CANTONE
22.03.16 - 12:200

Strategia per gli impianti di risalita invernali, rapporto finale del gruppo di lavoro

BELLINZONA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio di Stato ha preso atto del rapporto finale del gruppo di lavoro incaricato di proporre un piano di lavoro e una strategia coordinata per gli impianti di risalita invernali sussidiati dal Cantone.

Come previsto dall’articolo 4 del Decreto Legislativo concernente lo stanziamento di un credito complessivo di 1'617'000 franchi quale contributo a fondo perso a parziale copertura dei costi di manutenzione ordinaria degli impianti di risalita di Carì, Bosco Gurin, Campo Blenio e Nara per le stagioni invernali dal 2014/2015 al 2016/2017, e con risoluzione governativa no. 2799 dell’11 giugno 2014, il Consiglio di Stato ha istituito un gruppo di lavoro, a cui hanno preso parte rappresentanti dell'autorità cantonale, dei gestori degli impianti di risalita, degli enti locali interessati, dell'Agenzia turistica ticinese, delle Organizzazioni turistiche regionali e degli Enti regionali di sviluppo.

Considerata la numerosa documentazione già elaborata in passato, e per migliorare la redditività degli impianti, il gruppo di lavoro ha deciso di concentrare la propria attenzione sul rilancio delle destinazioni turistiche tramite la messa in rete di tutta l’offerta legata alla montagna e l’avvio di collaborazioni interaziendali. La soddisfazione del turista, infatti, non è legata al solo mezzo di trasporto, bensì all’intera offerta ad esso collegata.

La messa in rete e l’integrazione di tutte le attrazioni rappresenta una premessa fondamentale per creare un prodotto turistico di qualità, capace di generare ricadute positive sul territorio.

Il gruppo di lavoro ha quindi condiviso il principio secondo il quale il ruolo degli impianti di risalita è da contestualizzare all’interno dei masterplan regionali e nella strategia delle organizzazioni turistiche regionali.

Il rapporto finale contiene, oltre alle proiezioni finanziarie fino alla stagione 2018/2019, un’analisi dell’importanza economica e turistica degli impianti di risalita. Quest’ultima ha quantificato l’impatto economico e turistico delle cinque stazioni invernali sussidiate.

In particolare, i dati relativi alla stagione invernale 2014/2015 hanno permesso di evidenziare una prevalenza di ospiti di giornata provenienti soprattutto dal Ticino. A livello di fatturato, gli impianti generano 13 milioni di franchi nelle regioni degli impianti (che salgono a 19,6 milioni se si considerano le ricadute sull’intero Cantone), per una creazione di valore aggiunto lordo pari a 5,6 milioni di franchi (8,7 milioni a livello cantonale) e poco meno di 100 posti di lavoro (120 a livello cantonale) in equivalenti a
tempo pieno (ETP).

Il Consiglio di Stato ha trasmesso il rapporto finale alla Commissione della gestione e delle finanze del Gran Consiglio, dando scarico al gruppo di lavoro.

TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
53 min
Il Rabadan aiuterà i “poveri carnevali”
Numeri da urlo per la manifestazione: + 4,5% di affluenza sull'arco dei sei giorni
CANTONE
53 min
«Il caso in Ticino è solo uno»
Errore in conferenza stampa a Berna da parte del capo della Divisione malattie trasmissibili.
CANTONE
4 ore
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
4 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
6 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
6 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
13 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
17 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
17 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
CANTONE
20 ore
Coronavirus: «Ci sono 15 casi sospetti»
Merlani: «Attendiamo i risultati dei test». Le scuole lunedì saranno aperte normalmente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile