoppio della galleria autostradale. Sostenere pero che i viaggi in treno nella galleria di Alptransit accorceranno il percorso sulla tratta Bellinzona - Zurigo di circa un'ora mi sembra anche troppo ottimistico proprio per l'intasamento del traffico ferroviario tra transito di merci e transito passeggeri. Amen
MIM 4 anni fa su tio
@Antares46 Non credo sia come dici tu, ma lasciamoci sorprendere ;-)
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
RADDOPPIO, SUBITO ! ! !
Shion 4 anni fa su tio
Non mi fido più mica tanto a entrare dentro lì... E poi cos'è tutto a un tratto che il percorso attuale è diventato obsoleto? Facciamo passare le merci anche fuori no?
Luca Civelli 4 anni fa su fb
E poi ci sarà la fermata di Biasca e cominceranno a chiedere fermate anche quelli di Claro,Cresciano,Osogna...l'alta velocità si trasformerà in omnibus.
sedelin 4 anni fa su tio
questione di opinione (perché anche i giornalisti ne hanno), ovvero: io avrei utilizzato questo titolo. si dà il caso, però, che qui non si tratta di opinioni ma di fatti concreti.
pontsort 4 anni fa su tio
@sedelin Hanno deciso di vedere il bicchiere mezzo vuoto perche altrimenti non fa polemica
Antares46 4 anni fa su tio
Infatti anche senza studiare basta il seguente ragionamento logico: treni passeggeri 250 km/h treni merci 100/120 Km/h!!!! Prepariamoci ai tamponamenti!!
UnPassoIndietro 4 anni fa su tio
"....ci dicono alcuni addetti ai lavori..." della serie "...ho sentito dire in betola ieri sera..."
Lussy 4 anni fa su tio
non c'é da preoccuparsi tanto avranno a disposizione un doppio tunnel autostradale. Stanno già pensando di fare più corsìe anche nel sotto ceneri per fargli strada, no problem pasaran pasaran oh se pasaran! :-)
Diego Mesca Meschini 4 anni fa su fb
Tiratevi assieme...
GI 4 anni fa su tio
Mi scappa da ridere......abbiamo speso oltre venti miliardi ed ora si pone un problema del genere.....tüta gent che ha dumà stüdia indenta....??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Canetta lascia la Rsi
Prepensionamento per il direttore dell'emittente di Comano. Si prepara la successione
CANTONE
3 ore
Pentecoste impegnativa per la Rega: un weekend con 130 interventi
In Ticino la Guardia aerea svizzera di soccorso è decollata sette volte
CANTONE
3 ore
Altro giorno senza morti e senza nuovi casi
I contagi da coronavirus registrati nel nostro Cantone rimangono 3'315, i morti 348.
CANTONE
6 ore
Il Covid che separa papà e figli
Durante il lockdown il diritto di visita tra genitori separati ha subito limitazioni, che in qualche caso continuano
BELLINZONA
7 ore
Troppa rigidità per le startup ticinesi?
Post Covid-19. A sollevare la questione è un imprenditore che si sente penalizzato: «Così ci escludono dagli aiuti».
CANTONE
16 ore
Scattano le manette per un badante
L'uomo, di origine straniera, è stato arrestato giovedì. L'accusa è di aver sottratto 20mila franchi a un anziano.
FOTO
LUGANO
20 ore
Godersi la foce con la distanza sociale
Per il lungo weekend di Pentecoste sono entrate in vigore le nuove misure per favorire il distanziamento sociale.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Un ticinese ha percorso più di 100 km in due giorni
One Million Run: il muro del milione di chilometri da percorrere in due giorni è stato abbattuto.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Mascherine sull'autopostale: in Ticino la indossa uno su 5
E oltre il San Gottardo va anche peggio, come dimostrano le cifre della Svizzera tedesca e della Romandia
CANTONE
1 gior
Una settimana senza decessi in Ticino
Dall'inizio dell'emergenza, nel nostro Cantone ci sono stati 3'315 contagi accertati e 348 decessi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile