CANTONE
12.03.15 - 16:500
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Lugano (e non solo) si prepara a ballare

Corsi di ballo, workshop, flasm-mob e persone visive. L'importante è muoversi!

LUGANO - Torna la "Festa danzante" che, quest'anno, festeggia 10 anni. Per l’edizione 2015 sono ben 21 le città e i comuni della Svizzera che hanno aderito a questa importante iniziativa nazionale di promozione alla danza, e la Svizzera italiana anche quest’anno è presente e pronta ai blocchi di partenza con un ricco programma, che come d’abitudine prevede numerose attività per tutti i pubblici. Corsi di danza, insolite performance urbane, flash mob, party e contest di danza, ma anche spettacoli di danza come NEONS firmato dal coreografo Philippe Saire, nome di spicco tra le molte proposte in Svizzera italiana.

L’epicentro rimane anche per quest’edizione Lugano, ma quest’anno oltre a Poschiavo, siamo felici di annoverare anche la partecipazione del Teatro San Materno ad Ascona.

Sono molte le novità che segnalano questo felice compleanno, come la collaborazione con i Premi svizzeri per la danza assegnati dall’Ufficio federale per la cultura, con l’augurio di offrire sia agli amanti della danza, come a tutti i curiosi di ogni età, un vero e proprio fuoco di artificio di appuntamenti e di esperienze.

Gli appuntamenti da non perdere:

Haiku in movimento-composizione istantanea
Mercoledì 29 aprile, 19:00-19:30, Teatro delle Radici,Lugano, segue rinfresco
Sabato 9 maggio, luogo e orario in via di definizione, Poschiavo

La performance prende spunto dall’Haiku, antico componimento poetico giapponese che trae ispirazione dalle emozioni. Come per gli haiku questo esercizio di composizione in danza richiede una sintesi di pensiero, intenzione, immagine e movimento.

… und aus
Domenica 10 maggio, 15:00-15:30, Parco Ciani, Lugano
Domenica 10 maggio, 19:30-20:00, cortile Studio Foce, Lugano

Anche se abbiamo i mezzi per farlo, il tempo non si lascia misurare. Partendo da un fiammifero che si consuma, la performance esplora la mutevolezza e l’arbitrarietà della nostra percezione del tempo. Cosa si può fare, vedere o pensare nel breve lasso di tempo prima che la fiamma del fiammifero si spenga?

Heidi
Domenica 10 maggio, 21:00-21:30, Teatro Foce, Lugano

Quando lo jodel svizzero incontra la danza contemporanea… 3 donne in costume tradizionale svizzero si mescolano agli spettatori. Una di loro comincia a intonare uno jodel. A poco a poco le altre due iniziano a muoversi a ritmo di musica incuriosite ma distanti.

Il corpo danzante - Laban-workshop
Sabato 9 maggio, luogo e orario in via di definzione, Poschiavo

Attraverso il workshop proposto dalla danzatrice e coreografa ticinese Nunzia Tirelli, il pubblico potrà apprendere alcuni dei principi dell’arte del movimento di Rudolf Laban con uno sguardo contemporaneo. Il workshop rappresenta un’ottima occasione per fare esperienza del proprio corpo nello spazio, del flusso del movimento e dei cambiamenti di dinamica fisica.

NEONS
Venerdì 8 maggio, 20:30-21:45, Teatro Foce, Lugano

Punta di diamante del programma, grazie anche alla partecipazione organizzativa di LuganoInscena, sarà il noto e affermato coreografo Philippe Saire la cui compagnia è stata insignita del premio Federale per la danza, che presenterà una delle sue ultime creazioni NEONS. Sul palco due danzatori, Philippe Chosson e Pep Garrigues, dei giornali luminosi e dei neon, in un gioco di parole con l’acronimo NEONS Never Ever, Oh! Noisy Shadows verrà messo in scena, tra luci e ombre, il tema della separazione, dell’intimità.

Un acte sérieux
Sabato 9 maggio, 20:30, per tutti, Studio Foce, Lugano

Un acte sérieux, creato dalla nota coreografa svizzera Nicole Seiler, è un divertente ed intelligente spettacolo interattivo che in modo ludico apre una riflessione sulla danza e sul suo linguaggio. In questo insolito «passo a due», la danzatrice Manuela Bernasconi in sala propone alcuni movimenti coreografici, che grazie alla descrizione del pubblico, dovranno essere riprodotti il più fedelmente possibile dall’altro interprete, Jonas Fürer, situato in un altro studio di danza distante, ma collegato via web in Skype.

Jukebox-party & contest di ballo allo Spazio 1929
Sabato 9 maggio, 21:30-01:00, Spazio 1929, Lugano

Lo Spazio 1929 rinnova la sua collaborazione con la Festa danzante. Sull’onda del successo riscontrato l’anno scorso, l’intera villa anni Trenta e il suo giardino, sede del primo co-working multidisciplinare del Cantone Ticino, infuocherà il sabato sera del happening danzante più atteso dell’anno e lo farà attraverso un’interpretazione quasi alla lettera del tema di quest’edizione:le «prospettive in danza».

Non lo spiegavo, il mondo
Domenica 10 maggio, 20:15-20:45, Teatro Foce, Lugano

È una performance visiva con innesti di danza contemporanea di estrema suggestione firmato dalla giovane e talentuosa coreografa e danzatrice italiana Francesca Cola.

Sirtaki Flash Mob
Sabato 9 maggio, 13 :30-14 :00, Rivetta Tell, Lugano
Domenica 10 maggio 10 :30-11 :00, Parco Ciani, Lugano

Inauguriamo una nuova collaborazione aprendo la Festa danzante alle danze del mondo, un ottimo viatico per conoscere nuove «prospettive sul mondo e sulla danza». Grazie all’entusiasmo di Aris Sotiropoulos e della Comunità ellenica balleremo insieme il «Sirtaki» una danza che è un mix tra una versione lenta e veloce della danza tradizionale greca chiamata «Hasapiko» che rappresenta ormai, internazionalmente, tutte le danze greche e lo spirito dei greci.

Balcani Flash Mob
Sabato 9 maggio, 15:00-15:30, Parco Ciani, Lugano / 18:00-18:30, Piazza Dante, Lugano

Continuiamo il viaggio tra i mari e le danze e approdiamo un po’ più a est, circumnavigando i Balcani grazie alla generosa disponibilità dell’Associazione «Desanka Maksimovic» presente in Ticino da vent’anni, che si propone da una parte di avvicinare i giovani di etnia serba alla loro cultura di origine, e dall’altra di divulgare questa ricca tradizione culturale verso l’esterno, migliorando così l’integrazione e la conoscenza reciproca.

POSCHIAVO
Danza in piazza
Sabato 9 maggio, ore 10:30 - 11.00 piazza comunale, Poschiavo

La Festa danzante valposchiavina inizierà nel centro del pittoresco borgo di Poschiavo con rappresentazioni all’aperto. Sotto la guida della docente Emilia Lusenti saranno innanzitutto proposte danze in cerchio; la forma più antica di danza che è stata praticata ed è praticata in numerosissime culture. Seguirà poi una rappresentazione concepita dalla danzatrice contemporanea di Louise Hanmer dal titolo Performance per la piazza del villaggio e il porfido, che coinvolgerà professionisti ed amatori.


Danza per tutti
Sabato 9 maggio, dalle 13:30 - 19:15, Casa Torre, Poschiavo

Durante il pomeriggio verranno proposti 6 mini labororatori della durata di un’ora. A condurre i corsi sono professionisti e istruttori formati. Queste attività sono indirizzate a fasce d’età diverse, con l’intento di coinvolgere gli adulti, ma anche gli adolescenti e bambini.

La Valposchiavo balla
Sabato 9 maggio, ore 20:30, Centro parrocchiale, Poschiavo

La Festa danzante valposchiavina si concluderà in serata con un concerto di tango. Alex de Simoni alla fisarmonica e Angapiemage Galiano Persico al violino suoneranno un repertorio di tango pensato ad hoc per la Festa, che sarà danzato dal vivo da ballerini professionisti.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
12 min
Coronavirus: in Ticino altri tre casi
Le persone ricoverate negli ospedali a causa del covid-19 restano due
CANTONE
24 min
La scuola "ai tempi del Covid-19" piace più agli allievi che ai docenti
Il loro carico di lavoro è aumentato, così come quello dei genitori. Si sono sentiti sotto pressione e/o ansiosi
ORIGLIO
2 ore
«Sono centinaia, ce li troviamo quasi in casa»
Il sindaco Alessandro Cedraschi sulla presenza di cinghiali vicino al Paese: «Continuiamo a sollecitare il Cantone».
CANTONE
4 ore
Un brutto male nei rubinetti
Si chiama clorotalonil, è vietato in Svizzera perché cancerogeno. Ma in alcune località del Mendrisiotto sfora i limiti.
LUGANO
4 ore
Cassarate, si cercano volontari per ripulirne le sponde
Dopo il successo dell'appuntamento di luglio si riparte per «rendere bello e vivibile il nostro bene pubblico».
GAMBAROGNO
11 ore
«Il mio Rodolfo non merita di finire così»
Waldis Ratti, 63 anni, "piange" per lo storico ristorante di famiglia. Un patrimonio che rischia di svanire.
SANTA MARIA (GRIGIONI)
13 ore
«Quando il treno è affollato, cedo il posto e mi siedo per terra»
Nella “sua” Calanca la chiamano tutti “Robi” ma lei è la donna forte delle ferrovie svizzere.
ASCONA
15 ore
«Per chilometri legata alla borsa della padrona»
L'animale, zoppicante e in evidente stato d'incuria, non avrebbe nemmeno la possibilità di fare i suoi bisogni.
OSCO
17 ore
La vittima dell'incidente di Osco è stata identificata
Ieri la Polizia aveva chiesto a eventuali testimoni di farsi avanti.
FOTO E VIDEO
LUGANO
20 ore
Prima del Gran Consiglio, contro le politiche del DI di Gobbi
Presidio "antirazzista e per il rispetto dello stato di diritto", a partire dalle 12, davanti al Palazzo dei Congressi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile