+ 13
MENDRISIO
18.06.15 - 08:280
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Continua la protesta alla Exten

Parte degli operai davanti ai cancelli per chiedere la revoca del licenziamento di un collega

MENDRISIO - Continua la protesta di una parte degli operai della Exten che hanno incrociato le braccia a causa del licenziamento di un loro collega, avvenuto martedì sera. La ditta di Mendrisio salita agli onori della cronaca per lo sciopero di otto giorni consecutivi attuato nel febbraio scorso a seguito della volontà dell’azienda di  operare dei tagli salariali, sembra ferma nella sua nuova decisione. 

Questa volta come già riferito ieri, la miccia dello sciopero e della protesta davanti ai cancelli della Exten è stata la drastica e immediata decisione di licenziare il capo delegazione dei lavoratori, protagonista della conciliazione dello sciopero di febbraio. Alla base della decisione aziendale, un litigio con un collega dell’amministrazione. Secondo l’azienda il dipendente è stato licenziato “essendosi comportato in maniera inaccettabile e penalmente reprensibile”.

La decisione ha quindi fatto scattare la protesta e il presidio dei cancelli da parte dei sindacalisti Unia e alcuni colleghi di lavoro. Inutili i tentativi di trattativa per la revoca del licenziamento. Domani è previsto l'incontro di conciliazione. Questa mattina gli operai sono di nuovo davanti ai cancelli. Ieri, sembra che la produzione sia stata attiva solo per tre linee sulle sette complessive.

Sul posto presente anche una decina di agenti della polizia per garantire l’accesso agli operai che invece sono entrati per lavorare. Il Municipale di Mendrisio Giorgio Comi, giunto sul posto, ha incontrato l'operaio licenziato.

Rescue Media
Guarda tutte le 16 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
21 min

Ecco l'unico candidato che "difende" i premi

In un sondaggio su 57 politici, Sefano Rappi è stato il solo in Ticino a definire «tollerabile» un ulteriore aumento dei premi di cassa malati. E spiega perché

CAPRIASCA
8 ore

Così il cane Fred se ne frega di Municipio e polizia

Da anni, l’animale circola liberamente per le vie di Tesserete. I suoi proprietari continuano a ricevere multe. A toglierlo dalla strada, però, non ci pensano proprio

BALERNA
10 ore

L'uomo che si è gettato dal cavalcavia è deceduto

È escluso l'intervento di terze persone. L'autostrada è stata completamente riaperta alle 19.50

FOTO E VIDEO
BALERNA
12 ore

Traffico autostradale paralizzato nel Mendrisiotto

L'A2 è stata chiusa in direzione nord tra Chiasso e Mendrisio. All'altezza dello svincolo di Balerna sono giunte diverse auto della Polizia e un elicottero della Rega

BELLINZONA
13 ore

Serie ferite per uno degli operai colpiti dalla trave alle Officine

I due, dipendenti di una ditta esterna, stavano effettuando dei lavori di sgombero in un capannone quando sono stati travolti

CANTONE
14 ore

Per i politici, i costi sanitari vanno bene così

Un sondaggio condotto dall'Ordine dei medici rivela cosa pensano della sanità, i candidati alle elezioni federali

CANTONE
14 ore

Sadis benedice il Patto: «Non mi scandalizza puntare sui moderati»

Il sostegno dell’ex consigliera di Stato alla congiunzione PLR-PPD per le elezioni federali: «Bisognerebbe avere il coraggio di abbandonare i vecchi steccati partitici». 

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile