Foto Ti-Press Samuel Golay
LUGANO
18.06.15 - 17:170
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

LAC, lo gestirà un ente autonomo di diritto comunale

La Città di Lugano parteciperà con un contributo di 14.5 milioni di franchi

LUGANO - Il Municipio ha approvato il messaggio concernente la costituzione di un ente autonomo di diritto comunale per la gestione amministrativa, tecnica, infrastrutturale e per le attività del nuovo centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura, così come lo statuto dell’ente e il mandato di prestazione per gli anni 2016-2018.

Per la gestione del LAC è stato scelto il modello organizzativo pubblico-privato, "dopo attenta valutazione e analogamente a quanto avviene in contesti internazionali simili", sottolinea il Municipio. Il vantaggio, rispetto a una gestione interamente pubblica, è una migliore efficacia, "poiché favorisce la flessibilità operativa e promuove un maggiore coinvolgimento del settore privato".

L’ente autonomo di diritto comunale è un ente di diritto pubblico a sé stante, che sottostà al controllo e all’organizzazione definiti dalla Città tramite statuto. "Si tratta di una forma giuridica particolarmente idonea in ambiti di sviluppo socioeconomico, turistico e culturale, poiché permette di sviluppare e promuovere progetti di valenza regionale, nazionale e internazionale, permettendo tra l’altro di estendere la partecipazione a Comuni e privati".

Lo statuto prevede scopi e compiti, organi dell'ente, competenze e funzionamento, meccanismi di controllo, aspetti finanziari e contabili, finanziamento, copertura del disavanzo, ripartizione degli utili e modalità di scioglimento. La Città di Lugano parteciperà economicamente all’ente autonomo di diritto comunale LAC Lugano Arte e Cultura con un contributo di 14.5 milioni di franchi (4.5 milioni per il 2016 e 5 milioni per il 2017 e il 2018). La sua entrata in vigore è prevista il 1. gennaio 2016.

Lo statuto e il mandato di prestazione dovranno essere adottati dal Consiglio Comunale e ratificati dal Consiglio di Stato.

Facility Management, nuova proposta - Inoltre, il Municipio comunica di aver annullato la settimana scorsa la gara di appalto per le prestazioni di Facility Management al LAC, e ha approvato oggi la nuova proposta allestita dal Dicastero attività culturali, incaricato dal Municipio di valutare una suddivisione dell’attribuzione del mandato a più di una ditta, su incarico diretto.

Il servizio di accoglienza degli artisti, il servizio di welcome desk, il servizio di guardaroba e il servizio di mascherine sono attribuiti alla ditta ISS Facility Services SA, con un contratto della durata di un anno. Il servizio di sorveglianza delle sale museo e il controllo biglietti passa di competenza gestionale dal LAC al Museo d’Arte, con l’attribuzione dei servizi a Securitas SA.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora

Fiamme a Pregassona

A prendere fuoco è stato il food truck in via Ceresio 46

BERNA/CANTONE
3 ore

«Piaccia o no, ma dietro la mela c’è la nostra sovranità minacciata»

Dal manifesto con il simbolo elvetico attaccato dai vermi, alla distanza dai consumatori e dalle politiche ambientali, il presidente dell’Udc Piero Marchesi replica a tutto campo

FOTO E VIDEO
LUGANO / AROGNO
12 ore

Il vento fa strage d'alberi al Parco di Pian Casoro

La zona tra Barbengo e Figino è stata interessata da un violento nubifragio in serata. Una ventina di piante è caduta e si registrano pure allagamenti e la chiusura di alcune strade

LUGANO
14 ore

Spunta l'offerta di lavoro da 12mila franchi per una «Hostess seducente»

Lo sfogo di una candidata: «Il parametro più importante? Devi essere una prostituta»

FOTO E VIDEO
LUGANO
15 ore

Scontro tra un'auto e un furgone a Molino Nuovo

Una Ford con targhe ticinesi ha centrato il furgone VW che si trovava davanti al semaforo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile